Sport

pubblicato il 17 maggio 2012

WSBK 2012: Hopkins torna a Miller

Il californiano sta cercando di rimettersi in tutta fretta

WSBK 2012: Hopkins torna a Miller

Dalla California arrivano notizie confortanti per John Hopkins, infortunatosi due settimane addietro a Monza. Il pilota della Crescent Suzuki dovrebbe essere in grado di salire in sella durante il prossimo appuntamento del Mondiale Superbike al Miller Motorsports Park in America, che si terrà il 28 maggio prossimo.

Hopkins aveva subito una frattura al piede destro e aveva preso un brutto colpo al fianco sinistro a seguito di un high-side in Parabolica. Inizialmente aveva sperato di riuscire a correre il round di Donington Park lo scorso fine settimana, ma l'infortunio all'anca limitava troppo i suoi movimenti e la squadra ha preferito sostituire John con Peter Hickman, che "per colpa" di questa gara ha perso il posto visto che la squadra Kawasaki con cui correva nel BSB lo ha lasciato a piedi.

Al suo ritorno in California, Hopkins è stato visitato da specialisti che hanno fatto ulteriori radiografie per diagnosticare la gravità delle lesioni. Dopo un'intera giornata di visite, i danni all’anca sono stati giudicati "non significativi a lungo termine" e John ha ottenuto il permesso di presentarsi in gara a Miller.
Hopkins avrà ancora bisogno di sottoporsi a iniezioni di antidolorifici, ma è pienamente determinato a tornare in pista per cercare di ottenere un buon risultato sulla pista di casa.

Queste le sue parole: "Ero così deluso di perdere Donington Park, dove sono sicuro che avrei potuto essere in quel gruppo di scalmanati che ha lottato per la vittoria! E' stato veramente difficile tornare in piena forma negli ultimi tempi, e ho avuto delle preoccupazioni reali sulla situazione della mia anca, ma so di avere ancora molto da dare e che la mia fortuna deve cambiare per il meglio. La squadra, la mia famiglia e gli amici intimi mi sono stati davvero di supporto e voglio solo tornare a fare la cosa che so fare meglio!
Sto lavorando duro per riuscire a correre a Miller e cercherò di fare tutto il possibile da oggi e fino al weekend di gara per ottenere il miglior risultato possibile per il mio team. Non sarà facile, quindi ho deciso di procedere passo dopo passo, e tornare di nuovo al meglio."


A questo punto il Peter Hickman può dire addio ai sogni di gloria di correre ancora nel Mondiale Superbike...

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , gare , autodromi , piloti


Top