Curiosità

pubblicato il 3 maggio 2012

Tutte le Safety Car della MotoGP

Nell'anno del 40esimo anniversario della serie M, le "auto di servizio" della Dorna sono tutte BMW

Tutte le Safety Car della MotoGP

C’erano una volta le gare di motociclette in cui una sola era l’auto ammessa a circolare in pista, e veniva chiamata "Retrocorsa". Era quella vettura che partiva dietro alle motociclette con a bordo un medico rianimatore e gli estintori. Oggi tutto è cambiato, la Retrocorsa si chiama "Safety Car" e fa ormai parte di una famiglia di veicoli dati in uso al personale operativo in pista. Fin da quando venne ufficialmente introdotta la nuova metodologia di impiego delle Safety Car nel Motomondiale nel 1999, la BMW è stata l’azienda fornitrice delle auto di servizio e nel 2006 ha introdotto il brand BMW M, destinando a funzioni di sicurezza, ma soprattutto di passerella mediatica le più sportive ed esclusive vetture del marchio, quelle dotate della mitica lettera M sul cofano affiancata dal tricolore BMW.
Proprio quest’anno la Casa di Monaco celebra i 40 anni della nascita della divisione "Motorsport", che venne inaugurata nel 1972 come emanazione racing della Casa dell’Elica, e che di lì a poco avrebbe iniziato a sfornare modelli mitici di cui la capostipite è stata l’incredibile M1, lanciata ufficialmente nel 1978.

SEI SPORTIVE, DUE MOTO E DODICI SUV
L’accordo tra BMW e Dorna prevede una fornitura completa di auto e moto, che spazia in tutti i settori merceologici della Casa.
Le BMW M in pista sono infatti ben sei, a cui si aggiungono due moto BMW S 1000 RR e ben 12 Suv X5 che fungono da "Shuttles" per gli ospiti Vip che intervengono ai GP europei.
L’auto che vediamo girare in pista durante i GP è una BMW Serie 1 M Coupé con assetto da pista, e scarico da competizione, e da metà stagione in avanti sarà rimpiazzata con la nuova BMW M6. La Casa dell’Elica fornirà anche una nuova M5, per i GP extraeuropei a partire dalla seconda parte della stagione, aggiungendo anche una M3 Coupé, un X5 M, un X6 M e un X3 alla Direzione Gara e ai team medici di intervento in pista.
Ma non finisce qui, perché da alcuni anni la BMW premia il pilota che nel corso della stagione riesce a registrare il tempo migliore in qualifica, sommando tutti i crono dell’anno. Gli ultimi due vincitori delle edizioni 2010 e 2011 sono stati rispettivamente Jorge Lorenzo e Casey Stoner, che si portarono a casa una M3 ed una Serie 1 M Coupè. Abbiamo la vaga impressione che anche nel 2012 sarà uno di questi due il candidato che a fine anno si metterà in garage la nuova M3 che la BMW ha messo in palio.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , 1000 , motogp , pista , curiosità , autodromi , sicurezza , moto2 , moto3 , crt


Top