Sport

pubblicato il 17 febbraio 2012

Tourist Trophy 2012: ci sarà anche il Team Mugen!

Parteciperà nella categoria SES TT Zero

Tourist Trophy 2012: ci sarà anche il Team Mugen!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 1
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 2
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 3
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 4
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 5
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 6

Parliamo di Tourist Trophy, ma questa volta di moto elettriche, una categoria che sta venendo fuori sempre di più non solo sull'Isola di Man, ma in generale su tutti i circuiti mondiali. L'anno passato, a vincere la SES TT Zero Race fu Michael Rutter sulla MotoCzysz del team Segway Racing MotoCzysz , bloccando il tempo in appena 22’43"680, un dato interessante, anche se a sorprendere fu la media, di ben 99.604 miglia orarie!

A inizio settimana è poi arrivata una conferma: la compagnia giapponese Mugen, ha confermato la partecipazione alla categoria delle moto elettriche per il prossimo Tourist Trophy. La compagnia giapponese, fondata nel 1973 da Hirotoshi Honda, figlio del fondatore della Honda stessa, Soichiro, pare che porterà in gara una nuova moto inedita.

Tutti conoscono la Mugen, azienda con un potenziale altissimo, soprattutto grazie a ciò che ha dimostrato in Formula 1: con il suo team, infatti, vinse quattro Grand Prix tra il 1992 ed il 2000, lavorando con team storici quali Jordan, Prost, Lotus e Ligier. L'azienda giapponese produce anche propulsori per la Formula 3000 (con i quali sono stati vinti i Campionati nel 1990 e nel 1991), ed attualmente sono impegnati nella Japanese GT e la Formula Nippon Championship, e presto entreranno a gareggiare nella WTCC.

Ma Mugen non è estranea al mondo delle due ruote, visto che ha partecipato anche a una 8 ore di Suzuka con Joey Dunlop e Roger Marshall, e al Campionato del Mondo di Motocross con Johnny O'Mara.

Torniamo ora alla SES TT Zero Race. Ricordiamo che, vista la scarsa autonomia delle moto elettriche, si svolge su un solo giro, e sono ammesse solo moto che non emettono CO2. Buone notizie poi per chi parteciperà, perchè il Governo dell'Isola di Man ha offerto una ricompensa di 10.000 Sterline per chi riuscirà a battere il limite delle 100 mph sul percorso di 37 miglia circa.

Satoshi Katsumata del Team Mugen ha così commentato: "Abbiamo voglia di sfruttare un evento inequiparabile come questo, per educare e preparare i nostri ingegneri che si ritroveranno con più esperienza nel prossimo futuro. Siamo veramente emozionati, di poter aggiungere un'ulteriore azienda giapponese alla storia dell'Isola di Man".

Non si conoscono ancora né il pilota che porterà la moto in gara, né il nome della moto, ma sono già stati messi in calendario dei test che si svolgeranno tra il Giappone e l'Inghilterra.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , pista , gare , automatiche , emissioni zero , moto elettriche , tourist trophy , tourist trophy 2012


Top