Sport

pubblicato il 6 aprile 2012

BSB 2012: prima gara a Brands Hatch

Dei nostri ci saranno Luca Scassa e Alessandro Polita

BSB 2012: prima gara a Brands Hatch
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BSBK 2012: pre-season testing - anteprima 1
  • BSBK 2012: pre-season testing - anteprima 2
  • BSBK 2012: pre-season testing - anteprima 3
  • BSBK 2012: pre-season testing - anteprima 4
  • BSBK 2012: pre-season testing - anteprima 5
  • BSBK 2012: pre-season testing - anteprima 6

Il weekend di Pasqua si prospetta davvero ricchissimo di eventi sportivi a due ruote. Come sappiamo, in questi giorni non prenderà avvio solo il massimo campionato della MotoGP, ma anche il Mondiale di Motocross. E non basta, perchè in Italia a Imola sono già in corso le libere della seconda prova del CIV e in Gran Bretagna partirà il British Superbike Championship, sul circuito corto di Brands Hatch.
L'apertura delle ostilità della BSB, infatti, è in programma per il Lunedì di pasquetta sul tracciato "Indy" di Brands Hatch, ma perchè ve ne parliamo?
Semplice, non solo perchè il BSB è il Campionato Superbike più importante dopo il Mondiale, e poi perchè in questa stagione saranno presenti ben due piloti a difendere i colori italiani: Luca Scassa e Alessandro Polita, nonchè l'italianissimo Supersonic Team. Sono ben 12 i round (a piè di pagina trovate il calendario) stabiliti dall'organizzazione, e anche qui, Pirelli la farà da padrone come nel Mondiale.

I PILOTI
Il team più forte è sicuramente lo Swan Yamaha, con il Campione 2011, Tommy Hill con il numero 1 in carena (647 punti nella passata stagione), che come compagno di squadra avrà addirittura il giapponese Noryuki Haga (avrà il "suo" numero 41). A vedersela con lo Swan, ci sarà il Rapid Solicitors Kawasaki, con Shane Byrne (terzo nel 2011) e Stuart Easton, e il Tyco Suzuki con l'australiano Josh Brooks e Alastair Seeley. Il Samsung Honda Team, avrà nei suoi box Micheal Laverty (l'anno passato ha chiuso quarto con lo Swan Yamaha Team) e Jon Kirkham. Per MSS Bathams Kawasaki ci sarà il Campione TT Michael Rutter (con lo stesso team sarà al TT) e Peter Hickman, mentre il Supersonic BMW correrà con Tommy Bridewell e lo svizzero Patric Muff. Ancora "verde", per il Quattro Plant Kawasaki, squadra che schiererà Gary Mason e il francese Freddy Foray.

Veniamo ora agli italiani, perchè Luca Scassa correrà per il famosissimo Padgetts Racing Team, storicamente legato a Honda, con come compagno di squadra Ian Lowry. L'altro dei "nostri", è Alessandro Polita, che con Tom Tunstall si schiererà in griglia insieme a Jentin Doonson Motorsport. Lo Splitlath-Redmond Racing avrà i piloti John Laverty ed il francese Florian Marino, mentre il Buildcase BMW correrà con Dan Linfoot e Barry Burrell.

Un'altra squadra che correrà al TT, ed è il Pr1mo Bournemouth Kawasaki Team: Chris Walker e James Hiller saranno i due rider. Tristan Palmer e Luke Quigley saranno sul rettilineo di partenza con il GBmoto Racing Honda e Scott Smart e Abdulaziz Binladin (su Ducati 1199 Panigale) con il Moto Rapido Racing Team. Unica squadra a schierare tre piloti, sarà il Team WFR, con Alex Lows, Graeme Gowland e James Westmoreland. C'è poi una donna in gara, la biondissima Jenny Tinmouth, in sella alla Honda del Hardinge Sorrymate.com Honda Team.

GLI ITALIANI
Facciamo un piccolo approfondimento sugli italiani al BSBK 2012, iniziando da Luca Scassa. "The Rocker", nato ad Arezzo il 23/8/1979, debutta nel 1999 e nel 2000 è secondo nel trofeo Aprila dietro ad Andrea Dovizioso. Nel 2002 passa ai 4 tempi e un anno dopo vince la Coppa Italia e domina il Trofeo Kawasaki, e nel 2006, dopo due anni in Superstock 1000 con Kawasaki e Yamaha, corre con la MV Agusta conquistando il Campionato Italiano STK e chiude al 3° posto nella Coppa del Mondo Superstock 1000. L'anno successivo diventa pilota ufficiale MV Agusta e vola in America per correre nella serie SBK nazionale, e l'anno dopo bissa il successo nel CIV, sempre da pilota ufficiale MV ed in SBK. Nel 2009 fa il Mondiale SBK con Kawasaki e nel 2011 corre la WSS con Yamaha, Team Parking Go.

Alex Polita, detto "il Pirata", che correrà con una Ducati 1199 Panigale, vanta come primo risultato di rilievo la vittoria della Coppa Italia nel 2002. Nei due anni successivi partecipa al CIV (SS e STK) e nel 2005 diventa Campione Italiano STK 1000. L'anno successivo è secondo nel CIV SBK e diventa Campione del Mondo STK 1000. Nel 2010 è Campione Italiano SBK e l'anno passato chiude secondo nel CIV SBK.

Oltre ai due piloti, c'è però dell'altro del Bel Paese, il Supersonic Team. Il team capitanato da Danilo Soncini, è stato formato nel 2009, ed in quell'anno ha partecipato al Campionato Italiano Superstock, e nelle ultime due stagioni ha affrontato il Campionato Mondiale Superbike. Proprio nel 2010 ha debuttato nel campionato delle derivate di serie con Luca Scassa. Nel 2011 è stata poi la volta di Maxime Berger. Dal 2012, il team sarà impegnato nella British Superbike.

CALENDARIO 2012
6-9 Aprile 2012: BRANDS HATCH INDY
13-15 Aprile 2012: THRUXTON
5-7 Maggio 2012: OULTON PARK
25-27 Maggio 2012: SNETTERTON 300
22-24 Giugno 2012: KNOCKHILL
6-8 Luglio 2012: OULTON PARK
20-22 Luglio 2012: BRANDS HATCH GP
25-27 Agosto 2012: CADWELL PARK
7-9 Settembre 2012: DONINGTON PARK
21-23 Settembre 2012: TT CIRCUIT ASSEN (Olanda)
28-30 Settembre 2012: SILVERSTONE ARENA GP
12-14 Ottobre 2012: BRANDS HATCH GP

BSB: LA COPERTURA IN TV
Luca Scassa e Alex Polita sono due piloti che hanno un grandissimo seguito in Italia, di conseguenza, come possono fare gli appassionati a seguire le gesta dei propri beniamini?
E' tutto sommato facile, visto che la BSB può vantare la copertura completa e in diretta di tutto il campionato. La Serie è trasmessa dal Canale Eurosport 2, visibile in Italia da chi ha l'abbonamento a Sky con il pacchetto sport incluso.

E chi non è abbonato Sky? Niente paura, la tecnologia internet vi viene fortunatamente in aiuto. Eurosport prevede infatti la possibilità di vedere le gare in diretta in streaming web attraverso il portale Eurosport Player, (www.eurosportplayer.com). L'abbonamento annuale a tutte le trasmissioni web costa circa 40 euro, una cifra tutto sommato contenuta per vedere in diretta il proprio pilota preferito.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , bsb british superbike


Top