Epoca e Classiche

pubblicato il 5 luglio 2012

Honda RC-V Series, il sito!

Svelati i "segreti" delle Honda da MotoGP. 10 anni di storia

Honda RC-V Series, il sito!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda RC-V Series - 10 anni di storia - anteprima 1
  • Honda RC-V Series - 10 anni di storia - anteprima 2
  • Honda RC-V Series - 10 anni di storia - anteprima 3
  • Honda RC-V Series - 10 anni di storia - anteprima 4
  • Honda RC-V Series - 10 anni di storia - anteprima 5
  • Honda RC-V Series - 10 anni di storia - anteprima 6

Siete appassionati di MotoGP e la vostra Casa preferita è la Honda? In occasione dei 10 anni dalla nascita della RC-V (2002), la Casa dell'Ala ha deciso di dedicarle un minisito. Lo sfondo è naturalmente rosso ed arancione ed oltre ad un simpatico logo in alto a sinistra, c'è una bella foto del Campione del Mondo in piega: Casey Stoner.

Il sito, tutto in lingua inglese, è suddiviso in quattro sezioni: una che ingloba la storia delle RC-V e le schede tecniche dei tre modelli, una parte riguardante le specifiche del propulsore, una all'elettronica e l'ultima, suddivisa in due parti, dedicata al "corpo" della moto.

Curiosando e spulciando, affronterete un vero e proprio viaggio nella storia di questa moto che conta in nove anni, quattro Titoli Piloti (due con Valentino Rossi – 2002 e 2003, uno con Nicky Hayden – 2006 e uno con Casey Stoner – 2011) e cinque Titoli Costruttori. La prima moto fu la RC211V (dal 2002 al 2006), cinque cilindri a V da 990 cc che vinse al debutto, prototipo dal peso di 148 Kg con oltre 240 CV e che valse 48 vittorie totali. Toccò poi alla RC212V (dal 2007 al 2011), una quattro cilindri a V da 800 cc che offriva una potenza superiore ai 210 CV per un peso di poco superiore ai 150 Kg, che per i primi quattro anni "faticò" a battere la concorrenza (nel 2007 e nel 2008 vinse due gare ogni anno, nel 2009 ne portò a casa tre, nel 2010 quattro e, l'anno scorso, lo sappiamo tutti, vinse il Mondiale Piloti, Costruttori e Team). Ed eccoci poi all'oggi con la RC213V, moto equipaggiata con un propulsore a quattro cilindri a V da 1.000 cc che offre oltre 230 CV per un peso che si attesta sui 157 Kg.

Nella seconda sezione, quella dedicata al motore, vi avventurerete nei "cilindri" della RC212V, con tanto di specifiche tecniche, materiali usati e spiegazioni di Hikaru Miyagi (corse nella Classe 500 alla fine degli anni '80 e nel '90 e attualmente lavora in HRC). Ci sono immagini delle parti con relativi "box" dove troverete tutte le informazioni su camme, albero motore, pistoni... fino alle interviste agli ingegneri (Hiroshi Unuki - Development leader, Michio Izumi - Engine development engineer, Yosuke Hoi - Engine development engineer e Hirokazu Abe - Engine builder).

La terza parte, dedicata all'elettronica, va a disquisire principalmente sulla strumentazione, dove viene illustrato a cosa corrispondono le varie spie di servizio site nel cockpit minimalista della moto, per poi passare alle spiegazioni dei due ingegneri, Atsuyuki Kobayashi (Electronics development engineer) e Tetsuhiro Kuwata (Electronic control development engineer).

Infine, la quarta sezione, dove nella prima parte si analizzano tutte le parti esterne, le scocche, le carene, particolari anch'essi che devono essere curatissimi al fine di migliorare il CX (coefficiente aerodinamico) della RC-V, con le relative spiegazioni degli ingegneri, Takeshi Inoue (Exterior development engineer) e Keisuke Nakata (Exterior development engineer). Nella seconda parte, invece, si parla "dell'estensione del corpo dei piloti", la ciclistica della moto: telaio, forcellone, pedane e manubri, tutti particolari realizzati ad hoc in base alla corporatura e allo stile di guida di ogni pilota, tutto spiegato da Hiroto Yoshiki (Test manager) e da Masami Yamasaki (Frame production).

In tutto questo non manca un'ulteriore sezione dedicata alla RC211V suddivisa in rispettivi cinque anni (dal 2002 al 2006) dove vengono evidenziati i vari cambiamenti ed evoluzioni e l'albo d'oro delle relative 48 vittorie di questa moto che ha "polverizzato" la concorrenza. Dai trionfi di Valentino Rossi a quelli di Max Biaggi, passando per Alex Barros, Tohru Ukawa, Sete Gibernau, Makoto Tamada, Nicky Hayden, Marco Melandri, Dani Pedrosa, e Toni Elias, dove in ogni rispettiva gara, troverete il collegamento al report di gara e l'intervista al pilota.

[Foto: HondaProImages e MotoGP.com]

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Epoca e Classiche , 1000 , quadricilindriche , motogp , pista , curiosità , varie , tecnica , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , simoncelli


Top