Sport

pubblicato il 22 marzo 2012

CIV 2012: si inizia al Mugello il prossimo week-end

La Classe Moto 3 al debutto, presente Paolo Sesti

CIV 2012: si inizia al Mugello il prossimo week-end
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • CIV: i Campioni 2011 - anteprima 1
  • CIV: i Campioni 2011 - anteprima 2
  • CIV: i Campioni 2011 - anteprima 3
  • CIV: i Campioni 2011 - anteprima 4
  • CIV: i Campioni 2011 - anteprima 5

La primavera è arrivata, il caldo pure, e di conseguenza partono i Campionati di gara. Dopo ben quattro mesi di pausa, il Campionato Italiano Velocità moto è pronto a tornare da protagonista sui migliori circuiti italiani. L’edizione 2012 è caratterizzata da otto round su sei week-end (due doppie a Misano e Mugello) e dall’esordio come classe titolata della Moto3, già protagonista l’anno scorso di un challenge dedicato. La stagione si aprirà questo fine settimana sul circuito toscano del Mugello, pronto ad ospitare la carovana tricolore formata più di 130 piloti divisi nelle 7 classi: prevista per sabato alle ore 12 in sala stampa la conferenza di presentazione del CIV 2012 alla presenza del Presidente FMI Paolo Sesti e il Coordinatore Settore Velocità FMI, Alfredo Mastropasqua.

MOTO3: TANTI GIOVANI
Anche quest’anno la Moto3 affiancherà la 125 Gp con una griglia unica e assegnerà il primo storico titolo italiano. Tra i nomi da seguire, il "terzo incomodo" della lotta al titolo 125 Gp del 2011, l’imolese Kevin Calia (Honda - Team Elle 2 Ciatti) e i due alfieri supportati dalla FMI, Michael Ruben Rinaldi e Manuel Pagliani, che dopo aver fatto vedere belle cose nella Coppa Italia (Rinaldi vincitore della 2T), proveranno a seguire le orme dei predecessori Antonelli e Fenati da portabandiera del Team Gabrielli Racing. Da seguire con interesse anche i debutti di Andrea Locatelli, dominatore lo scorso anno del Trofeo Moriwaki 250 e di Luca Marini, vincitore della MiniGP anche lui pronto al grande salto nel CIV.

125 GP: C’E’ ANCHE L’INDIA
I due protagonisti assoluti della stagione 2011, Niccolò Antonelli e Romano Fenati hanno fatto il grande salto verso il mondiale e quest’anno a provare a contendersi il titolo della 125 Gp saranno qualche nome illustre e alcuni "ragazzini terribili" arrivati dalla palestra della Coppa Italia. Uno di questi è il ferrarese Andrea Mantovani (Aprilia), al debutto nel 2011 e pronto per la definitiva consacrazione. Ci saranno anche il giovanissimo Simone Mazzola (Aprilia) e il vicentino Alessandro Calgaro (Aprilia). Tutto da seguire il debutto della Casa indiana Mahindra: sarà l’ex-campione tricolore Riccardo Moretti a cercare di portarla nelle prime posizioni mentre il suo compagno di squadra Sarath Kumar farà apprendistato nel CIV.

SUPERSPORT: TUTTI CONTRO IL CAMPIONE
Il primo dei tre campioni in carica del CIV decisi a rimanere per difendere il titolo è Ilario Dionisi (Honda – Improve Racing Team). A provare a strappargli la corona, il rivale 2011 Roberto Tamburini (wild card su Honda), il marchigiano Stefano Cruciani e l’umbro Mirko Giansanti (Kawasaki – Puccetti Racing), e poi Alessio Palumbo (Honda – Velmotor) e ancora, Mattia Tarozzi (Honda – Velmotor). Da seguire anche Dino Lombardi, vincitore del titolo Stock 600 passato alla Supersport italiana e mondiale con la Yamaha del Team Pata by Martini e la wild-card toscana Alex Gramigni (Yamaha). Con la SS correrà anche la Moto2: in pista il campione in carica Alessandro Andreozzi (Andreozzi R.C.), che dovrà vedersela, tra gli altri, con il bolognese Ferruccio Lamborghini (Tenkate – Quarantaquattro Racing) e il danese Robbin Harms (Bimota by Edo Racing).

