Test

pubblicato il 7 giugno 2012

KTM SX-F 2013 - TEST

Ecco la prova delle KTM cross quattro tempi pronte per le concessionarie

KTM SX-F 2013 - TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM SX-F 250-350-450 2013 - TEST - anteprima 1
  • KTM SX-F 250-350-450 2013 - TEST - anteprima 2
  • KTM SX-F 250-350-450 2013 - TEST - anteprima 3
  • KTM SX-F 250-350-450 2013 - TEST - anteprima 4
  • KTM SX-F 250-350-450 2013 - TEST - anteprima 5
  • KTM SX-F 250-350-450 2013 - TEST - anteprima 6

Nelle scorse settimane vi abbiamo anticipato le informazioni tecniche relative alla nuova gamma offroad 2013 della KTM, mentre negli stessi giorni il nostro Marco Segnana era in pista a Città di Castello a provare in anteprima le belle fuoristrada austriache. Come sempre, quindi, lasciamo a lui la tastiera, in modo che vi racconti in prima persona come vanno le nuove SX-F KTM.

IL TEST
Grande curiosità per il test che mi aspettava sullo splendido tracciato della pista di Citta di Castello sede di numerose gare nazionali e internazionali e quindi posto ideale per provare dal vivo tutte le novita' che la cartella stampa KTM 2013 prometteva. La casa austriaca ha dimostrato in questi ultimi anni grande capacità tecnica e notevole fantasia provando con successo a vincere il mondiale MX1 con un 350 contro le più potenti 450. Si sa, però, che le moto del mondiale non sono proprio uguali a quelle di serie per cui il 350 finora aveva sempre pagato un po' la minor potenza e la minor coppia e in molti erano convinti di essere poco competitivi nella classe regina con 100 cc in meno.

SX-F 350
Salgo quindi per prima sulla potenziata 350. 54 cv! 4 più dello scorso anno. Saranno sufficienti a colmare il gap? Con il magico bottone il motore parte al primo colpo. Che bella invenzione l'avviamento elettrico... Bastano pochi metri per apprezzare l'agilità e la leggerezza con cui entra in curva. Anche il nuovo manubrio Renthal 996 con una nuova e più moderna piega dà una mano nella fase di inserimento. A livello di ciclistica questa 350 è identica alla 250 e fino al modello 2012 andava anche guidata come una 250, in quanto sotto coppia non garantiva la necessaria spinta caratteristica delle 450. Il nuovo motore 2013 ha più schiena e più potenza su tutta la curva di erogazione.

Entro in curva con la terza e mi porta fuori che è un piacere. Niente colpi di frizione o entrate in fuori giri. Bel tiro! E' indubbiamente vero che il terreno duro "aiuta" un po' ma comunque la differenza di prestazioni con le 450 si è notevolmente ridotta. Il reparto sospensioni è nettamente migliorato. Il comfort delle WP è aumentato in maniera considerevole. La scorrevolezza della forcella è ottima e le molle più dure (da 4,4 a 4,6 N/mm) sostengono meglio dello scorso anno. Ma dopo alcuni giri, quando provo a forzare l'andatura, nelle staccate violente specialmente in fondo ai lunghi discesoni del "Ceccarini" la forcella tende ad affondare troppo. Chiudo alcuni clic la compressione e la situazione migliora sensibilmente. Per piloti più veloci o pesanti, però, credo che andrebbero meglio molle più dure.

Il monoammortizzatore, invece, mi piace veramente! Garantisce un'ottima trazione, buon confort e sulle buche in velocità la moto rimane stabile. In staccata lavora bene e aiuta l'inserimento in curva. Ho provato anche ad arrivare "lungo" di alcuni metri sul panettone prima della partenza, e non ho avuto nessun problema. Niente colpi sulle braccia o fine corsa pericolosi. Il reparto frenante Brembo si conferma all'altezza delle aspettative. Buona potenza e ottima modulabilità anche per chi come me frena con un dito solo. Dopo 30 minuti mi fermo. E' finito il tempo a mia disposizione. Che bella moto! Veramente "ready to race". Pronta di serie per partecipare anche ad una gara di campionato italiano.

