Sport

pubblicato il 25 aprile 2012

MotoGP 2012: week-end a Jerez de la Frontera

Gli orari della gara spagnola. Moto2 e Moto3

MotoGP 2012: week-end a Jerez de la Frontera

Tra poche ore prenderà il via il secondo appuntamento del Motomondiale, una MotoGP 2012 ancora tutta da decidere e da godere. Il calendario vede protagonista per questo week-end Jerez de la Frontera, circuito di 4.423 metri, formato da 5 curve a sinistra e 8 a destra.

MOTO2

Ieri abbiamo parlato della classe regina, oggi vediamo le altre classi. Per la Moto2, a Losail è stata l’ottava vittoria di Marc Márquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) di categoria, che è diventato così il pilota con più trionfi. Per portare a nove le vittorie, Marquez dovrà tagliare il traguardo di Jerez, cosa che non riesce a fare dal 2009. Andrea Iannone (Speed Master) si è lasciato scappare la vittoria in Qatar per appena 0.016s, e a Jerez, lo scorso anno, vinse a mani basse dopo essere partito dall’11º posto. I due sfidanti dovranno fare i conti con Pol Espargaró (Pons 40 HP Tuenti) che vanta una vittoria in 125 nel 2010 e che sembra pronto per il salto di qualità nella categoria.

Esteve Rabat, compagno di squadra di Espargaró, non ha mal figurato in Qatar e sarà un altro degli attesi in testa al gruppo, così come Thomas Luthi (Interwetten Paddock), alla grande prova dopo un finale di gara a Losail polemico. Quale miglior momento per tornare in auge se non il 150º GP. Scott Redding (Marc VDS Racing Team) e Mike di Meglio (S/Master Speed Up), vorranno continuare a far vedere i miglioramenti mostrati nella prima uscita, come del resto Simone Corsi (Came IodaRacing Project), uno dei grandi protagonisti di Jerez 2011.

MOTO3
In Moto3, Maverick Viñales (Blusens Avintia) si è guadagnato una certa nomea dopo la strepitosa vittoria di 15 giorni fa: sarà lui l’uomo da battere. L’incredibile esordio di Romano Fenati (Team Italia FMI), secondo a Losail, accenderà i riflettori sul giovanissimo italiano, mentre sarà interessante vedere come Sandro Cortese (Red Bull KTM Ajo) troverà il modo di recuperare prestazioni nei confronti dei due piloti targati Honda FTR.

Luis Salom (RW Racing GP), appena fuori dal podio, sarà uno dei candidati per i gradini di Jerez, e con lui il portoghese Miguel Oliveira (Estrella Galicia 0'0) a cui non mancheranno sostenitori vista la vicinanza con le terre lusitane. Uno dei molti ad impressionare all’esordio è stato Zulfahmi Khairuddin (Airasia-SIC-Ajo), sesto e con il miglior risultato di un pilota malese nella storia del mondiale. Proprio il simpatico 63 si giocherà nuovamente un gran piazzamento con il rookie Arthur Sissis (Red Bull KTM Ajo) e l’attrettanto giovane Danny Kent (Red Bull KTM Ajo).

Louis Rossi (Racing Team Germany), Alex Rins (Estrella Galicia 0'0) e Alan Techer (Technomag-CIP-TSR) vorranno confermare quanto di buono fatto vedere in Qatar, mentre il duo del Bankia Aspar Team Héctor Faubel e Alberto Moncayo vorrà ritrovare il sorriso nel GP di casa. Due le wildcard presenti con Alex Márquez (Monlau Competición) e Josep Rodriguez (Wild Wolf BST) in cerca di esperienza.

GLI ORARI
Venerdi

Libere 1 – 09.15 – Moto3
Libere 1 – 10.10 – MotoGp
Libere 1 – 11.10 – Moto 2
Libere 2 – 13.15 – Moto3
Libere 2 – 14.10 – MotoGp
Libere 2 – 15.10 – Moto 2

Sabato
Libere 3 – 9.15 – Moto3
Libere 3 – 10.10 – Moto GP
Libere 3 – 11.10 – Moto 2
Qualifiche – 13.00 – Moto3
Qualifiche – 13.55 – MotoGP – Diretta Italia1
Qualifiche – 15.10 – Moto2 – Diretta Italia1

Domenica
Warm up – 8.40 – Moto3
Warm up – 9.10 – Moto 2
Warm up – 9.40 – Moto GP
GARA – 11.00 – Moto3 – Diretta Italia 1
GARA – 12.15 – Moto2 – Diretta Italia1
GARA – 14.00 – MotoGP – Diretta Italia1

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , moto2 , moto3 , crt


Top