Sport

pubblicato il 23 aprile 2012

WSBK 2012 Assen - Race Review #2

I commenti degli altri piloti del Mondiale Superbike

WSBK 2012 Assen - Race Review #2
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 1
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 2
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 3
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 4
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 5
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 6

Dopo aver analizzato stamane i commenti dei primi dieci piloti in classifica del Mondiale Superbike 2012, ora leggiamo il parere degli altri rider su come sono andate Gara 1 (vinta da Sylvain Guintoli) e Gara 2 (vinta da Jonathan Rea) ad Assen.

MICHEL FABRIZIO – GARA 1: SESTO – GARA2: DECIMO
"Mi spiace per gara 2, purtroppo mi si è aperto lo stivale in due occasioni ed ho perso molto tempo. Peccato, perché i miei tempi erano buoni e senza questo problema avrei potuto fare meglio della decima posizione. Visto tutto ciò che è successo in gara 1, il sesto posto non è male".

HIROSHI AOYAMA – GARA1: DODICESIMO – GARA2: TREDICESIMO
"Tutto il week-end non è stato facile, perchè il tempo è continuato a cambiare, e con esso, il grip, soprattutto al posteriore. Abbiamo provato un paio di modifiche, ma ogni volta che trovavamo qualcosa di buono, il tempo cambiava. Con queste temperature così basse, non avevo feeling, non c'era grip ed era difficile guidare. In Gara1 sembrava di nuotare! Troppa pioggia e poi era freddo, nella parte finale non mi sentivo le mani. Ho visto che un sacco di piloti sono caduti, e poi era la mia prima volta che guidavo con le Pirelli da bagnato, quindi sono stato cauto e ho cercato di finire 12esimo, che non male per essere partito dalla 21esima posizione. Ho scelto delle slick intagliate per Gara2, ma non è stata la miglior scelta... ma se avesse piovuto... Spero di andare presto sul podio".

NICCOLO' CANEPA – GARA 1: OTTAVO – GARA 2: RITIRATO
"Nella prima parte della prima gara, disputata su pista asciutta, stavo andando bene ed ero molto veloce nonostante avessi trovato davanti a me alcuni piloti che mi hanno rallentato. Nella seconda parte della gara su pista bagnata, non ho trovato lo stesso feeling con la mia moto che avevo ieri nelle prove sul bagnato. Avevo poca trazione e non potevo forzare il mio ritmo. Peccato perché sono certo che avrei potuto conquistare un risultato addirittura migliore rispetto al pur soddisfacente ottavo posto che ho conquistato. In gara due siamo partiti con due gomme slick prevedendo che la pista si sarebbe asciugata. Sono partito con cautela visto che la pista presentava ancora dei punti bagnati, e in pochi giri sono riuscito a rimontare dalla ventiduesima alla quindicesima posizione. Purtroppo nel corso del ottavo giro sono caduto e sono stato costretto al ritiro. E’ stato un weekend difficile che si è concluso nel peggiore dei modi. Cercheremo di rifarci a Monza anche se quella lombarda non è certo una pista adatta alle Ducati".

LORENZO ZANETTI – GARA 1: QUATTORDICESIMO – GARA2: RITIRATO
"Quando incappi in questi fine settimana purtroppo non devi farti prender dallo sconforto ma guardare avanti e concentrarti sul prossimo appuntamento. Sapevamo che Assen poteva essere difficile e lo è stata forse più di quanto ci aspettassimo visto le condizioni estreme con le quali abbiamo corso. Tra l’altro è stato una fortuna che in gara 1 sia stata esposta la bandiera rossa in quanto avevo un problema al sensore elettronico del cambio riparato per la partenza sprint successiva. Quando sono scivolato ero in una nuvola d’acqua per cui non ho potuto fare molto se non ripartire per prendere punti. In gara 2 invece l’errore è stato mio perché ho perso un po’ di tempo nei giri iniziali e poi ho preso un passo molto veloce ma quelli davanti erano già lontani. Per recuperare ho forse spinto più del dovuto ed ho finito la mia gara nelle vie di fuga. Mi spiace per il team, ci rifaremo a Monza".

LEON CAMIER – GARA 1: RITIRATO – GARA 2: QUATTORDICESIMO
"Per gara uno, il nostro setting non era giusto e le mie gomme si sono disintegrate in nove giri. La gara è stata fermata qualche giro dopo, ma non so perchè io sia caduto nel warm-up, visto che avevo la frizione tirata. Un momento ero ok, l'altro ero girato dall'altra parte. In Gara 2 non sapevamo che gomme usare perchè il circuito era abbastanza asciutto, ma le nuvole erano lì pronte... Non mi sentivo sicuro, e non ho rischiato, scegliendo per le intermedie, ma la scelta è risultata quella sbagliata. I ragazzi con slick poi, hanno infatti fatto la differenza perchè l'asfalto si è asciugato. Ho cercato di fare del mio meglio, e non cadere".

JOHN HOPKINS – GARA 1: RITIRATO – GARA 2: UNDICESIMO
"Le condizioni di oggi erano pessime per tutti. In Gara 1 non sono partito certo male, ma sono rimasto imbottigliato alla prima curva e ho perso posizioni. Ho iniziato la mia rimonta, mi ero avvicinato al gruppo di testa, ma poi hanno fermato la gara. Avevo un buon ritmo e mi sentivo bene. Quando la gara è ripresa con il bagnato, non avevo più grip e, come tutti gli altri, scivolavo come sul sapone. Abbiamo fatto poi la scelta sbagliata per le gomme in Gara 2, e abbiamo sofferto. E' stato un peccato, ma scivolavo sia davanti che dietro".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top