Sport

pubblicato il 29 maggio 2012

Outdoor Trial World Championship 2012, Australia: Bou a quota due vittorie!

Anche il secondo round è dello spagnolo

Outdoor Trial World Championship 2012, Australia: Bou a quota due vittorie!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Outdoor Trial World Championship 2012 - Australia - anteprima 1
  • Outdoor Trial World Championship 2012 - Australia - anteprima 2
  • Outdoor Trial World Championship 2012 - Australia - anteprima 3
  • Outdoor Trial World Championship 2012 - Australia - anteprima 4
  • Outdoor Trial World Championship 2012 - Australia - anteprima 5
  • Outdoor Trial World Championship 2012 - Australia - anteprima 6

Lo scorso fine settimana si è tenuto per la prima volta della storia dell'Outdoor Trial World Championship un round in Australia. Una due giorni che ha visto trionfare, dopo il successo di La Bresse, nuovamente Toni Bou, sempre più imprendibile. Lo spagnolo è stato autore di una gara perfetta, ottenendo nei due giorni (sabato e domenica) il massimo del punteggio disponibile.

La sua Cota 4RT si è comportata perfettamente ed il pilota Repsol Montesa HRC si è messo dietro il pilota della Gas Gas, Adam Raga; ora sono sedici i punti di differenza tra i due nella classifica generale. Terzo ha chiuso Albert Cabestany su Sherco, che ha combattuto con il giapponese Takahisa Fujinami, che nel giorno uno è salito sul gradino più basso del podio, mentre nel giorno due è stato rallentato da problemi elettrici alla sua moto.

Lo stage era principalmente formato da sassi in granito, con sezioni particolarmente difficili ma non impossibili, e questo ha garantito una combinazione con una moltitudine di passaggi spettacolari. Per essere stata la prima volta, gli organizzatori australiani hanno effettuato un ottimo lavoro; l'appuntamento è infatti stato confermato per l'anno prossimo.

Il meteo però, non è stato dei migliori, visto che nella giornata di sabato, si è registrata una leggera e fastidiosa pioggerellina, con temperature prossime ai dieci gradi. Questo ha reso il terreno e soprattutto le rocce particolarmente scivolose. Fortunatamente il giorno dopo le temperature erano leggermente più alte e si è corso in condizioni di asciutto.

Ora il FIM Trial World Championship 2012 si trasferirà in Giappone, per un terzo appuntamento che consterà sempre in una due giorni. La gara si terrà in una location d'eccezione, visto che i piloti saranno all'interno del Twin Ring Circuit di Montegi. Naturalmente, qui, sarà il giapponese "Fujigas" che cercherà di impressionare nel GP di casa.

Toni Bou:"Questo è stato un week-end fantastico per me, non solo perchè ho vinto il GP, ma perchè Raga è arrivato quarto nel secondo giorno e questo significa avere un distacco di sedici punti in classifica dopo appena due round. Sono lieto di questo, e poi il percorso era bellissimo. Era abbastanza difficile il primo giorno, a causa della pioggia che ha reso le superfici scivolose, ma il giorno dopo, sull'asciutto, tutto è stato più semplice. Anche i fan australiani sono stati molto caldi; è lunga arrivare qui, ma loro mi hanno fatto dimenticare il viaggio, ogni sezione era piena di spettatori che strillavano, bello. Mi sono divertito qui in Australia, è stato un fine settimana fantastico per quanto mi riguarda, ed un evento meraviglioso".

GIORNO UNO
1. Toni Bou Montesa 24
2. Adam Raga Gas Gas 54
3. Albert Cabestany Sherco 65
4. Takahisa Fujinami Montesa 65
5. Jeroni Fajardo Beta 79

GIORNO DUE
1. Toni Bou Montesa 10
2. Jeroni Fajardo Beta 19
3. Takahisa Fujinami Montesa 31
4. Adam Raga Gas Gas 33
5. Albert Cabestany Sherco 35

CLASSIFICA GENERALE
1. Toni Bou Repsol Montesa Honda 57 pts.
2. Adam Raga Gas Gas 48 pts.
3. A. Cabestany Sherco 45 pts.
4. Jeroni Fajardo Beta 41 pts.
5. T. Fujinami Repsol Montesa Honda 35 pts.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , personaggi , gare , fuoristrada , trial , piloti , personaggi famosi


Top