Sport

pubblicato il 3 luglio 2012

Mondiale Motocross 2012: Uddevalla, vittoria per Desalle

Pourcel secondo, terzo Strijbos. Cairoli si ritira. In MX2 vince Searle

Mondiale Motocross 2012: Uddevalla, vittoria per Desalle
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Uddevalla - anteprima 1
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Uddevalla - anteprima 2
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Uddevalla - anteprima 3
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Uddevalla - anteprima 4
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Uddevalla - anteprima 5
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Uddevalla - anteprima 6

La tappa di Uddevalla del Mondiale Motocross 2012, sede del GP di Svezia, è stata decisamente avara di soddisfazioni per i piloti italiani. Anzi, potremmo tranquillamente definirla disastrosa, almeno per gli italiani. Iniziamo dalla classe MX1, perchè basta pensare che Tony Cairoli è stato vittima di un doppio ritiro (in Gara 1 una pietra ha bloccato il pignone della sua KTM, mentre nella seconda ha pagato a caro prezzo un'uscita di pista), perdendo anche la testa della classifica iridata a favore di uno strepitoso Clement Desalle, vincitore di entrambe le frazioni.

Ma è andata anche peggio a David Philippaerts, caduto nel corso della prima manche, procurandosi la frattura di entrambi i polsi, che molto probabilmente lo terrà lontano dalle gare piuttosto a lungo. Detto delle disavventure dei nostri, bisogna però tributare il giusto omaggio a Desalle, che con la sua Suzuki ha letteralmente dominato la scena, avendo la meglio sulla Kawasaki di Christophe Pourcel in entrambe le gare. Nella prima è stato anche favorito da un problema ad uno scarpone accusato dal rivale francese, ma nella seconda è stato semplicemente più veloce.

Sfortunatamente per Cairoli, questa bella doppietta ha consentito al pilota belga di scavalcarlo di appena tre lunghezze, ma attenzione a non sottovalutare la candidatura al titolo di Pourcel, che rimane attardato di appena 12 lunghezze rispetto alla vetta della classifica. Tornando alla gara svedese, sul terzo gradino del podio è salito Kevin Strijbos: il portacolori della KTM si è alternato sul podio di manche con Sebastien Pourcel, ma se l'è cavata meglio per quanto riguarda il secondo risultato, ottenendo il quinto posto in Gara 1, contro il sesto del rivale della Kawasaki in Gara 2. Proprio Pourcel quindi si è fermato ai piedi del podio assoluto, tallonato dalla Yamaha di Shaun Simpson, che completa la top five.

MONDIALE CROSS MX1, Uddevalla, 01/07/2012
Classifica gara 1 (primi dieci)
1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 40'52"302
2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +20"870
3. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +28"388
4. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +31"762
5. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +38"980
6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +1'13"721
7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +1'17"195
8. Cedric Soubeyras (FRA, Honda), +1'22"736
9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1'24"085
10. Mark de Reuver (NED, Kawasaki), +1'35"661

MONDIALE CROSS MX1, Uddevalla, 01/07/2012
Classifica gara 2 (primi dieci)
1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 39'05"450
2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +4"445
3. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +7"064
4. Tanel Leok (EST, Suzuki), +23"936
5. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +37"011
6. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +40"893
7. Rui Goncalves (POR, Honda), +52"511
8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +53"034
9. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +1'16"098
10. Davide Guarneri (ITA, KTM), +1'21"824

MONDIALE CROSS MX1, Uddevalla, 01/07/2012
Classifica finale Gp di Svezia (primi dieci)
1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 50 punti
2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 44 p.
3. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 36 p.
4. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), 35 p.
5. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 34 p.
6. Tanel Leok (EST, Suzuki), 33 p.
7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 26 p.
8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 25 p.
9. Ken de Dycker (BEL, KTM), 20 p.
10. Mark de Reuver (NED, Kawasaki), 20 p.

