Sport

pubblicato il 27 aprile 2012

Pharaons Rally 2012: siamo alla 15esima edizione

Dal 29 settembre al 6 ottobre nel Deserto Egiziano

Pharaons Rally 2012: siamo alla 15esima edizione
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 1
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 2
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 3
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 4
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 5
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 6

Il Pharaons Rally 2012 vivrà quest'anno la sua quindicesima edizione ed "andrà in onda" dal 29 settembre al 6 ottobre. Questo importantissimo rally, che prende inizio e trova anche la fine presso le fantastiche Piramidi di Giza, sarà la quarta ed ultima tappa del FIM Cross Country World Championship 2012, dopo l'Abu Dhabi Desert Challange 2012, il Qatar Sealine Rally 2012 e il Sardegna Rally Race 2012 che si svolgerà a fine giugno. Saranno circa tremila i chilometri, suddivisi in sei tappe, che i rider dovranno affrontare.

Il periodo a livello economico non è certo molto favorevole. Pensiamo ad importanti rally "saltati", quali l'Estoril Marrakech ed il Rally di Tunisia (posticipato di un anno), ma per fortuna questa storica gara si farà. Il Pharaons Rally è una certezza che dura ininterrottamente da quindici anni e che puntuale si ripresenterà quest'anno davanti alle Piramidi di Giza per celebrare un anniversario importante. Diversi i campioni che si sono sfidati in Egitto, in una terra arida fatta principalmente di un deserto che è un vero e prprio banco di prova per uomini e mezzi, una sfida che si perpetua di anno in anno sempre avvincente, appassionante.

DUE BIVACCHI FISSI
Il Rally dei Faraoni si terrà su un percorso che farà sognare i più romantici e che non deluderà le aspettative dei più agonisti, una sfida tra dune, pietre, piste e fesh fesh. Il Pharaons 2012 riproporrà la formula introdotta lo scorso anno, con i due bivacchi fissi, che è stata molto gradita da tutti i partecipanti. E questo senza scendere a compromessi riguardo la lunghezza e la varietà della gara, che quest'anno avrà, come già detto, quasi tremila chilometri di prove speciali, "disegnati" dalle sapienti mani dei ricognitori per offrire il meglio del deserto egiziano. Quindi due delle sei tappe totali saranno "a margherita", mentre le altre quattro saranno "in linea".

AL VIA LE RICOGNIZIONI
Le ricognizioni vere e proprie inizieranno questa settimana e finalmente il percorso, finora "disegnato" sulla carta, prenderà la sua forma definitiva con la successiva stesura del road-book. Sul fronte delle iscrizioni il Pharaons conferma fin d'ora il grande appeal che esercita sugli appassionati dell'avventura nel deserto: sono infatti oltre quaranta gli equipaggi che si sono già iscritti (tra auto, quad e moto), approfittando delle condizioni più vantaggiose. La tariffa "standard" durerà invece fino a fine giugno.

IL RITORNO DI LUCA MANCA
In Egitto ci sarà il team Speedbrain-Husqvarna, già confermato, con i fortissimi Joan Barreda e Paulo Goncalves, ma per noi italiani fa sicuramente più notizia il ritorno del "nostro" Luca Manca, in gara con il Team Boano, che torna alle competizioni africane dopo il terribile incidente avvenuto alla Dakar 2010.

I 10 "TOPICS"
L'organizzazione ha voluto identificare dieci "topics" per attirare nuovi iscritti e dare ulteriori conferme a coloro che hanno già inoltrato la richiesta di partecipazione. E' sicura la partenza da un sito unico al Mondo: le Piramidi di Giza, come è anche garantito nel medesimo punto, un hotel di lusso. Anche i Bivacchi non saranno da meno, visto che hanno assicurato che saranno di quelli a "5 stelle". Ma veniamo a ciò che più interessa agli enduristi. I trasferimenti su asfalto sono ridotti al minimo, ed i chilometri saranno quasi 3.000 suddivisi in sei tappe. A tutto l'evento sarà dedicata la massima sicurezza, sono garantiti due elicotteri sanitari, ed un team medico di grande esperienza ed efficienza. L'organizzazione sarà poi attenta alle esigenze di ognuno, ed inoltre il Pharaons sarà un test perfetto per i grandi rally di fine anno, prima su tutti, la Dakar 2013.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , enduro , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , rally


Top