Sport

pubblicato il 15 maggio 2012

Enduro World Championship 2012: Torres Vedras

Non solo KTM e Husaberg: questa volta c'è anche la Honda

Enduro World Championship 2012: Torres Vedras
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Enduro World Championship 2012 - GP del Portogallo - Torres Vedras - anteprima 1
  • Enduro World Championship 2012 - GP del Portogallo - Torres Vedras - anteprima 2
  • Enduro World Championship 2012 - GP del Portogallo - Torres Vedras - anteprima 3
  • Enduro World Championship 2012 - GP del Portogallo - Torres Vedras - anteprima 4
  • Enduro World Championship 2012 - GP del Portogallo - Torres Vedras - anteprima 5
  • Enduro World Championship 2012 - GP del Portogallo - Torres Vedras - anteprima 6

Lo scorso week-end si è tenuto il quarto appuntamento dell'Enduro World Championship 2012 (EWC) presso Torres Vedras, per il GP del Portogallo. Come sempre si è svolta in due giornate, sabato e domenica, dove "finalmente" è stata sconfitta la KTM. Finalmente (non ce ne vogliano a Mattighofen), perchè almeno così facendo si "ravviva" un po' di più il Mondiale. Analizziamo categoria per categoria, le varie posizioni di giornata e la classifica generale.

ENDURO 1
Inziamo dal leader di classifica, Antoine Meo, che nel Day 1 ha avuto un guasto tecnico e non ha potuto continuare. Guai tecnici anche per Ivan Cervantes e la sua Gas Gas, che dopo il primo giro si è dovuto fermare. Simone Albergoni ha invece avuto un incidente durante il Cross Test... insomma i "big", hanno alzato bandiera bianca. A vincere questa prima giornata, è stato dunque Rodrig Thain su HM-Honda, seguito da Eero Remes (KTM) e Matti Seistola (Husqvarna). Per gli italiani il migliore è risultato Thomas Oldrati, settimo. Nel Day 2 tutto è ritornato alla "normalità", con Antoine Meo primo, seguito da Matti Seistola e Rodrig Thain; sesto Oldrati. La generale vede comunque il francese della KTM, Meo, primo con 140 punti, mentre in seconda e terza posizione ci sono rispettivamente Rodrig Thain (109 punti) e Eero Remes (93 punti). Simone Albergoni "scivola" in quarta posizione a 83 punti. Sesto Thomas Oldrati.

ENDURO 2
Per quanto riguarda l'Enduro 2, nel Day 1 è tornato a vincere Johnny Aubert, che si è mostrato entusista: "Tutto è andato perfettamente oggi. Mi sentivo bene con la moto e ho mantenuto la leadership per tutto il giorno. E' bello vincere la mia prima gara stagionale". Dietro di lui ha chiuso l'autore della doppietta della scorsa gara, il francese Pierre-Alexandre Renet su Husaberg e sul terzo scalino del podio ci è salito il connazionale Jeremy Tarroux, alla sua seconda gara del Mondiale. Quanto ai nostri, Alex Salvini ha finito settimo, mentre Oscar Balletti è giunto ottavo. Nel Day 2, Renet si è rimesso davanti a Aubert e sul terzo gradino del podio c'è salito Cristobal Guerrero. Quarto Alex Salvini, un buon risultato per l'husqvarnista, mentre Fabio Mossini ha terminato ottavo, e Oscar Balletti undicesimo. Nella classifica generale è ancora la Husaberg a dominare, con Renet primo a 133 punti, seguito da Cristobal Guerrero (KTM – 118) e Juha Salminen (Husqvarna – 100). I "nostri", vedono Salvini sesto, Balletti settimo e Mossini ottavo.

ENDURO 3
Nella Enduro 3, Day 1, è stato ancora il francese della KTM a mettere il piede sul gradino più alto del podio, Christophe Nambotin, seguito dalla Gas Gas di Sebastien Gullaume e dalla TM di Aigar Leok. Maurizio Micheluz ha chiuso in sesta posizione, davanti a David Knight. Nel Day 2 Nambotin ha messo nel cassetto un'altra doppietta e in seconda posizione si è imposto Oriol Mena, seguito da Aigar Leok. Nuovamente sesto Maurizio Micheluz, che ha finito dietro Ljunggren e Guillame. Nella classifica generale Nambotin è primo a quota 160 punti, con alle spalle Joakim Ljunggren (110 punti) e Aigar Leok (109). A lottare per la seconda posizione, anche David Knight, a 108 punti. Maurizio Micheluz è dodicesimo in classifica a 37 punti, seguito da Manuel Monni a 27.

ENDURO JUNIOR E YOUTH CUP
Ed eccoci ai giovanissimi. Nella Enduro Junior il migliore del Day 1 è risultato Mathias Bellino, seguito da Rudi Moroni e Mario Roman. Stesso vincitore per il Day 2, mentre sugli altri scalini sono saliti Victor Guerrero (secondo) e Daniel McCanney (terzo). E' proprio Bellino il primo nella generale a quota 154 punti, seguito da Jonathan Manzi (111 punti) e McCanney (punti).
Nella Youth Cup, Day 1 è il nostro Giacomo Redondi, il pilota che si è imposto, seguito dal portoghese Luis Oliveira e l'altro italiano, Guido Conforti. Nel Day 2 Giacomo ha replicato, stessa posizione per Oliveira, mentre sul terzo gradino c'è salito Matteo Brasolin. Giacomo Brasolin è primo nella classifica generale con 157 punti, seguito da Benjamin Herrero a 71 punti e Matteo Brasolin a 60 punti.

FEMMINILE
Nel femminile, Day 1, è stata la francese Ludivine Puy la migliore, seguita da Laia Sanz e Blandine Dufrene, mentre nel Day 2 è stata Sanz a salire sul gradino più alto del podio, mettendosi dietro Puy e Rossat. Nella classifica generale Laia Sanz è prima (77 punti), mentre in seconda posizione troviamo Ludvine Puy, ed in terza Audrey Rossat.


RISULTATI EWC - GP TORRES VEDRAS
Enduro 1 Day1
Enduro 1 Day2
Enduro 2 Day1
Enduro 2 Day2
Enduro 3 Day1
Enduro 3 Day2

CLASSIFICA EWC 2012
Enduro 1
Enduro 2
Enduro 3

Il prossimo appuntamento, segnatevelo sull'agenda, perchè sarà qui in Italia, il 30 giugno e il 1 luglio a Castel Fiorentino, per il GP Scorpion Exo Italy.

GP of Portugal - Day 1

GP of Portugal - Day 1

GP of Portugal - Day 2

GP of Portugal - Day 2

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , enduro , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , ewc 2012 - Enduro


Top