Attualità e Mercato

pubblicato il 17 aprile 2012

Patente A1 per le moto: base per la Guida Accompagnata

Per guidare l'auto, i 17enni devono avere la patente A1 per le moto

Patente A1 per le moto: base per la Guida Accompagnata

Sapevate che, per guidare l’auto a 17 anni, serve la patente A1 per le moto? Durante la Guida Accompagnata in macchina, col conducente esperto, il minore dovrà avere con sé l’autorizzazione alla Guida Accompagnata, ma anche la patente di guida della categoria A1 di cui è titolare. Sta tutto scritto nel Decreto 11 novembre 2011, numero 213 (Gazzetta Ufficiale 298 del 23/12/2011) relativo al "Regolamento recante disciplina del rilascio dell’autorizzazione a minore ai fini della Guida Accompagnata e relativa modalità di esercizio".

IL PRESUPPOSTO
Per la Guida Accompagnata, serve infatti essere titolari della patente A1 (dal 19 gennaio 2013, anche se titolari della patente AM o B1); non avere provvedimenti ostativi in corso sulla patente A1 (sospensione o revoca); e aver frequentato (presso un’autoscuola) un corso pratico di guida di almeno 10 ore.

INFRAZIONI COSTOSE
L’autorizzazione alla Guida Accompagnata viene revocata se si commettono violazioni che prevedono la sospensione o la revoca della patente: in questo caso, il minore non potrà più richiedere una nuova autorizzazione alla Guida Accompagnata. Occhio: le infrazioni riguardano sia durante l’esercitazione accompagnata su auto sia la normale guida individuale su motocicli o ciclomotori. Insomma, se con la patente A1 per per moto vi esercitate a guidare l’auto col padre accanto, in caso di gravi violazioni su un motorino o su uno scooter più potente, scatta la sospensione o la revoca della patente A1, e c’è l’addio alla Guida Accompagnata, mai più ottenibile.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , codice della strada , patente


Top