Abbigliamento

pubblicato il 28 marzo 2012

Axo Aragon 2012

Gli stivali che ereditano il nome dalla pista su cui sono stati sviluppati

Axo Aragon 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Axo Aragon 2012 - anteprima 1
  • Axo Aragon 2012 - anteprima 2
  • Axo Aragon 2012 - anteprima 3

La Axo, azienda italiana specializzata nella produzione di abbigliamento specifico per motociclisti, presenta il nuovo stivale Aragon, chiamato cosi in onore della pista spagnola inaugurata solo qualche anno fa e dove i piloti hanno avuo modo di testarlo a velocità superiori ai 300 km/h.

Aragon è il primo modello di stivale al mondo senza fibbie e senza zip; la chiusura è infatti affidata ad un sistema brevettato dalla stessa casa italiana, il BOA, che prevede l’utilizzo di un unico filo d’acciaio. L’inclinazione dei cavi di chiusura del BOA, posizionati sulla parte anteriore dello stivale, è stata studiata per garantire la posizione ottimale del piede anche in caso di forte decelerazione. E’ dotato, inoltre, di un sistema anti-torsione laterale e posteriore, di una tomaia in microfibra ed inserti anti abrasione frontali e posteriori. Per aumentare la sicurezza è stata inserita una placca in metallo anti-shock nel tallone mentre per le zone di tibie e polpaccio è stato utilizzato il poliuretano.

Dotato, inoltre, di una soletta removibile ed intercambiabile, di un sistema di supporto della caviglia e della suola racing in gomma sviluppata dalla Axo stessa, i nuovi stivali Aragon hanno incuriosito gli addetti ai lavori; Sylvain Guintoli, portacolori del marchio, indossava questo modello di stivali quando è riuscito a conquistare il podio nella prima uscita stagionale del Campionato Mondiale Superbike 2012 in Australia, mentre Zach Herrin ha fatto il suo debutto con gli Aragon durante la 200 Miglia di Daytona.

Autore: Redazione

Tag: Abbigliamento , pista , abbigliamento , stivali


Top