Novità

pubblicato il 23 marzo 2012

KTM 690 Duke "Track"

Pronto gara in serie limitata a meno di 10 mila euro

KTM 690 Duke "Track"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 690 Duke Track - anteprima 1
  • KTM 690 Duke Track - anteprima 2

Ktm crede nei giovani e rilancia fortissimo quest’anno, puntando tantissimo sulla nuova 690 Duke che abbiamo provato il mese scorso su OmniMoto.it
Come sapete, poi, la Casa di Mattighofen ha scelto proprio questa moto per la European Junior Cup, classe promozionale dedicata ai giorani piloti che si correrà in abbinamento ad alcuni appuntamenti del Mondiale Superbike.
Passati i primi test a Cartegena con la moto in allestimento corsa, la KTM ha deciso di realizzarne una serie limitata prodotta in 200 esemplari, che sarà venduta a un prezzo inferiore a € 10.000.

10 CHILI IN MENO - NOVE CAVALLI IN PIU'
La KTM 690 Duke Track ricalca da vicino l’esempio già sperimentato nella scorsa stagione con la RC8 R Track, versione da pista non omologata della nota superbike austriaca.
La 690 Duke Track è un concentrato di PowerParts, qui montate di serie, che trasformano la 690 Duke in una moto da pista. Il risultato sono 10 kg in meno sulla bilancia e 9 CV in più rispetto al modello standard.
Il monocilindrico LC4 che equipaggia la 690 Duke è già il più potente in commercio e viene ulteriormente potenziato tramite un impianto di scarico completo Akrapovic in titanio, modifiche all’airbox e uno speciale albero a camme PowerParts unito ad una mappatura dedicata.

L’impostazione di guida è stata poi modificata e resa più idonea all’utilizzo sportivo in pista con una sella PowerParts che rende più agevoli i movimenti del pilota; alle pedane PowerParts "racing" dal posizionamento più alto e arretrato e infine dal manubrio Renthal con piega e posizionamento studiato per l’utilizzo in pista.
Importanti upgrade arrivano nel reparto freni. All’anteriore viene installata una pinza Brembo radiale a 4 pistoncini che agisce su un nuovo disco flottante.

Sempre all’anteriore la nuova forcella WP alza la Duke di 15 mm e offre un’ampia gamma di regolazioni (assenti in origine). Al posteriore viene montato un monoammortizzatore WP anch’esso regolabile.
La ciclistica è stata sviluppata dal reparto ricerche e sviluppo KTM, con l’ausilio di un campione come Jeremy McWilliams che è diventato un vero e proprio ambasciatore del marchio arancione.
Gradita particolarità della 690 Duke è la sua modestia nei consumi: 7 litri per 100 km in pista!

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 690 Duke 2012 - Test - anteprima 1
  • KTM 690 Duke 2012 - Test - anteprima 2
  • KTM 690 Duke 2012 - Test - anteprima 3
  • KTM 690 Duke 2012 - Test - anteprima 4
  • KTM 690 Duke 2012 - Test - anteprima 5
  • KTM 690 Duke 2012 - Test - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 690 Duke 2012 - Foto statiche - anteprima 1
  • KTM 690 Duke 2012 - Foto statiche - anteprima 2
  • KTM 690 Duke 2012 - Foto statiche - anteprima 3
  • KTM 690 Duke 2012 - Foto statiche - anteprima 4
  • KTM 690 Duke 2012 - Foto statiche - anteprima 5
  • KTM 690 Duke 2012 - Foto statiche - anteprima 6

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , monocilindriche , naked , 600 , tuning , special , accessori , pista , superbike , curiosità , gare , autodromi , scarichi


Top