Sport

pubblicato il 19 maggio 2012

MotoGP 2012, Le Mans, Libere 3: Stoner inarrestabile

L'australiano nel freddo della Sarthe rifila mezzo secondo a tutti

MotoGP 2012, Le Mans, Libere 3: Stoner inarrestabile

Terza sessione di libere a Le Mans per la MotoGp, ma il risultato non cambia: sempre Casey Stoner davanti a tutti.

Anzi, qualcosa cambia: si è visto il suo primo errore della stagione, quando a metà sessione è passato sopra il cordolo interno della "Chemin Aux Boeufs", cioè la sinistra-destra che segue i classici tre tornanti della versione corta di Le Mans, perdendo l’anteriore della sua Honda RC213V Factory e ritrovandosi a terra, fortunatamente senza conseguenze. Però poi Casey si è ripreso subito e nel finale ha fatto segnare dei tempi che hanno relegato a mezzo secondo tutti gli altri.

Nella regione della Sarthe fa freddo, si parla di circa 11° di temperatura dell'aria, poco più alto l'asfalto, ma il canguro non ha alcun problema e si adatta meglio di tutti: Stoner ha fatto segnare un tempo di 1'33"945, di 480 millesimi più veloce del più vicino inseguitore e cioè Cal Crutchlow, che guida una tripletta Yamaha visto che è immediatamente seguito dal compagno di squadra in Tech3 Andrea Dovizioso e dalla moto ufficiale della casa di Iwata nelle mani di Jorge Lorenzo.

Dietro l'australiano che vola, però, sono tutti attaccati e così soli 15 millesimi più indietro c'è Alvaro Bautista, quinto davanti all'altra Honda ufficiale di Dani Pedrosa.

Settimo Valentino Rossi, che per una volta è il migliore delle Ducati e porta il suo ritardo da Stoner meno di un secondo (normalmente è sempre stato tra l'1"3 e l'1"5 nelle altre sessioni). Subito dietro di lui le altre creature di Borgo Panigale, con Hector barbera, Nicky Hayden e Karel Abraham.

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top