Sport

pubblicato il 21 maggio 2012

Mondiale Motocross 2012: vittoria di Pourcel

Cairoli solo ottavo, ma è ancora leader. Philippaerts è secondo. In MX2 vince Searle

Mondiale Motocross 2012: vittoria di Pourcel
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Beto Carreto  - anteprima 1
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Beto Carreto  - anteprima 2
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Beto Carreto  - anteprima 3
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Beto Carreto  - anteprima 4
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Beto Carreto  - anteprima 5
  • Mondiale Motocross MX 2012 - Beto Carreto  - anteprima 6

Nella giornata di ieri si è svolto il quinto appuntamento del Mondiale Motocross 2012, a Beto Carrero con il GP del Brasile. I piloti si sono svegliati sotto una pioggia battente, ma per fortuna almeno la temperatura era accettabile (22°C). Nella categoria MX1 ha vinto Christophe Pourcel, mentre in MX2 Tommy Searle. Giornata da dimenticare per i leader di classifica: Antonio Cairoli non è riuscito ad ottenere qualcosa di meglio dell'ottava posizione, mentre Jeffrey Herlings è giunto settimo. Il meteo ha influito moltissimo, visto che la pista era al 100% fango. La partenza è dunque stata fondamentale, ecco perchè molti dei rider che sono riusciti a stare davanti alla prima curva, sono stai poi in grado di mantenere la posizione. Guida pulita e nessun rischio, sono state le "chiavi" per finire bene la gioranta.

MX1
La miglior moto è risultata dunque quella del CP377 Monster Energy Kawasaki Pro Circuit Team, la "verdona" di Christophe Pourcel, che si è presentata in griglia con la frizione nuova, dopo le qualifiche del sabato. In Gara 1 il pilota francese ha imposto un ritmo altissimo, tanto che ha chiuso con un minuto e mezzo di vantaggio sul secondo, il nostro David Philippaerts. Tredici secondi dopo è giunta l'altra Kawasaki, quella di Gautier Paulin, a dimostrazione che le moto di Akashi quest'anno sono veramente competitive. In quarta posizione troviamo il portoghese della Honda, Rui Goncalves, seguito dal belga Kevin Strijbos. Quanto a Tony, è partito bene, ma ha poi commesso un errore che gli è costato caro, scivolando nelle retrovie, per poi conludere ottavo. In Gara 2 ha vinto invece un'altra Kawasaki, quella di Xavier Boog, che ha passato Pourcel a metà gara ed è andato a cogliere il suo primo successo stagionale. Proprio Christophe Pourcel ha poi amesso di aver fatto un paio di errori nel finale, motivo per il quale ha terminato appena quinto. In seconda posizione troviamo un altro francese, il suzukista Clemente Desalle, mentre dietro lui ha chiuso Kevin Strijbos. In quarta posizione ha concluso Christophe Pourcel. Quanto agli italiani, Tony Cairoli ha terminato nono, mentre David Philippaerts sesto.

La finale vede dunque la vittoria di Christophe Pourcel, seguito da David Philippaerts e sul terzo gradino del podio il belga Kevin Strijbos. In quarta posizione c'è il francese Gautier Paulin e dietro di lui il portoghese Rui Goncalves. Nella generale è ancora Tonino a dominare con 203 punti, in seconda posizione c'è Clement Desalle (179 punti) ed in terza Christophe Pourcel (172 punti). In quarta e quinta posizione troviamo rispettivamente Gautier Paulin (170 punti) e Ken de Dycker (154 punti). David Philippaerts è sesto a (142 punti).

