Attualità e Mercato

pubblicato il 5 luglio 2012

Rca fantasma, oltre ogni limite

Solo a giugno, già quattro Compagnie fantasma denunciate

Rca fantasma, oltre ogni limite

Non è certo la prima volta (né l’ultima, perché gli utenti della strada vanno messi al corrente di ogni pericolo) che ci occupiamo di Assicurazioni fantasma; il fatto è che adesso si viaggia al ritmo di una Rca-truffa a settimana. Solo a giugno, quattro "fantasmi" denunciati dall’Isvap, l’Istituto che vigila sulle Compagnie. Si va dalle Imprese inesistenti, a quelle che esistono e che - anch’esse vittime in qualche modo del raggiro - però non possono operare in Italia nel settore Rca.

L’Isvap ha infatti reso noto che sono stati segnalati casi di commercializzazione di polizze Rca contraffatte, per il tramite di un intermediario spagnolo Euro Broker Seguro sul sito EuroBrokerSeguro.com, intestate La Parisienne. Come dire che la fantasia diabolica dei truffatori, che offrono Rca ultra low cost mettendo in trappola i consumatori, non va mai in ferie. Si precisa che esiste una Compagnia con la denominazione La Parisienne S.A. con sede legale in Francia, che, pur essendo abilitata a operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi nel ramo Rc auto, ha comunicato di non aver alcun rapporto con il menzionato broker e di non avere, alla data del 1° giugno 2012, alcun cliente in portafoglio. Si segnala inoltre che quel broker non è iscritto nel Registro unico degli
intermediari assicurativi italiani né nell’Elenco degli intermediari della Unione Europea. Insomma, si viaggia senza Rca e, in caso di incidente, si pagano tutti i danni. I consumatori possono (fra l’altro) chiedere chiarimenti al Contact Center dell'Isvap al numero verde 800 486661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30.

Non finisce qui. Sono stati segnalati casi di commercializzazione di Rca contraffatte intestate alla società Inter Hannover, che non rientra tra le Compagnie autorizzate o, comunque, abilitate all’esercizio dell’attività assicurativa sul territorio della Repubblica Italiana. Si fa presente che la suddetta denominazione sociale è del tutto simile alla denominazione breve utilizzata della compagnia assicurativa di diritto inglese "International Insurance Company of Hannover" (Inter Hannover) abilitata ad operare in Italia in regime di stabilimento, e avente con sede in Milano, Via della Moscova 3 – 20121 Milano (Tel. 02-89151536). Si precisa, al riguardo, che l’Impresa inglese ha rinunciato all’abilitazione al ramo 10 (responsabilità civile auto) e dal 16 novembre 2011 ha cessato l’emissione di nuove polizze.

Occhio pure alla Usaa, società che non rientra tra le Compagnie autorizzate all’esercizio dell’attività assicurativa sul territorio della Repubblica Italiana. La denominazione sociale è del tutto simile a quella della compagnia assicurativa di diritto inglese "Usaa Limited", la quale, pur essendo abilitata ad operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi, anche nella responsabilità civile auto obbligatoria, ha comunicato che si sono verificati numerosi casi di commercializzate di polizze contraffatte la cui autenticità è stata disconosciuta dall’Impresa.

Infine, attenzione alla Arcalis Assicurazioni, che non rientra tra le Compagnie abilitate all’esercizio dell’attività assicurativa sul territorio della Repubblica. Queste polizze vengono rilasciate da un intermediario non meglio identificato, che si qualifica come "Agenzia Insurance & Financial Services", con sede in Salerno, non iscritto nel Registro unico degli intermediari.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , assicurazione


Top