Sport

pubblicato il 2 aprile 2012

WSBK 2012 Imola - Race Review #2

Ecco i commenti degli altri piloti in Classifica Mondiale

WSBK 2012 Imola - Race Review #2
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2012 Imola - Gare - anteprima 1
  • WSBK 2012 Imola - Gare - anteprima 2
  • WSBK 2012 Imola - Gare - anteprima 3
  • WSBK 2012 Imola - Gare - anteprima 4
  • WSBK 2012 Imola - Gare - anteprima 5
  • WSBK 2012 Imola - Gare - anteprima 6

Come promesso continuamo oggi pomeriggio con i commenti dei piloti del secondo gruppo del Campionato del Mondo Superbike, impegnati nello scorso weekend a Imola per la seconda gara stagionale.

LORENZO ZANETTI – GARA1: OTTAVO – GARA2: TREDICESIMO
"Con il senno di poi abbiamo qualcosa da recriminare, ma ad un’analisi più attenta e corretta possiamo solo essere soddisfatti di questo week end. Per la prima volta abbiamo affrontato la Superpole e per la prima volta siamo stati lì davanti con i primi della classe. Dobbiamo crescere ancora un po’, in particolare modo sul setting per la gara, in ambedue le manche infatti il calo è stato conseguente ai pneumatici, completamente distrutti alla fine. L’importante è crescere e lo stiamo facendo step by step, non siamo lontanissimi ma il margine in Superbike è così ridotto che bastano due decimi per ritrovarti in coda al gruppo. Sono e mi ritengo un rookie, essere in testa a questa speciale classifica delle new entry mi fa un enorme piacere…ora però bisogna consolidare la posizione!"

JOAN LASCORZ – GARA1: SETTIMO – GARA2: NONO
"In gara uno sono stato colpito da Leon Camier nella prima chicane, e sono stato fortunato a non cadere. Ero molto indietro ma ho spinto forte per tornare vicino al gruppo di testa. In gara due abbiamo fatto una modifica alla sospensione posteriore, ma non abbiamo sortito gli effetti sperati. Poi ho fatto uno sbaglio e un altro pilota mi è venuto di nuovo addosso e ho perso cinque secondi. Ho corso facendo gli stessi tempi di chi qui lo scorso anno ha vinto, e ciò dimostra quanto sia difficile correre in questa classe. Abbiamo alcune buone cose su cui lavorare durante i test di domani, quando lavoreremo su un setup diverso per migliorare ancora di più".

HIROSHI AOYAMA – GARA1: DICIOTTESIMO – GARA2: RITIRATO
"E 'stato un weekend molto difficile per me. Era la mia prima volta in gara a Imola e, naturalmente, ciò non mi ha aiutato a trovare il setup della moto, ma, comunque, ho provato a cercare un buon feeling con la moto. Non ci sono granchè riuscito, in realtà, ma comunque fino a metà di Gara1 il mio passo non era malvagio e sono riuscito a raggiungere la 12esima posizione. Partendo 23esimo non stava andando affatto male, ma poi il pneumatico ha iniziato a calare, ho sbalgiato delle cambiate e sono finito in diciottesima posizione. Per la seconda gara abbiamo cambiato il motore, per evitare problemi al cambio, e mi aspettavo un risultato migliore. Il feeling all’inizio non era malvagio, ma da metà gara in avanti il motore ha iniziato a rallentare fino a che si è fermato. Quindi, non è stato davvero un fine settimana felice, ma per la prossima gara ad Assen, pista che conosco decisamente meglio, spero di passare un fine settimana migliore".

LEON CAMIER – GARA1: RITIRATO – GARA2: OTTAVO
"Non sono sicuro che il contatto che ho avuto con Lascorz in Gara1 sia stato colpa mia o se semplicemente è stato un incidente di gara. Ho fatto una partenza abbastanza buona e ho cercato di guadagnare subito posizioni, passando un sacco di gente alla curva uno. Alla curva cinque, ho passato all'esterno Giugliano e quando sono tornato in traiettoria, mi sono toccato con Lascorz e la mia gara è finita lì. Sono riuscito a riportare la moto ai box, ma era troppo danneggiata e abbiamo lasciato perdere.
Per quanto riguarda Gara2, sono molto contento per l'ottavo posto conquistato al traguardo, e penso che se non fossi partito così indietro avrei potuto lottare per le posizioni di vertice. La Superbike è molto competitiva, e se si vuole lottare per il podio bisogna cercare di partire nelle prime due file della griglia. Comunque sia, tutto sommato questo ottavo posto non è male!"


