Sport

pubblicato il 7 maggio 2012

Enduro World Championship 2012: Euskadi

KTM e... Husaberg dominano il week-end spagnolo

Enduro World Championship 2012: Euskadi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Enduro World Championship 2012 - Euskadi - anteprima 1
  • Enduro World Championship 2012 - Euskadi - anteprima 2
  • Enduro World Championship 2012 - Euskadi - anteprima 3
  • Enduro World Championship 2012 - Euskadi - anteprima 4
  • Enduro World Championship 2012 - Euskadi - anteprima 5
  • Enduro World Championship 2012 - Euskadi - anteprima 6

Lo scorso week-end si è tenuto il terzo apputamento dell'EWC 2012 (Enduro World Championship) con il GP di Euskadi, in Spagna. Una solita "due giorni", spalmata su sabato e domenica, dove le diverse categorie si sono affrontate in due belle giornate di sole, e su un terreno abbastanza pesante. Una gara dominata principalmente da KTM in quasi tutte le categorie. Solo la Husaberg è riuscita a farsi vedere sul gradino più alto del podio.

ENDURO 1
Il Day1 si è colorato del tricolore francese, visto che al primo posto si è nuovamente imposto Antoine Meo su KTM, e Marc Bourgeois su Yamaha sul secondo gradino del podio. Dietro i due, il finlandese Eero Remes su KTM. Discreto risultato per l'HM Honda del nostro Simone Albergoni, quarto, seguito dal compagno di squadra Rodrig Thain. Segnaliamo poi l'ottavo posto di Thomas Oldrati su KTM. Nel Day2 è stato nuovamente Meo a salire sul gradino più alto, e dietro di lui il nostro Thomas Oldrati, ancora più motivato visto il risultato non proprio soddisfacente della giornata di sabato. Sul gradino più basso del podio ci troviamo invece Simone Albergoni. Buono il risultato di Fabien Planet, che ha portato la sua Sherco blu al quarto posto. Dietro di lui, finalmente una Kawasaki, quella del francese Nicolas Deparrosi. La classifica generale vede primo Antoine Meo a pieni punti, ben 120, seguito dal nostro Simone Albergoni (83 punti) e da Rodrig Thain (74 punti). Sesto in classifica, il nostro Thomas Oldrati.

ENDURO 2
Veniamo ora alla Enduro 2, dove Husaberg ha fatto il risultato. Nel Day1 si è imposto il francese Pierre-Alexandre Renet, e dietro la sua Husaberg, il connazionale Johnny Aubert su KTM. Ancora KTM sul terzo gradino del podio, con Cristobal Guerrero. Quarto ha terminato Jeremy Tarroux, mentre l'Husqvarna non è riuscita a fare meglio del quinto posto con Juha Salminen. Gli italiani, vedono Fabio Mossini (KTM) al settimo posto, Oscar Balletti (Beta) al nono posto e Alex Salvini (Husqvarna) in tredicesima posizione. Nel Day2, Renet ha bissato, con Guerriero che è salito sul secondo scalino del podio e Salminen sul terzo. Johnny Aubert non è riuscito a fare meglio del quarto posto, seguito dall'inglese Jordan Rose, il miglior pilota TM. Da qui in poi, l'Italia, visto che Salvini ha registrato un discreto sesto posto, e Oscar Balletti un settimo. 14Esimo, Deny Phillippaerts. Pierre-Alexandre Renet e la sua Husaberg passano dunque in testa al Mondiale, con 96 punti e ad appena 4 punti di distacco dallo spagnolo Cristobal Guerrero. Terzo, a 86 punti, Ivan Cervantes su Gas Gas. Alex Salvini è sesto, ma può tranquillamente puntare alla quinta posizione, visto che Aubert è a soli tre punti sopra di lui. Oscar Balletti è settimo, mentre Fabio Mossini è nono. Non molto bene Phillippaerts, appena diciottesimo.

ENDURO 3
Nella classe Enduro 3, KTM e Husaberg sono state nuovamente le protagoniste assolute, con la prima che però ha piazzato due moto nelle prime due posizioni nel Day1. Sul gradino più alto del podio ci è salito Christophe Nambotin, e dietro il francese, David Knight. Terza a quarta posizione vanno invece alla Husaberg, con lo svedese Joakin Ljungreen e lo spagnolo Oriol Mena. Quinta, la TM dell'estone Aigar Leok. Maurizio Micheluz ha chiuso ottavo, mentre Andrea Belotti decimo. Nel Day2 non ha visto cambiare di molto il podio. Christophe Nambotin è giunto nuovamente primo, mentre Knight e Ljungreen si sono scambiati la posizione della giornata del sabato. Quarto, su KTM, il tedesco Marcus Kehr, seguito da Oirol Mena. Micheluz ha terminato settimo, davanti ad Andrea Balletti.

ENDURO JUNIOR E YOUTH CUP
Come di consueto, eccoci ai giovanissimi. Nella EnduroJ, nel Day1 ha vinto Mathias Bellino, seguito dal nostro Jonathan Manzi e Victor Guerriero. Nel Day2 si registrano le medesime prime due posizioni, mentre al terzo posto ha chiuso Daniel Mccanney. Mathias Bellino è primo nella generale con 114 punti, e dietro la sua Husaberg vi è la KTM del nostro Manzi. Nella Youth Cup invece, al Day1 sono ben due gli italiani sul podio. Ha infatti vinto Giacomo Redondi, seguito da Matteo Bresolin. Terzo, Luis Oliveira. Nel Day2 invece, ben cinque italiani si sono piazzati nelle prime cinque posizioni. Nell'ordine: Redondi, Bresolin, Conforti, Giulietti e Soreca! La classifica generale è guidata da Giacomo Redondi a 117 punti, seguito dal cileno Benjamin Herrera (71 punti) e dall'argentino Stefano Caimi (53 punti). Bresolin è sesto.

FEMMINILE
Nella Women Enduro Championship, campionato al suo esordio stagionale, la migliore è risultata la pluricamiponessa Laia Sanz su Gas Gas, seguita dalle francesi Ludivine Puy e Audry Rossat. Nel Day2 Laia Sanz ha replicato, seguita nuovamente da Ludivine Puy. Terza ha invece chiuso un'altra francese, Blandine Dufrene. La classifica generale vede la spagnola Sanz prima con 40 punti, seguita da Puy a 34 punti e Dufrene a 26.

RISULTATI EWC - GP EUSKADI
Enduro 1 Day1
Enduro 1 Day2
Enduro 2 Day1
Enduro 2 Day2
Enduro 3 Day1
Enduro 3 Day2

CLASSIFICA EWC 2012
Enduro 1
Enduro 2
Enduro 3

La prossima gara si terrà il 12 ed il 13 maggio, con il GP del Portogallo a Torres Vedras, giro di boa del Enduro Wordl Championship 2012.

EWC 2012 - GP of Spain - Round 2

EWC 2012 - GP of Spain - Round 2

EWC 2012 - GP of Spain - Round 1

EWC 2012 - GP of Spain - Round 1

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , enduro , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , ewc 2012 - Enduro


Top