Sport

pubblicato il 27 gennaio 2012

MotoGP 2012: Hayden potrebbe saltare i test in Malesia

Pare che la spalla non sia ancora al 100%

MotoGP 2012: Hayden potrebbe saltare i test in Malesia

Il povero Nicky Hayden sembra non trovare fine. E’ purtroppo ancora in fase di recupero a causa di una caduta avvenuta a fine dicembre mentre praticava flat track al chiuso. La conseguenza, frattura della scapola e due costole, con la prima che proprio non ne vuole sapere di risanarsi, o quantomeno di funzionare come dovrebbe. "Kentucky Kid" sta lavorando sul suo stato fisico in California in vista del debutto in sella alla Ducati GP12 della prossima settimana a Sepang.

L'americano non ha ancora avuto modo di provare né la GP12 né la versione utilizzata da Rossi, vista l'assenza forzata ai test valenciani dello scorso novembre causata dalla frattura del polso in un incidente della gara finale del 2011. Mentre porta avanti la fase di recupero, con terapia fisica e allenandosi quotidianamente, Nicky ha dichiarato tramite Twitter di sentirsi sempre meglio, ma che la sua presenza in Malesia è una questione difficilmente realizzabile.

I mesi invernali vengono normalmente spesi per l'allenamento intensivo, anche perché un programma che prevede 18 gare, sessioni di test ed eventi pubblici, non lascia molto tempo libero per lavorare sulla forma fisica, e la California offre un'ampia scelta circa il tipo di pratica da seguire, come per esempio il ciclismo di strada, o le escursioni in mountain bike o in motocross.

"Adoro il motociclismo, fuoristrada, su strada... in ogni sua forma. Sono cresciuto con la flat track, e la seguo ancora oggi ed la utilizzo per allenamento", ha recentemente affermato in un'intervista con la rivista online On Track Off Road. Nel difendere la scelta della flat track come forma di allenamento principale, nonostante il costante rischio di infortunio, Hayden ha poi aggiunto: "Sono convinto che salire in sella ad ogni tipo di moto possa essere considerato un allenamento. Puoi fare quello che vuoi in palestra, ma non c'è nulla come l'utilizzare il cervello e i muscoli quando si è al comando di una due ruote".

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , pista , personaggi , piloti , personaggi famosi


Top