Sport

pubblicato il 6 aprile 2012

MotoGP 2012 Qatar: ed è subito Stoner

Stoner davanti a Lorenzo e Hayden. Rossi solo settimo. Luthi davanti in Moto2 e Vinales in Moto3

MotoGP 2012 Qatar: ed è subito Stoner

La stagione 2012 della MotoGP riparte esattamente da dove era terminata lo scorso anno, con Casey Stoner a dettare il passo e Jorge Lorenzo in scia.
Così si sono concluse le prime prove libere del GP del Qatar che partirà domenica sera sul circuito di Losail, con Stoner che ha girato con il tempo di 1’56.474. Il crono è ancora altissimo, visto che siamo oltre due secondi dalla pole position che lo stesso australiano firmò nel 2011 in 1’54.137, ma la classifica è comunque abbastanza vicina alla reale disposizione delle forze in campo.

Secondo quindi Jorge Lorenzo a 174 millesimi di secondo, mentre a sorpresa in terza posizione troviamo il Campione del Mondo 2006 Nicky Hayden, a meno di mezzo secondo dalla vetta (+0.450s). Ben Spies e Cal Crutchlow, rispettivamente 4º e 6º portano a tre le Yamaha nelle prime sei posizioni. In mezzo a loro salva la sessione Dani Pedrosa a quasi 7 decimi.
Valentino Rossi aveva detto: "C’è molto su cui lavorare", e effettivamente è così perché il pilota Ducati si ritrova appena decimo, a 1,4 secondi dal leader Casey Stoner. Davanti a lui anche Andrea Dovizioso ed Hector Barbera. Le ultime due MotoGP in classifica provvisoria sono la Ducati di Karel Abraham, undicesima e la Honda del debuttante Stefan Bradl dodicesima.

Dalla tredicesima piazza in poi troviamo tutte le CRT iscritte al Campionato con, manco a dirlo, Randy de Puniet davanti a tutti sulla sua ART, staccata di circa un secondo dall’ultima MotoGP. A ruota del francese troviamo Colin Edwards e Michele Pirro, che riescono a contenere il distacco da Stoner sotto i 4 secondi. Tutti molto più lenti i restanti: Espargaro, Silva, Pasini, Hernandez, Petrucci e Ellison, con quest’ultimo a sette secondi dalla vetta.

MOTO2: LUTHI SOTTO IL 2’01"
Se i tempi della MotoGP sono ancora molto alti, le altre classi in gara hanno potuto fare già due turni di prove, abbassando subito i crono. Molto veloce Thomas Luthi che ha infranto il muro del 2'01" nella seconda sessione di prove libere del Gp del Qatar. Il pilota svizzero ha confermato la sua superiorità nella prima giornata del Motomondiale 2012 con la Suter girando in 2'00"767. Claudio Corti apre il gruppo delle cinque Kalex che seguono Luthi: l'italiano con il tempo di 2'00"918 si è portato a 151 millesimi dalla posizione di testa, confermando l’ottima forma mostrata nei test invernali.

Gli spagnoli del team Pons 40 HP Tuenti viaggiano quasi di conserva: Pol Espargaro ed Esteve Rabat si inseriscono al terzo e quarto posto con tempi pressoché identici, distanziati solo di 4 millesimi di secondo fra di loro.
Scott Redding è quinto a mezzo secondo dalla testa, con Mika Kallio e Marc Marquez che completano le prime sette posizioni.
Solo in decima piazza Toni Elias con la Suter: il Campione del Mondo 2010 ha l'attenuante di aver girato assai poco nel primo turno per cui si sta dedicando alla messa a punto del suo mezzo. Hanno fatto meglio dello spagnolo sia Mike di Meglio sia Takaaki Nakagami.

MOTO3: VINALES DETTA IL PASSO
Due turni di prove ultimati anche per i piloti della debuttante classe Moto3, con Maverick Viñales che ha presentato subito le sue credenziali, visto che è dato per grande favorito della Moto3: lo spagnolo non ha voluto nascondere il suo potenziale già nella prima giornata di prove del Gp del Qatar.

L'iberico ha migliorato il suo tempo del primo turno di un secondo e mezzo: il pilota della Bluesens Avintia ha girato in 2'08''160 precedendo di mezzo secondo il sorprendente malese della AirAsia-Ajo Zulfahmi Khairuddin. Terzo tempo per Danny Kent staccato di otto decimi con la Red Bull KTM.
Nella lista dei tempi seguono i due portacolori del team Estrella Galicia, il portoghese Miguel Oliveira e lo spagnolo Alex Rins, mentre il tedesco Sandro Cortese della Red Bull KTM ha chiuso al sesto posto a poco più di un secondo da Viñales.

Gli spagnoli Alberto Moncayo ed Hector Faubel, la coppia della Bankia Aspar, sono risultati settimo e nono separati da Louis Rossi del Racing Team Germany.
Il primo degli italiani è Niccolò Antonelli con la Gresini Moto3 classifica decimo a 1''341 millesimi. Positivo anche il comportamento di Romano Fenati del Team Italia: il giovane umbro ha chiuso al dodicesimo posto, mentre Alessandro Tonucci si è ripetuto al diciasettesimo posto.
In difficoltà Simone Groztkyj Giorgi: il pesarese ha completato appena 12 giri per i ripetuti problemi alla sua moto. Ancora peggio è andata a Luigi Morciano della Iodaracing che non ha girato in entrambe le sessioni di ieri.

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , gare , autodromi , piloti , moto2 , moto3 , crt


Top