Sport

pubblicato il 5 giugno 2012

Tourist Trophy 2012: McGuinness vince la R.L. 360 Superstock, 19 vittorie totali!

Secondo Michael Dunlop, terzo Ryan Farquhar

Tourist Trophy 2012: McGuinness vince la R.L. 360 Superstock, 19 vittorie totali!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tourist Trophy 2012: Royal London 360 Superstock - anteprima 1
  • Tourist Trophy 2012: Royal London 360 Superstock - anteprima 2
  • Tourist Trophy 2012: Royal London 360 Superstock - anteprima 3
  • Tourist Trophy 2012: Royal London 360 Superstock - anteprima 4
  • Tourist Trophy 2012: Royal London 360 Superstock - anteprima 5
  • Tourist Trophy 2012: Royal London 360 Superstock - anteprima 6

Dopo essersi preso una pausa nella prima gara della Supersport, John McGuinness è tornato ancora una volta sul gradino più alto del Tourist Trophy 2012, dopo la Dainese Superbike TT vinta sabato scorso, in occasione della corsa riservata alle Superstock, la Royal London 360 Superstock TT.

Per il portacolori della Honda Padgett's si tratta della prima affermazione in questa classe, ma della 19esima complessiva all'Isola di Man, che lo porta quindi a soli sette successi di distanza dal recordman assoluto del TT, l'indimenticato Joey Dunlop.

"Morecambe Missile" ha costruito il suo successo nella parte finale della gara, quella che è seguita al pit stop, riuscendo a staccare il gruppetto degli inseguitori, che è giunto sul traguardo con un ritardo di circa 8", capitanato da uno strepitoso Michael Dunlop.

Il pilota della McAdoo Racing ha sfoderato un ultima tornata da oltre 129 miglia orarie di media, avvicinandosi al record in gara fatto segnare nel 2010 da Ian Hutchinson e riuscendo quindi a riprendere e scavalcare l'altra Kawasaki di un comunque ottimo Ryan Farquhar.

Appena fuori dal podio, anche se staccato di oltre 20" da Farquhar, troviamo Bruce Anstey, che quindi non è riuscito a ripetere il grande exploit che gli è riuscito nella prima frazione della Supersport, ma che si è comunque messo dietro avversari del calibro di Guy Martin e Michael Rutter, rispettivamente quinto e settimo al traguardo.

Dopo il doppio podio nelle prime due gare dell'edizione 2012, questa volta Cameron Donald non è riuscito a fare meglio del decimo posto, precedendo Ian Hutchinson ed uno strepitoso Stefano Bonetti, che ha chiuso ad appena 15" dal mattatore dell'edizione 2010 del TT, chiudendo la sua gara ad oltre 122 miglia di media.

Positiva però anche la prova di Alessio Corradi, 17esimo alla sua terza apparizione sul Mountain Course, con tanto di un ultimo giro da quasi 125 miglia orarie di media con la sua BMW S1000RR.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , tourist trophy , superstock , tourist trophy 2012


Top