Sport

pubblicato il 23 giugno 2012

Merzouga Rally 2012: iniziate le ricognizioni

Tre equipaggi al lavoro per la terza edizione

Merzouga Rally 2012: iniziate le ricognizioni
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Merzouga Rally 2012: iniziate le ricognizioni - anteprima 1
  • Merzouga Rally 2012: iniziate le ricognizioni - anteprima 2
  • Merzouga Rally 2012: iniziate le ricognizioni - anteprima 3
  • Merzouga Rally 2012: iniziate le ricognizioni - anteprima 4

Inizia a prendere forma il Merzouga Rally 2012, evento presentato al Motor Bike Expo 2012 lo scorso gennaio. Due equipaggi in auto ed uno in moto, hanno infatti iniziato le ricognizioni delle piste di Merzouga con un solo obiettivo: "tradurre in carta" il percorso del Merzouga Rally, quest’anno alla sua terza edizione.

Ma come avviene lo studio dei percorsi e la stesura del road book? Edo Mossi, promotore del Merzouga Rally che quest’anno ha raddoppiato con l’XRally Marrakech 2012 (è stato vinto da Darryl Curtis N.d.R.), ci spiega il lavoro che sta dietro un road book: "Tre sono le parole chiave alla base del successo di un rally: la location, i percorsi e la passione! Per quanto riguarda la location, chi conosce Merzouga sa che siamo fortunati per la bellezza delle grandi dune dell’Erg Chebbi e la varietà dei terreni a disposizione, ma questo da solo non basta: occorre un attento studio del territorio e la sua traduzione in percorsi che siano al tempo stesso divertenti, impegnativi e sicuri. Insieme ad un’equipe composta da un road book maker, un addetto alla logistica, il responsabile del posizionamento mezzi sulla pista ed il direttore di gara lavoreremo per 7-10 giorni alla stesura del road book, alla definizione della logistica e al piano di sicurezza".

L’itinerario di quest'anno si svolgerà per il 50% dei suoi percorsi su sabbia con dune grandi e grandissime e, per l’altra metà, su piste che come al solito saranno accuratamente selezionate tra quelle meno sassose. Il Rally si spingerà su tracciati inediti nella provincia di Erfoud e di Ouzina, mentre non è previsto nessun trasferimento su asfalto.

Autore: Redazione

Tag: Sport , enduro , gare , fuoristrada , rally


Top