Eventi

pubblicato il 29 maggio 2012

Concorso d'Eleganza Villa d'Este 2012: vince la Gilera 500 Rondine

Best of Show, è la moto italiana del 1939

Concorso d'Eleganza Villa d'Este 2012: vince la Gilera 500 Rondine
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Concorso d\'Eleganza Villa d\'Este 2012 - anteprima 1
  • Concorso d\'Eleganza Villa d\'Este 2012 - anteprima 2
  • Concorso d\'Eleganza Villa d\'Este 2012 - anteprima 3
  • Concorso d\'Eleganza Villa d\'Este 2012 - anteprima 4
  • Concorso d\'Eleganza Villa d\'Este 2012 - anteprima 5
  • Concorso d\'Eleganza Villa d\'Este 2012 - anteprima 6

Dopo l'esordio l'l'anno scorso dei motoveicoli a Villa d'Este (fino ad allora era riservato alle sole autovetture N.d.R.), nella meravigliosa cornice di Villa Erba, anche il 2012 ha visto "in passerella" la sfilata di nonnette, che si sono tra l'altro rese partecipi di un corteo da Tremezzo a Cernobbio, per poi essere sottoposte alla giuria internazionale.

Quattro i giudici, Carlo Perelli di Milano, considerato il decano della stampa motociclistica italiana (iniziò la sua carriera di giornalista, fotografo e collaudatore negli anni Cinquanta presso la più antica rivista di settore, "Motociclismo"). Hugo Wilson, inglese, che come giornalista inizialmente si occupò solo di moto moderne e si avvicinò alla storia del motociclismo solamente come autore di libri (da molti anni è capo redattore di Classic Bike, la rivista di moto d’epoca più antica e più letta al mondo). Paul d`Orleans di San Francisco, che era originariamente un interior designer, prima di trasformare il proprio hobby in una professione e occuparsi di moto d’epoca come pubblicista per vari media. E infine Raffaele Zaccagnini, attuale direttore del Centrostile di Husqvarna Motorcycles. Da più di dieci anni il suo tocco di designer conferisce alle moto sportive il loro look inconfondibile.

Il premio più importante, chiamato "Best in Show", è stato assegnato ad una Gilera 500 Rondine del 1939, proveniente dal Museo Piaggio. La linea dei cilindri inclinata trasversalmente in avanti, il raffreddamento a liquido e il compressore erano alcune delle caratteristiche alla base della CNA Rondine presentata nel 1934 dalla Compagnia Nazionale Aeronautica. Dopo la partecipazione a qualche gara e alcuni record sul giro, nel 1937 il progetto fu rilevato dalla Gilera. La fabbrica di Arcore, che aveva in produzione una gamma completa di vari monocilindrici, intravide l'opportunità di trionfare in pista con la Rondine sulla rivale Moto Guzzi. Come poi successe effettivamente nel 1939 quando Dorino Serafini si aggiudicò il Campionato Europeo per Gilera, regalando così al marchio grande prestigio anche oltre i confini italiani.

Hendrik von Kuenheim, Direttore di BMW Motorrad, ha così commentato dopo la seconda edizione del Concorso relativo alla moto: "Questo Concorso riflette l’entusiasmo e la pura passione che mettiamo nelle nostre moto ormai da quasi novant’anni".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Eventi , 1000 , 600 , raduni , saloni , varie , personaggi , epoca , personaggi famosi , vintage


Top