Sport

pubblicato il 4 maggio 2012

Pirelli: a Monza celebra i 25 anni di WSBK!

Come? Con pneumatici da Superpole in versione "Silver Stripes"

Pirelli: a Monza celebra i 25 anni di WSBK!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Pirelli - WSBK 2012 - Monza - Silver Stripes - anteprima 1
  • Pirelli - WSBK 2012 - Monza - Silver Stripes - anteprima 2
  • Pirelli - WSBK 2012 - Monza - Silver Stripes - anteprima 3
  • Pirelli - WSBK 2012 - Monza - Silver Stripes - anteprima 4
  • Pirelli - WSBK 2012 - Monza - Silver Stripes - anteprima 5
  • Pirelli - WSBK 2012 - Monza - Silver Stripes - anteprima 6

Quest'anno, il Campionato Mondiale Superbike spegne ben 25 candeline (si corre dal 1988). Vi abbiamo "mostrato" i numeri, vi abbiamo raccontato cosa è stato organizzato per Monza appena pochi giorni fa (la passerella dei piloti)... ma a celebrare l'evento ci ha pensato anche il fornitore di pneumatici esclusivo di questo campionato (dal 2004), Pirelli.

"SILVER STRIPES"
La casa italiana ha pensato di omaggiare questa importante ricorrenza creando una versione esclusiva del pneumatico da superpole che i piloti utilizzeranno a Monza nella giornata di sabato 5 maggio per decidere l’ordine di partenza delle gare che verranno effettuate domenica. Il pneumatico Diablo Superbike con mescola supersoft da superpole, in questa veste esclusiva "Silver Stripes", presenta sul battistrada sei strisce di colorazione argento, colore legato per tradizione agli anniversari dei 25 anni, e sul fianco una etichetta che riproduce la bandiera italiana e il logo commemorativo ideato da Infront per festeggiare il traguardo del quarto di secolo del Campionato Mondiale Superbike.

Non è la prima volta che Pirelli decide di "colorare" le proprie gomme. Già nel 2009 infatti, decise di di donare alle coperture, sempre in occasione della gara di Monza, di quattro linee gialle ed il logo Pirelli.
"Ogni nostra conoscenza inizia con l'esperienza, proprio come conoscere significa ricordare, così ricordo quando in Pirelli ricominciammo a dedicarci alle competizioni mondiali motociclistiche: lo si fece dopo lustri di attività minori e si era persa la memoria degli storici gran premi con Gilera, Guzzi..." ha dichiarato Giorgio Barbier, Racing Director di Pirelli Moto e parte del progetto Superbike fin dalla sua nascita alla fine degli anni ’80, "...dopo i primi slick evoluti nei primi anni ottanta a livello nazionale ed europeo, tuffarsi nell'avventura del neonato Campionato Mondiale Superbike nel 1988 fu una scelta di passione e coraggio. Prendemmo il team Rumi, campione del Mondo uscente ed il suo astro nascente, il pilota americano Fred Merkel. Un anno duro, pieno di emozioni, delusioni e successi: un campionato vinto all'ultima manche in Nuova Zelanda contro un Mertens che poi, a sua volta, sarebbe diventato pilota Pirelli. Da allora, l'identità sportiva di Pirelli nel moto è ritornata ad essere cultura d'impresa ed impegno costante".
La lunga partnership con il Mondiale Superbike ha permesso a Pirelli di sviluppare una serie di prodotti che si esplicitano da 10 anni nella gamma Diablo e che vengono continuamente aggiornati grazie alla piattaforma delle derivate di serie. L'esperienza acquisita guida molte scelte attuali: Motocross, Enduro, così come Rally e perfino il rientro in F1 danno un chiaro segnale di quale sia l'impegno di Pirelli nel Motorsport.

"Questo" aggiunge Barbier, "è sicuramente un traguardo molto importante non solo per Infront Motor Sports e per il Campionato Mondiale Superbike ma per tutto il mondo delle competizioni sportive su due ruote. Nonostante le crisi economiche degli anni ’90 e quelle degli ultimi anni, il Mondiale ha continuato a crescere costantemente sia in termini di visibilità che di prestigio ritagliandosi a tutti gli effetti un ruolo di primaria importanza nel motociclismo internazionale. Il progetto dei fratelli Flammini si è rivelato fin da subito vincente attirando a sè nomi di importanti piloti che poi sono diventati leggenda. Pirelli ha creduto fin da subito in questo progetto e a partire dal 2004 è stato scelto come fornitore unico ufficiale per tutte le quattro classi del Mondiale Superbike contribuendo ad accrescere le emozioni che ogni weekend queste gare sanno regalarci. Siamo quindi felici di poter festeggiare insieme ad Infront e a tutti gli altri soggetti coinvolti questa ricorrenza e siamo sicuri che il Campionato Mondiale Superbike continuerà a crescere anche negli anni a venire".

LE STATISTICHE
A riprova dell’importante ruolo di Pirelli nell’accrescere la qualità e lo spettacolo offerto al pubblico dal Campionato Mondiale Superbike basti pensare che, dall’inizio della collaborazione di dell'azienda italiana come fornitore unico di pneumatici, la classifica di campionato si è definita per ben tre volte nel corso dell’ultimo round (nel 2004, nel 2007 e nel 2009) e cinque volte nel corso della penultima gara. Mentre nel campionato aperto (pre-2004) tre soli produttori sono riusciti a guadagnare il titolo in più di 16 anni, negli 8 anni di monogomma cinque tra le otto case motociclistiche partecipanti (tra cui Petronas) hanno ottenuto almeno un titolo: Ducati, Suzuki, Honda, Yamaha e Aprilia.

Grazie ai continui miglioramenti delle prestazioni degli pneumatici, dalla prima stagione i tempi medi di gara sono diminuiti anno dopo anno determinando una riduzione media del tempo di gara di -0,3 secondi all’anno. Circa 30 brevetti Pirelli derivano dall'esperienza delle competizioni nel WSBK, brevetti che riguardano vari aspetti della tecnologia del pneumatico e impattano sull’aumento dell’area di contatto (EPT), sui disegni battistrada, sulle mescole e sui processi. Molti degli ultimi prodotti introdotti sul mercato, quali il Diablo Supercorsa SP, Diablo Rosso Corsa e il Diablo Rosso II, hanno elementi ricavati da queste tecnologie per offrire prodotti più avanzati ai consumatori per il loro utilizzo nella guida di tutti i giorni, sia su pista sia su strada.

Pirelli a Monza - WSBK 2012

Pirelli a Monza - WSBK 2012

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , curiosità , varie , gomme , gare


Top