SX-F 450
Sono così soddisfatto della nuova KTM 350 SX-F che mi chiedo perché provare il 450. La ricordo pesante e molto più difficile da gestire. Ma quest'anno tutto è nuovo e la lunga lista di richieste fatte da De Coster ai tecnici austriaci dovrà pur aver sortito qualche effetto. Bene! Solo la sigla 450 SX-F è rimasta uguale, il resto no. Bastano poche curve per capire che questo nuovo modello 450 assomiglia molto al 350 ed ha quasi la stessa leggerezza e agilità. Sullo stretto e nei canali la moto è reattiva e facile da condurre. In aria sui salti rimane neutra e reagisce bene agli spostamenti del peso del corpo. In staccata poi ha finalmente perso quel senso di pesantezza che caratterizzava il modello 2012. Probabilmente una moto più adatta alle piste indoor americane dove ha vinto con Ryan Dungey. La ciclistica è assecondata da un motore veramente potente. La risposta all'apertura del gas è prontissima e il propulsore sale rapidamente di giri. Ma se si usano marce alte l’erogazione non crea imbarazzo e qui a Città di Castello giro praticamente solo in terza marcia (ne ha solo quattro). La coppia e l'allungo mi consentono di cambiare pochissimo. In pratica la SX-F 450 è uno scooter monomarcia potentissimo!

Ottima come sempre la frizione idraulica, modulabile e precisa. I freni sono quelli del 350 ma se dovessi correre con questo "siluro" preferirei cambiare il disco anteriore con uno maggiorato. Non si sa mai......meglio prevenire che curare!

SX-F 250
Dopo tanta potenza, salgo sulla nuova 250SX-F. Mi servono alcuni giri per abituarmi alla minor potenza. Da seduti sembra come le altre ma il motore piccolo ha un carattere veramente racing. Gira fortissimo da metà regime in sù e l'allungo sembra non finire mai. E' possibile curvare quasi sempre in terza a patto di essere veloci in entrata e di lasciar correre la moto. Se si è meno agili o più pesanti è meglio usare la seconda marcia. Il motore della 250 SX-F garantisce una risposta rapida e reattiva ma richiede quasi subito il passaggio al rapporto superiore. Il cambio è preciso e gli innesti sono rapidi. I tecnici austriaci hanno lavorato bene e preparato un propulsore davvero eccezionale. Finora il miglior 250 di serie che abbia mai provato. Per la ciclistica vale il discorso fatto per le sorelle più grandi ma ovviamente il minor peso enfatizza le doti di maneggevolezza e agilità già trovate precedentemente. Anche la frizione e i freni mi hanno dato le stesse sensazioni dei modelli precedenti.

A fine giornata scendo felice dalle nuove KTM offroad 2013, convinto che la casa Austriaca abbia sfornato la sua gamma cross migliore di sempre… in attesa dei modelli 2014 ovviamente!

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM - Gamma SX 2013 - 2T e 4T - anteprima 1
  • KTM - Gamma SX 2013 - 2T e 4T - anteprima 2
  • KTM - Gamma SX 2013 - 2T e 4T - anteprima 3
  • KTM - Gamma SX 2013 - 2T e 4T - anteprima 4
  • KTM - Gamma SX 2013 - 2T e 4T - anteprima 5
  • KTM - Gamma SX 2013 - 2T e 4T - anteprima 6

Autore: Marco Segnana

Tag: Test , monocilindriche , enduro , mercato , test , cross , tecnica , fuoristrada , MX 2012


Listino KTM SX-F 350 - model year 2012

SX-F 350
Cilindrata
349.70 cm³
Potenza
n.d. / n.d.
Coppia
n.d.
Peso
105.40 kg
Altezza sella
992 mm
Prezzo
9.069,00 €
Vai al Listino »
Top