Sport

pubblicato il 7 febbraio 2012

Tourist Trophy 2012: Dan Stewart ci riprova

Vuole entrare nel club dei 130 mph!

Tourist Trophy 2012: Dan Stewart ci riprova
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tourist Trophy 2012: Dan Stewart - anteprima 1
  • Tourist Trophy 2012: Dan Stewart - anteprima 2

Ancora Tourist Trophy 2012, gara che sta vedendo definirsi giorno dopo giorno la line-up. Parliamo di Dan Stewart, che correrà nuovamente con il Wilcock Consultingcampaign. Saranno tre le moto a sua disposizione, e cercherà di migliorare i suoi precedenti risultati, ovvero un sesto posto nel 2009 e nel 2010 nella categoria Senior TT e Dainese Superbike (2011).

Correrà con la moto dell’ex pilota Superbike Chris Walker per il terzo anno di seguito, per la categoria Superstock (che ha corso su BMW negli ultimi due anni), con il supporto di Padgetts, che gli fornirà anche l’assistenza tecnica. Per la Supersport invece, utilizzerà la CBR600RR con cui ha corso Steve Plater nella British Supersport 600cc Championship, a caccia di un buon risultato nelle due gare della Supersport naturalmente.

Dan Stewart ha debuttato alla Mountain Course al Manx Grand Prix nel lontano 2000, quando ha finito secondo nella classe esordienti. Con i suoi tre sesti posti, il trentaseienne può vantare ben 23 targhe (14 d’argento e 9 di bronzo). Il suo record del giro veloce è di 128.788mph, tempo che gli vale come la 13esima posizione nel circuito di 37 miglia e tre/quarti.

Intenso il suo programma di test, ma Dan parteciperà anche al Metzeler National Superstock 1000cc Championship, oltre a gareggiare all’Ulster Grand Prix. Non è ancora sicuro, ma potrebbe partecipare anche alla North West 200.

Dan Stewart:"Non vedo veramente l’ora di iniziare la nuova stagione, ed è bello avere la continuità di un team, ed il set-up della moto. Questo sarà il mio nono anno con Graham e continuiamo a lavorare molto bene insieme, quindi quest’anno ci aspettiamo dei risultati. La 1.000 è sempre andata bene e non ha dunque bisogno di particolari attenzioni, se non una rinfrescata al motore, e poi abbiamo messo le Showa come sospensioni. Abbiamo deciso di utilizzare una Honda anche per la Superstock, perché la BMW non andava bene come pensavamo, e quindi abbiamo fatto un accordo con Clive Padgett, che ci darà supporto e tutto quello di cui abbiamo bisogno.

La moto ha le capacità per portarmi sul podio e con un po’ di fortuna, non penso che questo sia inarrivabile. Vorrei almeno migliorare il mio sesto posto di questi ultimi tre anni, e superare la barriera dei 130 mph. Se riuscirò a far questo, entrerò nella Top 10 dei piloti più veloci, e questo mi renderà più che felice.

Il maggior lavoro lo abbiamo fatto sulla 600cc, che nelle ultime due stagioni non ci ha ripagato con i risultati sperati. Frank Wrathall ha lavorato ad un nuovo motore, e ha lavorato moltissimo sui cilindri, quindi anche se la mia altezza ed il mio peso non sono certo a favore, dovremmo rientrare nella Top 10"
.

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , quadricilindriche , 600 , supersport , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , tourist trophy , superstock , tourist trophy 2012


Top