Test

pubblicato il 30 giugno 2006

Aprilia Moto 50 : TEST

RS, RX e SX 50. Moto vere...

Aprilia Moto 50 : TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia Moto 50 : test - anteprima 1
  • Aprilia Moto 50 : test - anteprima 2
  • Aprilia Moto 50 : test - anteprima 3
  • Aprilia Moto 50 : test - anteprima 4
  • Aprilia Moto 50 : test - anteprima 5
  • Aprilia Moto 50 : test - anteprima 6

L’avranno fatto apposta a scegliere la fine delle scuole per presentare alla stampa italiana ed internazionale tre nuovi prodotti, tre “cinquantini”, disegnati su misura per i quattordicenni desiderosi di…diventare i nuovi Valentino Rossi?
Parliamo di Aprilia, la Casa motociclistica italiana, controllata dalla Piaggio del vulcanico Colaninno che ha voluto presentare alla Pista Azzurra di Jesolo le nuove moto RS 50, RX 50 e SX 50.

Cari ragazzi, se siete in età da cinquantino e un banale scooter non vi basta, e soprattutto, se a scuola non ci siete andati solo per scaldare la sedia, forse quello che stiamo per raccontarvi vi darà un idea per il regalo da promozione.

Il fatto che abbiano un motore da soli 50cc. non deve trarre in inganno: si tratta di moto vere, perfettamente a loro agio nel traffico cittadino, ma in grado di affrontare curve e cordoli di un circuito, come abbiamo fatto noi in occasione del test ride in pista.

RS 50 è definita come la vera “supersportiva per giovani piloti” ed in effetti salendo in sella si ritrovano tutte le caratteristiche delle Moto GP. Il design deriva direttamente dalla ammiraglia Aprilia RSV 1000 R ed è quindi particolarmente aggressivo: faro anteriore sdoppiato, codone alto e rastremato e carenatura studiata in galleria del vento sono il biglietto da visita di questa sportiva per giovanissimi. Anche la sicurezza è stata particolarmente curata e a beneficiarne è soprattutto la frenata, degna di una 250: il freno anteriore, a disco da ben 300 mm di diametro è dotato di pinza radiale, mentre quello posteriore conta su un disco da 180 mm. Il motore è monocilindrico a due tempi raffreddato a liquido  e dotato di  aspirazione lamellare e contoralbero di bilanciamento. Tecnologicamente all’avanguardia e davvero leggero (solo 15 kg), offre livelli di potenza eccellenti (6.25 kW a 10.000 giri). Il cambio è a sei rapporti. Grazie al serbatoio dalla capacità record di 13 litri l’autonomia della RS 50 è elevatissima.

La struttura del telaio è da vera sportiva: questo è infatti un “doppio trave” in tubi estrusi e nervati che consente una notevole riduzione di peso abbinata ad una rigidità strutturale molto elevata. Come il telaio così anche il forcellone è costruito in lega leggera, e propone il classico sistema Cantilever con monoammortizzatore idraulico con regolazione del precarico. La forcella anteriore a steli rovesciati consente un ulteriore step in avanti in tema di sicurezza ed affidabilità: steli da 40 mm ed escursione di 120 mm consentono inoltre di migliorare le prestazioni in frenata.

Tante le dotazioni che fanno pensare ad una moto di classe superiore: citiamo le leve di cambio e freno realizzate in alluminio, i supporti pedane in alluminio, il silenziatore rialzato e gli pneumatici tubeless radiali.
In più, Aprilia aggiunge un quadro strumenti che è molto più che un semplice cruscotto. Un sistema analogico digitale svolge infatti la funzione di un vero computer di bordo e oltre alle indicazioni classiche offre anche un cronometro incorporato che consente ai piloti in erba di registrare i tempi migliori nella guida in pista. RX e SX 50 sono la enduro e la motard. Si tratta di due moto sportive con soluzioni tecniche mutuate dai modelli di cilindrata superiore e dall’esperienza di Aprilia nelle competizioni internazionali. Nonostante il motore da soli 50cc regalano prestazioni invidiabili e soprattutto la motard SX 50 offre un divertimento di guida che si riscontra raramente anche sulle moto più grosse.

Come la RS 50, anche le RX e SX 50 celano sotto un look affascinante una sostanza e una ricchezza di contenuti di primo livello. Il telaio è costruito in acciaio ad alta resistenza per meglio sopportare le sollecitazioni della guida off road; progettata per resistere è anche la forcella anteriore Marzocchi che offre un’escursione di 195 mm. Anche in questo caso la sicurezza è curatissima: i freni sono molto potenti e modulabili e garantiscono spazi d’arresto davvero ridotti.
Le due moto si differenziano tra loro principalmente per il diametro dei cerchi: la enduro RX 50 adotta un cerchio da 21” anteriore e uno da 18” al posteriore, con pneumatici tassellati, che offrono un ottimo grip anche sulla sabbia; la motard SX 50 due cerchi da 17” e pneumatici di grande sezione in grado di sopportare sia la guida cittadina sia tirata da scalmanati tra i cordoli della Pista Azzurra.

Il motore, catalizzato e omologato Euro 2, è un monocilindrico a due tempi con aspirazione lamellare raffreddato a liquido con miscelazione separata; il cambio è a sei marce.

Il serbatoio contiene sette litri di benzina, che, grazie ai consumi ridottissimi, consentono di muoversi per molti chilometri nel traffico del tragitto casa/scuola, in fuoristrada e in pista.

I prezzi (franco concessionario) variano dai 3.240 € della RS 50, ai 2.895 € della RX 50 enduro fino ai 2.795 € della motard SX 50. Ragazzi, correte!

Autore: Paolo Cossettini

Tag: Test


Listino Aprilia RS 50 - model year 2012

RS 50
Cilindrata
49.00 cm³
Potenza
n.d. / n.d.
Coppia
n.d.
Peso
n.d.
Altezza sella
810 mm
Prezzo
3.780,00 €
Vai al Listino »
Top