Sport

pubblicato il 5 maggio 2012

MotoGp, 2012, Estoril: 1-2 Honda in qualifica

Prima pole del 2012 per Stoner davanti a Pedrosa e Crutchlow

MotoGp, 2012, Estoril: 1-2 Honda in qualifica

Casey Stoner non ha mai amato particolarmente il tracciato di Estoril, ma da quest'anno forse la situazione cambierà, visto che gli ha regalato la sua prima pole position della stagione 2012. Dopo la bandiera rossa esposta a causa di un brutto incidente che ha avuto per protagonisti Randy De Puniet e Colin Edwards, i protagonisti della MotoGp si sono dovuti giocare la pole position negli ultimi 11 minuti, nei quali il traffico è stato il grande rivale di tutti.

L'australiano perdeva mediamente quattro decimi dagli altri piloti delle prime posizioni nell'ultimo settore del tracciato portoghese, ma quando mancava circa un minuto alla bandiera a scacchi ha sfoderato il suo 1'37"188. Un tempo che pochi istanti dopo è stato quasi "copiato" da Dani Pedrosa: lo spagnolo si è fermato a 13 millesimi dal compagno di squadra, rendendo la prima fila ancora più a tinte Honda HRC.

Si conferma in grande crescita Cal Crutchlow, che per la seconda volta in questa stagione conquista la prima fila con la Yamaha del team Tech 3. Il britannico ha addirittura accarezzato il sogno di fare la pole position per qualche minuto, ma poi si è dovuto "accontentare" del terzo tempo ad un decimo dalla pole.

Il grande deluso di oggi è senza dubbio Jorge Lorenzo: lo spagnolo non è riuscito neppure a guadagnare un posto in prima fila dopo aver conquistato le prime due pole dell'anno. Il pilota della Yamaha, così come il suo compagno Ben Spies, ha avuto problemi di traffico e si è piazzato quarto a poco meno di tre decimi, tallonato proprio da "Texas Terror".

A completare la seconda fila con le due M1 ufficiali ci sarà la Honda satellite di un Alvaro Bautista che sembra sempre più a suo agio sulla RC213V con il passare delle sessioni. Andrea Dovizioso apre la terza fila, staccato però di sei decimi dal compagno di squadra. Dietro di lui ci sono Hector Barbera e Valentino Rossi. Lo spagnolo, dunque, è riuscito ad essere il più veloce tra i piloti Ducati, pagando otto decimi dalla pole.

Il nono tempo, anche lui in ritardo di otto decimi, vale la miglior qualifica della stagione per il "Dottore", che per la prima volta è riuscito a mettersi dietro il compagno di squadra Nicky Hayden, decimo.

Da sottolineare la prestazione di Aleix Espargaro, che ha conquistato la quarta fila con la sua ART-Aprilia, risultando anche il più veloce tra i piloti in sella alle CRT.

Ma torniamo all'incidente di De Puniet ed Edwards: l'americano si era fatto da parte per far sfilare il francese, che è scivolato proprio mentre lo stava per superare, investendo la sua Suter-BMW. "Texas Tornado" è caduto piuttosto rovinosamente su un fianco e si teme che possa aver riportato la frattura di una clavicola.

MotoGp - Estoril - Qualifiche

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top