Attualità e Mercato

pubblicato il 13 febbraio 2012

Ducati in vendita? Forse si, per 1 miliardo di euro

La famiglia Bonomi ci starebbe pensando

Ducati in vendita? Forse si, per 1 miliardo di euro

Era nell'aria, ma non c'è ancora nulla di confermato o dettagliato, ma secondo il quotidiano Financial Times - notizia poi riportata anche da Il Sole 24 Ore - pare che Ducati sia stata messa in vendita, o che comunque sia prossima ad un "passaggio di manubri".

Attualmente la Casa di Borgo Panigale appartiene a Investindustrial (gruppo italiano di private equity) che fa capo alla famiglia Bonomi. Sembrerebbe che ci siano tutte le intenzioni di vendere il Marchio in una acquisizione stimata in circa miliardo di euro. Un vero affare per la Investindustrial visto che Ducati, ad oggi, varebbe il triplo dell'investimento iniziale fatto appena pochi anni fa (2006).

Il Presidente di Investindustrial Andrea Bonomi ha così dichiarato al FT: "Ducati è attualmente un'azienda perfetta, ma per un'ulteriore crescita ha bisogno di un partner industriale di classe mondiale. Quest'anno lavoreremo per trovare quel partner".

Nel 2011 il gruppo tricolore ha incaricato Deutsche Bank e Goldman Sachs di valutare il valore di Ducati alla Borsa di Hong Hong, per vendere tutto a un concorrente o ad un grosso gruppo automobilistico, in modo da far crescere Ducati stessa. Diversi gli interessati, dall'azienda di motocicli indiana Mahindra, ai colossi tedeschi dell'auto. Mercedes-Benz? No, Volkswagen, che ha chiuso la partnership con Suzuki, o addirittura BMW.

Nulla di definito ancora, ma di certo le oltre 40.000 moto vendute nel 2011 (480 milioni di euro circa il fatturato), in un anno in cui la crisi sta sgretolando velocemente il mercato, fanno gola. Ducati è una delle poche aziende nel settore che ha fatto registrare il segno positivo. Staremo a vedere cosa succederà.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , bicilindriche , 1000 , 600 , varie , mercato , lavoro


Top