Sport

pubblicato il 11 maggio 2012

WSBK 2012 Donington: Hickman sostituisce Hopkins

Crescent Suzuki punta sul fattore campo: Peter è un esperto su questa pista

WSBK 2012 Donington: Hickman sostituisce Hopkins

Come ormai da tempo sappiamo bene, la fortuna non è una buona compagna per John Hopkins, che negli ultimi mesi sta soffrendo infortuni a ripetizione. L’ultima caduta patita a Monza la scorsa settimana, ha comportato una frattura ad un piede per il Californiano, che è quindi costretto a saltare l’appuntamento di Donington Park che ha preso avvio stamattina.

La sua squadra, però, il Team Fixi Crescent Suzuki, non può schierarsi su una pista di casa con una sola moto e quindi sostituirà John Hopkins. Contrariamente a quanto si poteva immaginare all’inizio, la squadra non ha chiamato Joshua Brookes, che già ha sostituito John a Phillip Island, ma ha preferito puntare su un britannico che su questa pista ha molta esperienza.
La scelta è caduta quindi su un giovane molto promettente, Peter Hickman, 24enne di Louth, nel Lincolnshire che corre nel British Superbike.

Hopkins sperava di riuscire a correre anche con il piede rotto, ma accertamenti dei giorni scorsi gli hanno consigliato di saltare questa gara e rientrare a Miller, se la radiografia prevista per domani confermerà la ripresa fisica.
Il giovane pilota inglese ha commentato questa bella opportunità: "Sono così felice di aver avuto la possibilità di correre con il team Crescent Suzuki questo fine settimana. Dovrò imparare tutto in fretta, ma non ho niente da perdere e quindi non vedo l’ora di correre! Conosco bene la pista, ma non la moto, quindi penso che le prime prove mi serviranno ad abituarmi alla GSX-R e a capire come va questa moto a Donington. Vorrei ringraziare tutta la squadra per avermi dato questa possibilità e mi auguro di non deluderli".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , superbike , gare , autodromi , incidenti


Top