Sport

pubblicato il 23 aprile 2012

WSBK 2012 Assen - Race Review

I commenti di tutti i piloti, le foto e i video più belli

WSBK 2012 Assen - Race Review
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 1
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 2
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 3
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 4
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 5
  • WSBK 2012 Assen - Gare - anteprima 6

Si è concluso ieri il week-end del Mondiale Superbike 2012 in quel di Assen, con le vittorie di Sylvain Guintoli in Gara 1 e Johnny Rea in Gara 2, con quest'ultimo che ha corso con un dito senza un'unghia a causa di una caduta nella prima manche (che piloti ragazzi!). Vediamo ora le immagini più belle delle gare, gli highlight dei video ed i commenti dei piloti.

MAX BIAGGI – GARA 1: QUARTO – GARA 2: OTTAVO
"Nonostante la leadership provvisoria non possiamo essere euforici. Ho fatto fatica durante tutto il weekend, ed anche le due gare sono state difficili. Quando si punta al mondiale bisogna avere nel mirino il bersaglio più grosso, i piazzamenti sono importanti ma non devono diventare una costante. Lasciamo comunque l’Olanda con un bottino pesante di punti, guardando alle difficoltà incontrate nel weekend non possiamo lamentarci. Sarà però importantissimo lavorare per risolvere i problemi che ci hanno rallentato, per tornare a lottare nelle posizioni che contano da qui alla fine del campionato".

CARLOS CHECA – GARA 1: TERZO – GARA 2: DICIASSETTESIMO
"Sono molto soddisfatto dal risultato in gara 1, perche’ gia’ non era facile correre nelle condizioni della prima fase e figuriamoci poi nella seconda! Dopo il restart mi mancavano trazione e grip; quando ho visto le scivolate che hanno fatto alcuni degli altri piloti, ho deciso che era meglio finire la gara, piuttosto che rischiare una caduta. Considerando le condizioni, una delle gare SBK piu’ difficili che io abbia mai fatto, siamo contenti del terzo posto. Congratulazioni anche a Davide che ha fatto una bella gara – si merita quel risultato. In gara 2 ho sbagliato io e me ne assumo la piena responsabilita’ circa la scelta la gomma rain. Pensavo che avrebbe piovuto ma avevo torto. Mi dispiace di non essere rientrato subito durante il giro di riscaldamento, cosi’ avrei avuto la possiblita’ di chiudere nei primi dieci ma invece ho aspettato e a quel punto avevo gia’ perso troppo tempo per poter recuperare sugli altri. Giriamo pagina e guardiamo avanti".

TOM SYKES – GARA 1: RITIRATO – GARA 2: SESTO
"Una giornata non molto buona per noi, ma le cose potevano andare peggio. Sono le gare, ma stavamo avendo un buon week-end con la ZX-10R, sin dalla pole di ieri ed ero sicuro che la posizione in griglia avrebbe aiutato di più. In Gara1 abbiamo avuto un problema ad una clip del tubo del radiatore... e in Gara 2abbiamo scelto una gomma diversa al posteriore, quella dura, e sembra ci sia costata un sacco di tempo, perchè mi ha causato un sacco di problemi. Vediamo più avanti, ci sono un sacco di circuito buoni per la nostra moto".

SYLVAIN GUINTOLI – GARA 1: PRIMO – GARA 2: SECONDO
"Finalmente è arrivata la mia prima vittoria in SBK, risultato questo che inseguivo da diverso tempo e che per qualche errore e molta sfortuna mi era sfuggito in passato. La direzione è quella giusta, stiamo lavorando bene e anzi ringrazio la squadra perché la mia vittoria è merito del nostro impegno, e desidero dedicarla all’amico Joan Lascorz".

