Sport

pubblicato il 12 giugno 2012

MotoGP 2012, Silverstone: danza della pioggia per Valentino

Rossi: "Con il bagnato forse avremmo qualche chance in più"

MotoGP 2012, Silverstone: danza della pioggia per Valentino

Dopo una settimana con due giorni di intenso lavoro nei test di Barcellona ed Aragon, il Ducati Team è pronto a tornare in azione per il sesto round iridato. L’appuntamento di domenica prossima è uno dei più affascinanti ed impegnativi del calendario, il Gp d’Inghilterra a Silverstone. Valentino Rossi l’anno scorso vi ha corso per la prima volta e, pur senza riuscire a centrare il set-up ideale, vi ha ottenuto il sesto posto. Il pilota italiano vuole ripartire dal buon feeling trovato in Spagna per interpretare al meglio possibile anche l’insidioso tracciato inglese.

Nicky Hayden, che in entrambe le edizioni del Gp ha ottenuto un buon quarto posto e che l’anno scorso è stato autore del giro veloce in gara, vuole rifarsi degli ultimi due GP dove ha pagato un po' di sfortuna.

Valentino Rossi: "A Silverstone ho una stagione di svantaggio rispetto agli altri che, lì, hanno cominciato un anno prima di me, quindi dovrò girare il più possibile durante le prove e capire bene la pista, perché l’anno scorso è stata davvero molto dura. Nei test di Barcellona e Aragon della settimana scorsa abbiamo lavorato su elettronica e assetto e adesso vedremo come andrà in Inghilterra. Speriamo di guidare bene, di trovare il set-up più adatto e di riuscire a mantenerci sullo stesso livello del Gp di Barcellona sull’asciutto anche se, in caso di pioggia, forse avremmo qualche "chance" in più".

Nicky Hayden: "E’ eccitante pensare alla prossima gara a Silverstone. Abbiamo corso lì due volte e in entrambi i casi abbiamo trovato qualcosa di diverso, una modifica all’asfalto o alle infrastrutture, tanto che ho ancora quasi l’impressione di andare su una pista nuova. Dato che il tracciato è piuttosto lungo, sarà importante sfruttare al meglio ogni minuto di ogni sessione, che ci auguriamo asciutta, perché il tempo volerà via in fretta. Il fatto che ci siano tante curve diverse una dall’altra fa sì che l’elettronica sia particolarmente importante, più che in altre piste. Il layout è veloce ed ampio e a me piace molto. Le ultime due gare non sono state il massimo ma dobbiamo rimanere concentrati e cercare di fare un passo in avanti. So che non sarà un fine settimana facile ma non vedo l’ora di tornare in pista".

Autore: OmniCorse.it

Tag: Sport , motogp , piloti , personaggi famosi


Top