Sport

pubblicato il 19 aprile 2012

WSBK 2012, Assen: accadde un anno fa

In attesa del weekend di Assen, ripercorriamo insieme la gara 2011

WSBK 2012, Assen: accadde un anno fa
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2011 Assen - Le foto più belle - anteprima 1
  • WSBK 2011 Assen - Le foto più belle - anteprima 2
  • WSBK 2011 Assen - Le foto più belle - anteprima 3
  • WSBK 2011 Assen - Le foto più belle - anteprima 4
  • WSBK 2011 Assen - Le foto più belle - anteprima 5
  • WSBK 2011 Assen - Le foto più belle - anteprima 6

Nella giornata di domani prenderà il via il week-end di gare del terzo appuntamento del Mondiale Superbike 2012. L'evento si terrà ad Assen, dove il meteo non promette nulla di buono. Rivisitiamo insieme Gara 1 e Gara 2 del 2011, dove nella prima vinse Jonathan Rea, e nella seconda Carlos Checa.

GARA 1: REA, PADRONE DI CASA
In Gara 1 il protagonista indiscusso fu Johnny Rea, che già nel 2010 mise a segno una doppietta. Del resto, il tracciato olandese è quello di casa per l'Honda Ten Kate dove viene sviluppata la moto... Secondo chiuse Max Biaggi, che con il pilota Honda prese un grosso margine sul terzo classificato, Carlos Checa, che nulla potè contro i due che ebbero un passo decisamente più alto. Ancora Italia, visto che per la quarta e la quinta posizione lottarono Marco Melandri e Michel Fabrizio, con il primo che ebbe la meglio (allora era in Yamaha) grazie ad un sorpasso nella chicane finale. In sesta posizione chiuse Troy Corser, seguito da Eugene Laverty.

Non andò poi molto bene per uno dei piloti più in forma quest'anno, Tom Sykes, che sempre con Kawasaki, terminò in 14esima posizione. Andò male anche per il team Liberty Racing, visto che Jakub Smrz fu vittima di una caduta, e coinvolse anche il suo compagno di squadra Sylvain Guintoli. Gara da dimenticare anche per Noriyuki Haga (oggi pilota del team Swan Yamaha nella British Superbike), Leon Camier e Leon Haslam, con i primi due ritiratisi per guai tecnici alle loro Aprilia RSV4, e con l'ultimo scivolato dopo pochi giri (concluse 12esimo).

GARA 2: IL RECUPERO DI CHECA
La seconda manche vide Carlos Checa recuperare la gara non molto bella avvenuta poche ore prima. Lo spagnolo prese subito la via della fuga insieme a Max Biaggi, lasciando letteralmente il vuoto dietro di loro! Al terz'ultimo giro il romano passò in testa, ma il ducatista "bussò alla sua porta" al penultimo giro all'ultima chicane prima del rettilineo finale, dove lo passò ed aumentò ulteriormente il ritmo, andando a vincere. In terza posizione chiuse Jonathan Rea. Dietro di lui, Leon Camier, mentre Melandri finì in terra nella parte centrale della gara, cercando di seguire proprio Rea.

In quinta posizione chiuse Leon Haslam con la BMW, autore di una fantastica bagarre con Eugene Laverty e Michel Fabrizio. Dietro questi, chiusero le due Ducati del Liberty Racing, il ceco Jakub Smrz ed il francese Sylvain Guintoli.

2012
Non è dunque difficile immaginare quali saranno i protagonisti domenica prossima. Carlos Checa e Max Biaggi sono i due candidati, seguiti da Jonathan Rea. Non sottovalutiamo però Tom Sykes, e visto che probabilmente piovere, la Kawasaki difficilmente sarà confinata alle posizioni di metà classifica. Ora però concentriamoci sul fine settimana di gare in arrivo!

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top