Sport

pubblicato il 28 giugno 2012

Campionato Italiano Raid TT 2012: Botturi al comando

Ceci insegue, terzo Uslenghi

Campionato Italiano Raid TT 2012: Botturi al comando

La tappa di mezzo del Sardegna Rally Race "formato" Italiano ha lasciato ieri mattina Arbatax per farvi ritorno nel pomeriggio dopo 220 chilometri e un'unica, lunga prova speciale di 142. Una giornata intensa e difficile, come del resto tutte le altre di questa gara unica al Mondo, una palestra di navigazione che anche i migliori piloti stranieri apprezzano molto.

E con la Sardegna non potrebbe essere altrimenti, immergersi nei dedali di piste e tracce cercando costantemente di trovale la pista giusta è un esercizio difficile per tutti, ma è Alessandro Botturi che sta svolgendo il compito con estrema diligenza. Il bresciano anche ieri ha vinto la tappa, ottenendo tra il resto il terzo posto nella classifica del Mondiale che lo vede nella stessa posizione alla vigilia della seconda frazione.

Quarantadue secondi è il distacco che è riuscito ad infliggere al compagno di team Paolo Ceci, esperto interprete dei road-book sardi. Ben più consistente il distacco del terzo classificato, l'inossidabile Mauro Uslenghi che ha terminato a quattro minuti e mezzo dal bresciano, precedendo Matteo Graziani e Glauco Ciarpaglini. Buona anche oggi la prova di Luca Manca, sesto al traguardo davanti ad Angelo Maggi, Alex Zanotti e i giovani Manuel Lucchese e Marco Canestrari.

Oggi sarà la giornata decisiva del Sardegna Rally Race, l'arrivo di San Teodoro decreterà infatti il vincitore della gara Mondiale, di quella italiana e soprattutto i campioni nazionali Raid TT 2012.

Autore: Redazione

Tag: Sport , enduro , 600 , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , rally


Top