Sport

pubblicato il 12 aprile 2012

BSB 2012: going to... Thruxton

Dopo Brands Hatch, molti piloti desiderano riscattarsi

BSB 2012: going to... Thruxton
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BSB 2012: Brands Hatch Indy - anteprima 1
  • BSB 2012: Brands Hatch Indy - anteprima 2
  • BSB 2012: Brands Hatch Indy - anteprima 3
  • BSB 2012: Brands Hatch Indy - anteprima 4
  • BSB 2012: Brands Hatch Indy - anteprima 5
  • BSB 2012: Brands Hatch Indy - anteprima 6

Nella giornata di venerdì 13 aprile, fino a domenica 15, si terrà il secondo appuntamento dell'MCE Insurance British Superbike Championship 2012 a Thruxton, circuto costruito nel lontano 1940. L'anno passato vinse Michael Laverty, ma le statistiche non lo premiano, visto che nelle ultime sei gare si sono registrati sei nomi diversi sul gradino più alto del podio, inclusi Michael Rutter, Shane Byrne e Peter Hickman.

Lo scorso round, tenutosi a Brands Hatch non ha certo fornito le giuste indicazioni per capire qual è il pilota o la squadra più forte di questo 2012, visto che le condizioni metereologiche erano più che pessime. In Gara 1 si è registrata la vittoria di Jon Kirkham, mentre Gara 2 è stata addirittura annullata.

Tra i piloti più agguerriti e che non ha ottenuto i risultati sperati a causa di una caduta c'è sicuramente Tommy Hill, pilota dello Swan Yamaha Team che così ha dichiarato: "Si va a Thruxton per andare sul podio e fare punti importanti. So che con Swan Yamaha possiamo farcela ed il circuito dovrebbe corrispondere alle qualità della nostra moto, a differenza di Brands Hatch Indy. Non vedo l'ora di risalire in moto e mettere alle spalle la scorsa gara. Sono sicuro che possiamo recuperare il pessimo risultato della scorsa settimana".

Oltre a Hill, Shane "Shakey" Byrne è un altro rider che non è certo rimasto soddisfatto del settimo posto raccolto lo scorso week-end. La sua dichiarazione parla abbastanza chiaro, il pilota del Rapid Solicitors Kawasaki vuole di più: "Siamo pronti per Thruxton. Gara 1 a Brands Hatch non è andata bene. So che ad altri piloti è andata peggio di me, ne sono consapevole, ma un settimo posto non è certo sufficiente. Thruxton è alle porte e penso che sarà una bella gara. Dovrebbe essere un circuito più che buono per la nostra moto, anche perchè è veloce, quindi dovremmo poter fare bene, soprattutto se sarà asciutto. Voglio assolutamente andare a podio e raccogliere punti".

Naturalmente ci sono anche altri nomi che cercheranno il riscatto, o magari... la riconferma. Pensiamo allo stesso Michael Laverty del Samsung Honda Team, caduto in Gara 1, al nostro Luca Scassa del Padgetts Honda, scivolato anch'egli, o la seconda guida dello Swan Yamaha Team, Noriyuki Haga (ha terminato appena 13esimo), e allo stesso Alex Polita, che non è riuscito a far di meglio di un 11esimo posto con la sua 1199 Panigale del Jentin Doodson Motorsport Ducati Team. Insomma, è tutto ancora da decidere.

Per chi volesse vedere le gare, la BSB è trasmessa dal Canale Eurosport 2, visibile in Italia da chi ha l'abbonamento a Sky con il pacchetto sport incluso, e se non siete abbonati Eurosport prevede la possibilità di vedere le gare in diretta in streaming web attraverso il portale Eurosport Player, (www.eurosportplayer.com). L'abbonamento annuale a tutte le trasmissioni web costa circa 40 euro.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , bsb british superbike


Top