MARCO MELANDRI – GARA 1: NONO – GARA 2: QUARTO
"E' stato un week-end duro. Oggi, la cosa più importante era portare punti a casa. Race 1 è stata abbastanza buona per noi quando era asciutta. Ho fatto una buona partenza e stavo seguendo Tom Sykes... Stavo aspettando il miglior momento per passarlo, quando ho avuto un problema al motore. C'è stata un po' di confusione e dopo questo, Leon era davanti, ma l'ho passato. Qualche goccia è iniziata a cadere, e speravo che fermassero la gara, ma ho cercato di stare davanti. Sfortunatamente c'era una curva dove era bagnato, non ho visto l'acqua e sono caduto. La nostra gara è stata compromessa dopo il re-start. Non avevo grip e non riuscivo a trovare la giusta confidenza. In Gara 2 avevo il giusto set-up e le gomme giuste, ma ho sofferto ancora il chattering. Sin dal primo giro è stato difficile controllare la moto e così non ho potuto spingere come volevo. L'ultimo giro è stato bello: ho cercato di passare Eugene, ma in un attimo sia lui che Leon mi si sono messi davanti, ma li ho ripassati. Mi sono divertito con loro due e c'è stato rispetto tra noi, cosa molto importante. Mi spiace perchè non sono salito sul podio per poco, ma stiamo lavorando duramente e siamo in buona forma...".

JOHNATAN REA – GARA 1: RITIRATO – GARA 2: PRIMO
"E' stato un piccolo regalo per il lavoro fatto (parla del risultato di Gara 2 N.d.R.), ma dobbiamo incrementare la velocità. Bisogna dire che però la moto migliora di gara in gara e sento che questo fine settimana ce n'era di più. Abbiamo lavorato molto nei test qui ad Assen due settimane fa, ed i risultati si sono visti, anche perchè abbiamo utilizzato una gomma dura al posteriore e la cosa ha ripagato".

LEON HASLAM – GARA 1: RITIRATO – GARA 2: QUINTO
"Ho fatto un piccolo errore in Gara 1 mentre battagliavo con Checa a metà gara e sono finito sesto, ma poi sono tornato davanti. Ho avuto qualche problema di gomme, ma poi la bandiera rossa ha fermato la gara, quindi per me è stata una cosa tutto sommato positiva. Al re-start ho passato Rea abbastanza facilmente, mi sentivo bene, ma poi sono finito in terra. Non ho realizzato che stavo andando troppo. Potevo farcela se avessi rallentato un po', ma almeno sul bagnato andiamo forte.
In Gara 2 abbiamo messo una gomma intermedia davanti e una slick dietro, una scelta sbagliata per l'anteriore, ma era troppo tardi. Dopo due o tre giri la gomma anteriore era cotta, e non avevo velocità in curva. Mi sono sorpreso che gli altri non mi abbiano passato subito. In ogni caso, è andata bene così"
.

EUGENE LAVERTY – GARA 1: QUINTO – GARA 2: TERZO
"Questo weekend abbiamo lavorato tanto, dopo una partenza difficile sapevo di poter combattere per il podio. Le due gare sono state difficili, specie la ripartenza di Gara 1 sotto il diluvio in condizioni di grip davvero precarie, ma alla fine lasciamo Assen con qualche certezza in più ed il mio primo podio con Aprilia. In Gara 2 mi sono divertito, ho battagliato dal primo all’ultimo giro fino al terzo posto. Ora dobbiamo essere bravi a continuare su questa strada, conquistando punti importanti per il morale e per la posizione in classifica".

DAVIDE GIUGLIANO – GARA 1: SECONDO – GARA 2: NONO
"Sono molto contento del risultato di gara 1, e’ una cosa che non mi aspettavo oggi, dopo un weekend così difficile e condizionato sempre dalle condizioni meterologiche. E’ stato molto difficile e si scivolava tanto anche in rettilineo. Ovviamente le condizioni non ci hanno permesso di fare una gara tranquilla ma, detto questo, confesso di aver avuto un buon feeling da quando siamo ripartiti sul bagnato. Ho dovuto lottare anche con Carlos, e non e’ stato facile. Avevo paura di fare qualche errore e condizionare anche la sua gara, ma andata tutto a buon fine. Ho potuto fare dei punti anche nella seconda manche, e grazie ai risultati di oggi, ho migliorato molto la mia posizione nella classifica generale, quindi vado a casa molto contento".

SBK Race 1 - Assen 2012

SBK Race 1 - Assen 2012

SBK Race 2 - Assen 2012

SBK Race 2 - Assen 2012

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top