MX1 Race 1 top ten: 1. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 44:47.275; 2. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +1:29.145; 3. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +1:43.349; 4. Rui Goncalves (POR, Honda), +1:47.125; 5. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +1:49.116; 6. Ken de Dycker (BEL, KTM), +2:26.285; 7. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +2:43.169; 8. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +2:59.506; 9. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), -1 lap(s); 10. Matiss Karro (LAT, KTM), -1 lap(s);

MX1 Race 2 top ten: 1. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 42:09.534; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:02.155; 3. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:07.681; 4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:32.074; 5. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:43.134; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:53.271; 7. Tanel Leok (EST, Suzuki), +1:02.910; 8. Rui Goncalves (POR, Honda), +1:03.333; 9. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +1:05.447; 10. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +1:26.338;

MX1 Overall top ten: 1. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 43 points; 2. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 37 p.; 3. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 36 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 36 p.; 5. Rui Goncalves (POR, Honda), 31 p.; 6. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 30 p.; 7. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 30 p.; 8. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25 p.; 9. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 23 p.; 10. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 23 p.;

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 203 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 179 p.; 3. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 172 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 170 p.; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), 154 p.; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 142 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 139 p.; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 129 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 110 p.; 10. Tanel Leok (EST, Suzuki), 107 p.;

MX2
Veniamo ora alla categoria minore, la MX2, dove il Team Floride Monster Energy Kawasaki Pro Circuit di Searle ha ottenuto il secondo successo di stagione, avvicinandosi così, nella generale, alla KTM di Herlings (20 i punti di differenza). Una doppietta fantastica quella di Tommy Searle. In Gara 1 dietro l'inglese ha concluso la Yamaha di Christophe Charlier, nonostante il francese si sia dovuto togliere gli occhiali e rimuovere il fango dagli occhi, seguita dalla KTM di Jeremy van Horebeek. In quarta e quinta posizione hanno chiuso rispettivamente la Honda dell'inglese Max Anstie e la Kawasaki del belga Joel Roelants. In Gara 2, come già detto ha vinto Tommy Searle e dietro l'inglese ha chiuso lo spagnolo Jose Butron su KTM. In terza posizione ha terminato Jeffrey Herlings, un po' in difficoltà per questo fine settimana brasiliano. Quarto, ha concluso Joel Roelants, mentre in quinta troviamo Christophe Charlier.

Il punteggio finale vede dunque la vittoria di Tommy Searle, seguito da Christophe Charlier (al suo miglior successo stagionale) e Jose Butron. In quarta posizione ha chiuso il belga Jeremy van Horebeek ed in quinta Joel Roelants. Nono il nostro Alessandro Lupino. Nella classifica generale è sempre Jeffrey Herlings al comando, con 223 punti, seguito da Tommy Searle che si avvicina, a 203 punti. In terza posizione, Jeremy van Horebeek (189 punti), seguito da Joel Roelants (152 punti) e da Max Anstie (137 punti). Alessandro Lupino è nono.

MX2 Race 1 top ten: 1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 44:31.410; ; 2. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:23.896; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:46.131; 4. Max Anstie (GBR, Honda), +2:16.278; 5. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +2:22.232; 6. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +2:29.302; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), +2:34.943; 8. Jose Butron (ESP, KTM), +2:47.345; 9. Jordi Tixier (FRA, KTM), +2:53.896; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), +3:24.769;

MX2 Race 2 top ten: 1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 43:42.838; 2. Jose Butron (ESP, KTM), +0:11.095; 3. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:36.276; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:39.879; 5. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:15.554; 6. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +1:21.010; 7. Max Anstie (GBR, Honda), +1:23.875; 8. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +1:28.353; 9. Harri Kullas (FIN, Suzuki), +1:39.850; 10. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:53.530;

MX2 Overall top ten: 1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 50 points; 2. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 38 p.; 3. Jose Butron (ESP, KTM), 35 p.; 4. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 35 p.; 5. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 34 p.; 6. Max Anstie (GBR, Honda), 32 p.; 7. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 29 p.; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), 25 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 23 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), 23 p.;

MX2 Championship top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 223 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 203 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 189 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 152 p.; 5. Max Anstie (GBR, Honda), 137 p.; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 128 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 120 p.; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 107 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 103 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), 99 p.;

MXGP of Brazil 2012 Race Highlights

MXGP of Brazil 2012 Race Highlights

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , pista , cross , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , MX 2012


Top