Epoca e Classiche

pubblicato il 10 maggio 2012

Kawasaki: 40 anni della serie Z!

Era il 1972 quando fu presentata la Z1 a Colonia. Il resto... è storia!

Kawasaki: 40 anni della serie Z!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki: 40 anni di serie Z - anteprima 1
  • Kawasaki: 40 anni di serie Z - anteprima 2
  • Kawasaki: 40 anni di serie Z - anteprima 3
  • Kawasaki: 40 anni di serie Z - anteprima 4
  • Kawasaki: 40 anni di serie Z - anteprima 5
  • Kawasaki: 40 anni di serie Z - anteprima 6

Ci sono moto, o meglio sigle, che rimangono nella memoria perchè hanno fatto storia. Altre, invece, la stanno ancora facendo... Tra queste, vi è sicuramente una moto che può vantare la storia più lunga della carriera della Kawasaki: la Z, in particolare la Z1. Si perchè la Z1 (all'epoca era 903 cc), è la prima moto della serie dell'ultima lettera dell'alfabeto, una lettera che quest'anno celebra qualcosa come 40 anni di onoratissima carriera, quattro decenni, che sono a tutt'altro che al termine, visto che Z 750 e Z 1000 sono moto vendute a tutt'oggi e che hanno davanti allora ancora anni ed anni di sviluppo, di evoluzione e di... storia da fare!

LA Z1
La Z1 in particolare, è diventata un'icona del mondo motociclistico e per molti appassionati ed esperti del settore è una moto di grande valore ed importanza storica. La decisione da parte di Kawasaki di realizzare questa moto fu presa nel lontano 1966, per andare contro una concorrenza che aveva il nome di Norton, BSA e Triumph. Il capoprogetto, Gyoichi Inamura (detto "Ben Mister Z1"), si mise al lavoro, e la moto fu commercializzata nel 1972, fu prodotta in quattro serie (la prima era la "900 Super Four" o "900 Super 4", la seconda era nominata "900 Z1 A", la terza "900 Z1 B" e l'ultima "KZ 900" o "Z 900") e "terminò" la sua vita nel 1977. Capace di quasi 230 Km/h, era accreditata in 95 CV. Fu presentata nel 1972 all'IFMA, la fiera motociclistica di Colonia (Germania) e nel suo ciclo di vita segnò 115.089 moto prodotte, di cui 7.423 vendute nel nostro Paese.

L’abbinamento di avanzate soluzioni tecniche alle quali è stato riconosciuto un design senza tempo, fa della Z1 una delle moto storiche più ambite dai collezionisti nel mondo del motociclismo. La Z1, ispirando e rinnovando il quattro cilindri quattro tempi nella configurazione sport tourer, ha aperto la strada ad una serie di moto di successo ed ha fatto sì che diventasse fonte di ispirazione tecnica e progettuale per molti altri modelli Kawasaki, compresa l’attuale Z750R e la streetfighter Z1000 (la prima fu presentata nel 2003).

LE CILINDRATE
Certo della "Serie Z" se ne potrebbe scrivere un'enciclopedia... ma citiamo solo le cilindrate e gli anni di produzione. 200 cc (prodotta dal 1977 al 1979), 250 cc (dal 1980 al 1983), 305 cc (1981), 400 cc (dal 1974 al 1983 il bicilindrico e dal 1980 al 1981 il quattro cilindri), 440 cc (dal 1980 al 1985), 450 cc (dal 1984 al 1989), 500 cc (dal 1979 al 1983), 550 cc (dal 1980 al 1990), 650 cc (dal 1976 al 1983), 750 cc (prima serie dal 1976 al 1989), 900 cc (la Z1), 1000 cc (la prima serie dal 1977 al 1980), 1100 cc (dal 1980 al 1985), 1300 cc (dal 1980 al 1989), e come già detto, attualmente viene prodotta nelle cilindrate 750 (seconda serie dal 2003 al 2006, terza serie dal 2007 ad oggi) e 1000 cc (la seconda serie dal 2003 al 2006, la terza serie dal 2007 al 2009 e la quarta dal 2010 a oggi).

EXPO A INTERMOT 2012
Volendo celebrare il 40° anniversario della serie Z e il debutto europeo nel 1972 delle iconiche Z1, Kawasaki ha in programma, nel corso del 2012, una serie di attività, che si concluderanno con una esposizione di moto storiche della serie Z nel mese di ottobre, durante la fiera Intermot in Germania. OmniMoto.it non mancherà al Salone di Colonia, e cercherà di fotografarle per voi!

IL PARERE DELL'APPASSIONATO
Il tedesco ormai sessantenne, Franz Volkman di Speyer, con un entusiasmo per il marchio Kawasaki che dura da quarant’anni, fa parte di quella elite di proprietari che hanno avuto la possibilità e la fortuna di comprare le nuove Z1 appena sono state disponibili nelle concessionarie europee nei primi anni ‘70. "Ho visto la 900 Z1 al salone motociclistico IFMA di Colonia nel settembre 1972 e immediatamente ho cercato di ordinarne una. E' stata una delle prime Z1 consegnate nel marzo 1973. Avevo chiesto al mio concessionario Kawasaki di chiamarmi quando la cassa fosse arrivata in negozio. Mi ha telefonato mentre ero al lavoro e immediatamente sono andato da lui! Cosa c'era di tanto sorprendente nella Z1? Oltre al fantastico design, il resto era la potenza. La massima potenza del motore con 82 cavalli effettivi l’ha resa la moto più potente sul mercato. Nessuna moto era paragonabile alla Z1. Tutto sulla sembrava perfetto, come se ogni singola parte fosse stata progettata e realizzata a mano dagli ingegneri".

L’Amministratore Delegato della Kawasaki Europe, Mr. Yasushi Kawakami, si augura che alle celebrazioni potranno partecipare tutti gli appassionati dei modelli Z: "Kawasaki apprezza che i nostri clienti siano interessati sia al nostro patrimonio storico, sia alle moto attuali, e che possano essere eccitati per i nostri modelli futuri. Mettendo in evidenza i 40 anni della serie Z, Kawasaki vuole celebrare questo evento insieme ai clienti del passato, presente e futuro. Con questo seguito di fedelissimi numerosi, siamo sicuri che ci sarà un notevole interesse per questa importante celebrazione".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Epoca e Classiche , bicilindriche , 1000 , naked , quadricilindriche , 600 , varie , epoca , vintage


Top