Sport

pubblicato il 3 febbraio 2012

MotoGP 2012: i commenti dei piloti Honda

Entrambi i rider sono soddisfatti dei test in Malesia

MotoGP 2012: i commenti dei piloti Honda
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda MotoGP Sepang Test - anteprima 1
  • Honda MotoGP Sepang Test - anteprima 2
  • Honda MotoGP Sepang Test - anteprima 3
  • Honda MotoGP Sepang Test - anteprima 4
  • Honda MotoGP Sepang Test - anteprima 5
  • Honda MotoGP Sepang Test - anteprima 6

Si sono conclusi ieri i tre giorni di test della MotoGP in Malesia. Nel primo giorno il più veloce è risultato Jorge Lorenzo, mentre per il secondo ed il terzo giorno, il Campione del Mondo 2011, Casey Stoner, ha messo tutti dietro. Eccellente la prova dell’australiano, soprattutto nell’ultimo giorno, dove ha rifilato mezzo secondo a tutti. Abbiamo analizzato il commento di Valentino Rossi, ora vi proponiamo i commenti dei due ufficiali Honda, che sembrano estremamente soddisfatti dei test effettuatu.

Casey Stoner, Repsol Honda:"In generale è stato un buon test, purtroppo abbiamo girato solo due giorni invece di tre, ma grazie anche alle favorevoli condizioni meteo, siamo riusciti a svolgere un ottimo lavoro. Aver saltato il primo giorno non ci ha penalizzato troppo, siamo riusciti ugualmente a completare tutto il programma previsto per questi test. Probabilmente, il primo giorno le condizioni della pista non erano molto buone come possiamo vedere dai tempi, che non sono stati troppo veloci. Fisicamente con la schiena non mi sento ancora al massimo della forma, mentre la moto funziona bene. Abbiamo fatto progressi riuscendo a ridurre un po’ il chattering, abbiamo provato varie cose e alcune soluzioni di setting dell’ammortizzatore, che non avevamo avuto occasione di provare prima. Adesso non vedo l’ora di tornare in Svizzera da Adriana e aspettare la nascita della nostra bambina!".

Dani Pedrosa, Repsol Honda:"Tre giorni di test in Malesia sono molto stancanti. Quando mi sono svegliato questa mattina ero abbastanza rigido e con i muscoli affaticati, fortunatamente una volta salito in moto mi sono sentito meglio. Ne è valsa la pena fare un test generale di motore, telaio e gomme, si è trattato della prova più completa fatto su questa moto fino ad oggi. Abbiamo raccolto dati interessanti che verranno analizzati in vista del secondo test della stagione. Come avevo detto mercoledì, la priorità resta la frenata, stiamo lavorando inoltre sull’elettronica per migliorare l’erogazione della potenza e il grip. C’è ancora del chattering, so che è un fenomeno difficile da risolvere, ma Honda sta lavorando sodo. In generale si è trattato di un buon test, torneremo qui fra tre settimane con nuove idee. Fisicamente questa moto è più impegnativa, senti più potenza nelle accelerazioni, la maggior velocità nelle frenate violente e anche il maggior peso. Continuerò ad allenarmi per affrontare al meglio il secondo test".

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top