SUPERBIKE: DUCATI DA BATTERE, ARRIVA NANNELLI
Il campione italiano in carica Matteo Baiocco partirà di diritto con i favori del pronostico per la corona Superbike, ancora in sella alla Ducati del Team Barni Racing. Tanti gli avversari da battere. Uno su tutti l’ex-campione Stock 1000, il lombardo Luca Conforti, che ha deciso di tornare nella "vecchia casa" Barni Racing e fare da rivale numero uno di Baiocco. Per il titolo ci saranno anche il marchigiano Ivan Clementi, salito in SBK dalla Stock 1000 con Asia Competition, il lombardo Fabrizio Lai in sella alla Ducati firmata Althea Racing by Echo ma anche il talento toscano Gianluca Nannelli, pronto a rientrare nelle zone alte del campionato italiano alla guida della Ducati preparata dal Team Grandi Corse.

STOCK 600: 42 PILOTI AL VIA!
Anche quest’anno la Stock 600 ha fatto registrare il pieno di iscrizioni e quindi ben 42 saranno i giovani in grado di giocarsi l’ambito titolo. Tra questi, il campano Riccardo Russo (Yamaha – Team Italia Trasimeno), il corregionale Nicola Morrentino (Yamaha – Elle2 Ciatti) ma anche Francesco Cocco (Yamaha - Team Pata by Martini) Franco Morbidelli (Yamaha – RCGM) il toscano Federico Monti (Suzuki – Boselli Races) e Luca Vitali (Yamaha – Team Italia Trasimeno). I sei sono stati grandi protagonisti della stagione 2011 e quest’anno proveranno a centrare l’impresa. Tra gli altri piloti da tenere d’occhio, Daniele Beretta con la Yamaha Prorace Squadra Corse e il vincitore della Coppa Italia 4T 2011, Luca Oppedisano (Kawasaki).

STOCK 1000: CHE NOMI PER IL TITOLO!
Partito per la MotoGP il vincitore del titolo 2011, Danilo Petrucci, a contendersi il tricolore saranno alcuni nomi di spicco. Si tratta dell’ex-campione italiano Ivan Goi (Ducati - Barni Racing) dell’ex-mondiale Stock 1000 Lorenzo Alfonsi (Play Racing), del suo rivale storico Gianluca Vizziello ma anche di uno dei protagonisti della recente SS iridata, Alessio Corradi (Nuova M2 Racing), di Alessio Velini tornato alla Stock 1000 con la BMW del Team 2R Antonellini by Bargy Design e del 3° classificato 2011, Fabrizio Perotti (BMW - Play Racing). Sorprese potrebbero arrivare da Simone Saltarelli (Ducati – Team Barni) e dall’ex-campione Superbike, Norino Brignola e da un altro ex-campione Stock, Roberto Lacalendola (Ducati).

GARE, ORARI E BIGLIETTI
Venerdì alle 9:30 scatteranno le prove libere con ingresso libero in circuito mentre le prime sessioni di qualifiche si correranno nella stessa giornata (altra novità del 2012), dalle 14:40. Sabato, al termine delle seconde libere (dalle 9:55) saranno stabilite le griglie di partenza con gli ultimi turni ufficiali in programma dalle 14:30. Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà domenica alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre sfide. Sabato sarà possibile assistere alle prove (biglietto prato 10 euro compreso ingresso paddock, ridotto 5 euro per under 18, donne e tesserati FMI) mentre domenica l’ingresso prato più paddock costerà 20 euro (ridotto 15). Gli Under 14 e i residenti nel Comune di Scarperia entreranno gratis.

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , 600 , supersport , pista , superbike , gare , piloti , moto2 , moto3 , superstock


Top