Sport

pubblicato il 4 luglio 2012

WSBK 2013: Kawasaki? Forse Checa o... Biaggi

Carlos vorrebbe una Ducati ufficiale, ma tratta con Kawasaki

WSBK 2013: Kawasaki? Forse Checa o... Biaggi

Carlos Checaè l'uomo del mercato Superbike. Lo spagnolo, che è il campione in carica, è desiderato da BMW e Kawasaki, ma non è affatto escluso che resti dov'è: alla Ducati. Checa ha avuto modo di provare la 1199 e non è rimasto entusiasta del motore. L'iberico vorrebbe tornare in lizza per il Mondiale subito e non sembra disposto a perdere tempo, ma il suo manager, Alberto Vergani, che era presente ad Aragòn, ha parlato a lungo con Ernesto Marinelli, responsabile SBK a Borgo Panigale.

DUCATI NEL TEAM UFFICIALE?
Alla soglia dei quaranta anni, Carlos vuole delle garanzie per il futuro: crede nel potenziale della Ducati, ma vuole avere la certezza di far parte di un progetto. Potrebbe restare con la Rossa se si dovesse parlare di un accordo biennale: Checa potrebbe essere il pilota con cui la Ducati potrebbe tornare nel mondiale Superbike con una squadra ufficiale.

NON CON MELANDRI IN BMW
L'alternativa, a dispetto di quanto potrebbe sembrare, non dovrebbe essere la BMW: proprio Alberto Vergani vorrebbe evitare di portare i suoi due galli nello stesso pollaio. L'arrivo di Carlos alla BMW potrebbe dare fastidio a Marco Melandri che è in piena lotta per il titolo 2012 con Max Biaggi. La porta aperta, quindi, è quella della Kawasaki.

C'E' UN'OFFERTA KAWASAKI
Ichiro Yoda, grande capo della "verdona", vuole un top driver per il prossimo anno nella consapevolezza di disporre di un mezzo competitivo per lottare per il titolo: il giapponese non si accontenta più delle fiammate di Sykes, ma vorrebbe consolidare l'ottimo lavoro che è stato svolto. Yoda, quindi, ha sondato la disponibilità di Carlos Checa e ha visto l'interesse che ha portato ad aprire una trattativa vera e propria.

IN LIZZA ENTRA ANCHE BIAGGI
Anche Max Biaggi è in agitazione: il "Corsaro" vorrebbe segnali chiari dall'Aprilia che per il momento non arrivano e, da abile uomo di comunicazione, ha cominciato ad agitare le acque. Il romano ha lasciato intendere che potrebbe tornare alla Ducati accollandosi l'onore e l'onore di sviluppare l'acerba 1199. In realtà, il titolone della Gazzetta dello Sport di ieri è stato utile a mettere Max al centro del mercato, nascondendo la vera ambizione del capitolino, che non ha dimenticato il fatto di essere stato "parcheggiato" al team satellite Sterilgarda nel 2008. E, quindi, si torna a parlare di Kawasaki!

MAX CERCA UN BIENNALE
Una bella sfida, quella giapponese. Max Biaggi, in questo momento, è l'alternativa di Ichiro Yoda a Carlos Checa. Il pallino del mercato in questa fase rovente della stagione ce l'ha lo spagnolo e Alberto Vergani, il suo manager, non vuole sprecare l'occasione. Il carattere spigoloso del pilota romano è il motivo che lo mette in subordine a Carlos, ma sono molto apprezzate le sue capacità di calamitare tutte le attenzioni per trarre il massimo da una moto. Anche il "Corsaro" cerca una collocazione che dovrebbe portarlo ad un accordo biennale, che, attualmente, l'Aprilia non sarebbe disposta a concedergli...

Autore: Franco Nugnes

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , superbike , mercato , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top