Sport

pubblicato il 23 marzo 2012

Campionato Motorally 2012: si parte!

A Sant'Angelo in Vado la prima tappa

Campionato Motorally 2012: si parte!

Sarà Sant'Angelo in Vado, sull'Appennino umbro-marchigiano ad ospitare la prova di apertura del Campionato Italiano Motorally 2012. Il Moto Club Montefeltro, titolare dell'organizzazione, propone un percorso di 165 chilometri, tanta navigazione e ben cinquanta chilometri di prove speciali.

L'inverno è terminato, l'enorme coltre di neve che ha seppellito gli Appennini a febbraio è scomparsa e per il Campionato Italiano Motorally è arrivato il sospirato momento della prima prova stagionale. La regia organizzativa è del Moto Club Montefeltro, la location Sant'Angelo in Vado, paesino sull'Appennino umbro-marchigiano che si sta preparando ad accogliere la variopinta carovana degli amanti del road-book.

220 PILOTI AL VIA
E la voglia di ricominciare, dopo aver dato un'oliatina alla strumentazione, è tanta visto che alla gara marchigiana sono iscritti circa 220 piloti. Un po' meno rispetto all'apertura della scorsa stagione, la crisi evidentemente si fa sentire un po', ma comunque è un numero di tutto rispetto che testimonia l'ottimo momento che sta vivendo il Campionato Motorally, supportato anche dalla riuscita iniziativa del Trofeo Sport che vedrà al via il numero record di 41 piloti.

165 CHILOMETRI
Il paddock della manifestazione sarà ospitato presso la zona degli impianti sportivi e la logistica di gara all’interno del nuovo grande bocciodromo comunale. Massimo Marcaccini, l’attivissimo presidente del sodalizio montefeltrino, ha ideato un doppio anello di gara di 165 chilometri, con la bellezza di 518 note di road-book, un vero record. Si parte con un primo giro di 60 chilometri ed una prova speciale in linea di 18,5, interamente su terreno morbido, molto divertente da guidare e con la giusta dose di navigazione.

105 KM AL SECONDO GIRO
Il secondo giro risulta più lungo, 105 chilometri, e più scorrevole del primo, con la prova regina della giornata: una speciale di 28,1 chilometri che propone ogni tipo di terreno e molta navigazione, alternando scenari di montagna e panorami spettacolari in un continuo saliscendi. Le prove cronometrate sono completate da un fettucciato situato a 3 chilometri dal paddock da ripetere 2 volte in apertura di ogni giro.

Con il sabato interamente dedicato alle operazioni preliminari, la gara vera e propria partirà alla domenica, con il primo pilota che lascerà Sant'Angelo in Vado alle 8.30. L'uomo da battere è certamente Andrea Mancini, il campione assoluto degli ultimi tre anni che dopo tanti anni di militanza nel Team Husqvarna-CF Racing è passato quest'anno alla Beta del Dirt Racing. Ovviamente gli altri, capitanati dall'inossidabile Matteo Graziani, non staranno a guardare e sugli sterrati marchigiani si preannuncia grande battaglia.

Autore: Redazione

Tag: Sport , bicilindriche , enduro , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , rally


Top