NICCOLÒ CANEPA – GARA1: DECIMO – GARA": RITIRATO
"Penso di aver fatto due belle gare. Sono partito indietro e quindi sono stato costretto a forzare il mio ritmo per recuperare posizioni e quando sei al limite puoi commettere degli errori. In gara uno nonostante un dritto sono riuscito a concludere in decima posizione mentre nella seconda stavo facendo la mia gara più bella di questo inizio di stagione ed ero in coda al gruppo che lottava per il quinto posto. Ho atteso per non rovinare le gomme e quando ho deciso di attaccare mi sono ritrovato in terra alla variante bassa. Sono comunque soddisfatto perché ho tenuto sempre un passo veramente ottimo anche grazie alla mia squadra che è riuscita a risolvere i problemi che ci avevano limitato durante le qualifiche. Ora la moto va veramente bene. Sono caduto quando ero in sesta posizione, molto vicino ad un risultato incredibile per noi che siamo al debutto in Superbike. Un grazie a tutti i ragazzi del team che hanno fatto un lavoro eccellente".

MICHEL FABRIZIO - GARA 1: RITIRATO - GARA 2: RITIRATO
Fine settimana da dimenticare per Michel Fabrizio, concluso con due ritiri molto amari: "Week-end complicato e senza nessuna soddisfazione, infatti, a causa di una serie di difficoltà ho potuto girare poco nelle prove e pochissimo in gara. Dobbiamo guardare ai test di domani come ad un nuovo inizio".

DAVIDE GIUGLIANO - GARA 1: RITIRATO - GARA 2: RITIRATO
"Sicuramente non ci voleva un giorno come questo. Devo fare le mie congratulazioni a Carlos ma sono ovviamente molto dispiaciuto per quanto riguarda le mie due gare.
Dopo lo stop nella prima manche, speravo di fare un bel risultato nella seconda. Sono partito forte, recuperando subito molte posizioni. Poi ho lottato per alcuni giri con Melandri che girava con un passo molto simile al mio. Al quattordicesimo giro ero davanti a lui, in quinta posizione e c’era solo da mantenere quel passo, perchè i piloti davanti a me erano ormai troppo lontani. Ma purtroppo proprio all’ultimo giro la moto si e’ fermata: game over. Un giorno da dimenticare. Andiamo ad Assen ovviamente con la voglia di rifarci"
.

JOHN HOPKINS - GARA1: TREDICESIMO - GARA2: RITIRATO
"Ho fatto una partenza decente in gara uno ma ha perso alcune posizioni nella lotta dei primi giri. Dopo di che ho tenuto la testa bassa e ho cercato di girare su tempi costanti. Volevo riabituarmi alle sensazioni di una gara dopo tanto tempo. Comprensibilmente il mio braccio destro era un po' dolorante dopo 21 giri, ma ho pensato che sarebbe stato OK per gara due. Ma, quasi fin dall'inizio, ha cominciato a farmi molto male e presto non riuscivo neanche più a tenere saldamente il manubrio. Sapevo che era impossibile guidare in modo competitivo e siccome non volevo creare pericolo per nessuno, ho deciso di ritirarmi. Sono realista abbastanza per sapere di non essere ancora in forma per le gare, ma so anche che già alla prossima gara sarò molto più forte!"

AYRTON BADOVINI - GARA1: QUINDICESIMO 15° - GARA2: QUINDICESIMO
Altro grande scontento del weekend di Imola è Ayrton Badovini, anche lui per tutto il weekend alle prese con mille problemi alla sua BMW: "I due punti conquistati oggi, davanti ai miei amici e sulla pista di casa, non mi soddisfano affatto. Purtroppo è stata una giornata difficile e dovremo lavorare molto, ad iniziare da domani".

WSBK 2012: CLASSIFICA DI CAMPIONATO

SBK Race 2 - Imola 2012

SBK Race 2 - Imola 2012

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , pista , superbike , curiosità , gare , autodromi , piloti


Top