Sport

pubblicato il 1 giugno 2012

MotoGP 2012,Barcellona, Libere 2: Jorge Lorenzo replica all'australiano

Yamaha nelle prime quattro posizioni. Stoner decimo Rossi 12esimo

MotoGP 2012,Barcellona, Libere 2: Jorge Lorenzo replica all'australiano

Se questa mattina erano state le Honda a fare la voce grossa, nelle libere pomeridiane di questo venerdì del GP di Catalunya, caratterizzate da una temperatura quasi infernale, è arrivata la reazione di casa Yamaha, che ha piazzato tre M1 nelle prime quattro posizioni. Ad ottenere la miglior prestazione è stato Jorge Lorenzo, bravo a sfoderare nel finale un crono di 1'42"099, più basso di sette decimi rispetto al riferimento mattutino di Casey Stoner. La sorpresa in negativo è proprio l'australiano, che non è nemmeno riuscito a ripetere la sua prestazione di stamani ed ha chiuso decimo, ad oltre un secondo da Lorenzo.

Alle spalle della spagnolo c'è un'altra RC213V, che però non è neppure quella di Dani Pedrosa. Alvaro Bautista sembra infatti aver trovato un grande feeling con la sua moto del Team Gresini ed ha chiuso con un paio di decimi di ritardo nei confronti del connazionale. Interessante l'exploit dei due piloti del team Tech 3, che sono andati a posizionarsi in terza e quarta posizione, con Cal Crutchlow che ha avuto la meglio su Andrea Dovizioso. Ancora una volta, dunque, la più attardata tra le M1 è stata quella di Ben Spies, che ha chiuso sesto, giusto davanti a Pedrosa.

"Texas Tornado" si è piazzato invece alle spalle di Hector Barbera, che si è nuovamente issato a migliore dei piloti in sella ad una Ducati. Il portacolori del team Pramac si è reso quindi protagonista di una grande crescita rispetto a stamattina, pagando appena mezzo secondo di ritardo dal battistrada. In grande difficoltà Valentino Rossi, 12esimo ed ultimo delle MotoGp vere e proprie, con 1"4 di gap sui più veloci. Tra le altre cose, il "Dottore" si è visto staccare di mezzo secondo anche dal compagno di squadra Nicky Hayden, che si è invece piazzato nono.

Tra le CRT continuano a dettare legge le due ART-Aprilia del team Aspar, che però si sono invertite le posizioni. Ad ottenere il 13esimo crono stavolta è stato il pilota di casa Aleix Espargaro, infilandosi davanti a Randy De Puniet di soli 33 millesimi.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , crt


Top