Sport

pubblicato il 5 maggio 2012

MotoGp 2012, Estoril, Libere 3: Pedrosa scavalca Stoner

Le due Honda in fuga con 0"3 su Lorenzo. Valentino settimo a 1"1

MotoGp 2012, Estoril, Libere 3: Pedrosa scavalca Stoner

Dominio Honda nella terza sessione di prove libere del Gp del Portogallo di MotoGp. Questa volta però non è stato Casey Stoner a piazzarsi davanti a tutti, ma il compagno di squadra Dani Pedrosa, anche se le due RC213V sono staccate tra loro di appena 12 millesimi.

Lo spagnolo ha sfoderato un tempo di 1'37"326, più alto di appena un paio di decimi rispetto alla pole del 2011. Tutto questo nonostante ad una ventina di minuti dal termine abbia anche parcheggiato la sua Honda all'uscita della curva 1 per un problema tecnico non ben identificato.

Livio Suppo ha parlato della possibile lettura di un valore sballato in centralina che ha mandato il sistema in recovery, ma il manager della HRC comunque non ha date certezze in questo senso.

Alle spalle del duo di testa c'è un terzetto di Yamaha aperto da Jorge Lorenzo. Il leader della classifica iridata è stato l'unico in grado di contenere il gap, anche se oltre tre decimi non sono pochi. Seguono poi le due M1 della Tech 3 con Andrea Dovizioso che è riuscito ad avvicinarsi a Cal Crutchlow, che ormai è una presenza costante al vertice.

La schiera dei piloti staccati di oltre un secondo si apre con Alvaro Bautista, la cui Honda è tallonata da Valentino Rossi. Il "Dottore" è riuscito finalmente a guadagnarsi lo status di Ducati più veloce in pista, precedendo di un paio di decimi il compagno Nicky Hayden, che invece è dodicesimo.

Il pesarese è riuscito a migliorare la sua posizione rispetto a ieri, purtroppo però il distacco dalla vetta è salito di un paio di decimi, anche se ora la sua GP12 non perde più così tanto nell'ultimo settore del tracciato.

Rispetto a ieri invece è precipitato in classifica Ben Spies: l'americano della Yamaha si è inserito tra le due Ducati in ottava piazza, ma il passo indietro è piuttosto evidente.

Veniamo ora alle CRT, che ancora una volta hanno visto protagoniste le due ART-Aprilia di Randy De Puniet ed Aleix Espargaro, bravissimi a mettersi dietro anche la Ducati di Karel Abraham. Il francese inoltre ha ridotto a due secondo il distacco dai primi.

MotoGp - Estoril - Libere 3

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top