La classifica del campionato (primi dieci): 1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 348 punti; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 345 p.; 3. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 336 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 315 p.; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), 257 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 243 p.; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 236 p.; 8. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 212 p.; 9. Tanel Leok (EST, Suzuki), 201 p.; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), 183 p.

MX2, VITTORIA PER TOMMY SEARLE
E veniamo ora alla MX2, dove Tommy Searle registra la quarta vittoria stagionale di classe. Così facendo, ad Uddevalla, in Svezia, l'inglese ha rilanciato pesantemente la sua candidatura al titolo, riportandosi ad appena 16 punti di distacco dall'attuale leader Jeffrey Herlings. Nonostante un problema con gli occhialoni, che lo ha costretto a rientrare ai box quando era al comando della prima frazione, il britannico della Kawasaki è riuscito a limitare i danni, piazzandosi al secondo posto proprio alle spalle del rivale della KTM.

Nella seconda poi ha immediatamente preso il largo, dominando la manche dall'inizio alla fine, mentre Herlings invece si è reso protagonista di una doppia caduta, tagliando il traguardo solamente in settima posizione. Questo comunque non ha impedito al pilota olandese di andare a prendersi il secondo gradino del podio nella classifica, ma lo ha fatto concedendo a Searle un recupero di ben 8 punti in campionato.

Detto della bagarre tra i primi due, al terzo posto troviamo una sorpresa: Dylan Ferrandis ha infatti conquistato il primo podio della sua carriera, riuscendo a tenere un ottimo ritmo in entrambe le manche e piazzando la sua Kawasaki al quarto ed al terzo posto. Dietro di lui completano la top five Jake Nicholls e Zachary Osborne, ma bisogna segnalare la sfortuna di Jeremy Van Horebeek, solo ottavo nella classifica generale a causa del ritiro di Gara 1, arrivato per un cedimento tecnico della sua KTM quando viaggiava al terzo posto. Contando che nella seconda frazione ha chiuso subito alle spalle di Searle, il podio poteva essere decisamente alla sua portata.

Infine, si attende l'esito degli accertamenti a cui è stato sottoposto Harri Kullas dopo aver accusato una brutta rotazione del ginocchio sinistro nel corso di Gara 1. Il dolore era talmente forte da costringerlo a saltare la seconda frazione, quindi si teme che per lui potrebbe arrivare un lungo stop.

MONDIALE CROSS MX2, Uddevalla, 01/07/2012
Classifica gara 1 (primi dieci)
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39'51"669
2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +3"017
3. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +53"378
4. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1'05"289
5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +1'17"557
6. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1'22"205
7. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +1'40"416
8. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1'41"138
9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1 giro
10. Benoit Paturel (FRA, Kawasaki), +1 giro

MONDIALE CROSS MX2, Uddevalla, 01/07/2012
Classifica gara 2 (primi dieci)
1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 40'12"526
2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +18"574
3. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +27"266
4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +29"925
5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +51"319
6. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1'05"434
7. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +1'19"931
8. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1'23"237
9. Jose Butron (ESP, KTM), +1'24"264
10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +1'34"735

MONDIALE CROSS MX2, Uddevalla, 01/07/2012
Classifica finale Gp di Svezia (primi dieci)
1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 47 punti
2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39 p.
3. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 38 p.
4. Jake Nicholls (GBR, KTM), 33 p.
5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 32 p.
6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 26 p.
7. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 25 p.
8. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 22 p.
9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 21 p.
10. Jose Butron (ESP, KTM), 18 p.

La classifica del campionato (primi dieci): 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 403 punti; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 387 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 330 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 263 p.; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), 243 p.; 6. Jake Nicholls (GBR, KTM), 237 p.; 7. Max Anstie (GBR, Honda), 199 p.; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 177 p.; 9. Jose Butron (ESP, KTM), 168 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 163 p.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , monocilindriche , pista , cross , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , MX 2012


Top