Novità

pubblicato il 1 marzo 2012

Benelli ZenZero 350 2012

Arriva un nuovo scooter a ruote alte, costa 3.590 euro

Benelli ZenZero 350 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Benelli ZenZero 350 2012 - anteprima 1
  • Benelli ZenZero 350 2012 - anteprima 2
  • Benelli ZenZero 350 2012 - anteprima 3
  • Benelli ZenZero 350 2012 - anteprima 4
  • Benelli ZenZero 350 2012 - anteprima 5
  • Benelli ZenZero 350 2012 - anteprima 6

Da Benelli arriva una interessante novità che va ad aggiungersi alla gamma 2012. All'inizio di aprile infatti, arriverà un nuovo scooter a ruote alte: si chiama Benelli ZenZero 350, e costa 3.590 euro, un prezzo altamente competitivo.

Per i suoi scooter, l'azienda di Pesaro ha deciso di continuare a dare nomi che ricordano le spezie (pensiamo al Pepe, al Caffènero ed al Macis). Lo ZenZero 350 si presenta come il mezzo ideale per soddisfare gli spostamenti urbani in maniera veloce e sicura, grazie allo scatto assicurato da una cilindrata importante, e alla sicurezza delle ruote da 16" all'anteriore e da 15" al posteriore. Due i colori scelti, un elegante bianco perla, ed un sofisticato grigio antracite.

Il propulsore è un monocilindrico con cilindrata di 313 cc che vanta 21 CV a 7.000 giri/min ed una coppia massima di 23,7 Nm a 6.000 giri/min. E' alimentato ad iniezione elettronica ed in Benelli assicurano una particolare attenzione ai consumi, estremamente contenuti.

Dicevamo delle ruote: davanti sono montati pneumatici con misure 120/70, mentre dietro, abbiamo un 140/70. Particolare il design dei cerchi, a 12 razze e che donano allo ZenZero 350 un tocco di sportività. A "frenare" lo scooter, due dischi dal diametro di 256 mm l'uno, con all'anteriore una pinza a due pistoncini ed al posteriore una pinza a pistoncino singolo. Il reparto sospensioni vede una forcella da 35 mm di diametro ed una coppia di ammortizzatori posteriori con motore oscillante. L'altezza della sella da terra, consta in 805 mm, mentre il peso è di 170 Kg a secco (180 Kg in ordine di marcia).

Per quanto riguarda l'equipaggiamento dello scooter, abbiamo una strumentazione mista, con il contagiri analogico ed uno schermo LCD che ingloba tutte le funzioni richieste dal pilota. Lo scudo anteriore integra il fanale e gli indicatori di direzione, mentre dietro questo trova spazio un vano portaoggetti e la pedana che può ospitare anche i piloti più alti (non manca la presa a 12 volt per ricaricare il cellulare o utilizzare il navigatore satellitare). Il codone è filante nel sottosella, entrano due caschi integrali. Naturalmente è possibile montare il bauletto posteriore.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , strada , scooter


Top