Sport

pubblicato il 24 gennaio 2012

Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki

Dopo quattro anni, il "salto" che aspetta...

Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki - anteprima 1
  • Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki - anteprima 2
  • Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki - anteprima 3
  • Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki - anteprima 4
  • Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki - anteprima 5
  • Tourist Trophy 2012: James Hillier con Bournemouth Pr1mo Kawasaki - anteprima 6

Parliamo di Tourist Trophy 2012, perché si sta delineando giorno dopo giorno la line-up dei piloti che correranno sull’Isola di Man. Il protagonista di oggi si chiama James Hillier, un 26enne che gareggerà con il Bournemouth Pr1mo Kawasaki Team.

Il 2012, per Hillier, sarà il quinto anno consecutivo a cui prenderà parte. Tutti ricordano la sua vittoria nel 2008 nella categoria Newcomers Trophy. James è uno dei più forti e giovani piloti sui circuiti brevi, e quest’anno avrà un calendario ricco di impegni, con sei gare solo nel mese di giugno, oltre alla Lightweight TT. L’anno scorso, nella Dainese Superbike ha chiuso ottavo (in certi momenti durante la gare era anche quinto N.d.R.), ed è sicuramente uno dei potenziali vincitori in un futuro nemmeno troppo remoto. Il suo record di 127.661 mph gli vale addirittura il 17° tempo migliore nella storia del TT.

James Hillier ha iniziato da giovanissimo nella Virgin Mobile R6 Cup, ha raccolto diversi successi nella British Supersport Championship, e poi è andato a correre nella Metzeler National Superstock Championship, per approdare infine nel 2011, alla British Superbike Evo Championship, dove ha chiuso ottavo nella generale al debutto in questa categoria.

Su strada, invece, ha debuttato nel 2008 con il Martin Bullock Racing Team, dove ha chiuso 17° e 19° nella categoria Supersport, con giri oltre le 119 mph, guadagnandosi due targhe d’argento, ed il Newcomers Trophy. Da allora è andato sempre più avanti, ed ora può vantare ben 15 gare concluse nella top 20 al TT e 5 volte nella Top 10.

James Hillier spera di farsi un’ultima corsa con la sua Kawasaki ER-6 a febbraio, prima di iniziare l’intenso programma di lavoro che effettuerà in Spagna a marzo, visto che prenderà parte anche alla British Superbike Championship. Naturalmente spera di poter correre nuovamente alla North West 200, all’Ulster Grand Prix e a Macau.

Parlando della stagione che verrà, James Hillier, pilota nato nell’Hampshire, ha detto: "Non vedo l’ora di iniziare la stagione e di incrementare i miei risultati ottenuti al TT. Nessuno sta a guardare, quindi non sarà certo facile, ma sto diventando sempre più veloce e voglio pensare che starò davanti quest’anno. La prendo come viene, ma mi sono comunque prefissato degli obbiettivi, voglio superare la barriera delle 130 mph nella Superbike. Correrò anche nella nuova classe Lightweight TT e sono molto eccitato per la cosa. Ryan (Farquhar) ha fatto tutto il lavoro sul telaio della Kawasaki ER-6, e la moto promette buone cose e sarà quella che mi permetterà di ottenere un ottimo risultato. Dovrebbe essere una categoria più facile e promette allo stesso tempo di essere un’ottima classe".

Peter Extance, proprietario del Team Bournemouth Kawasaki Racing ha commentato: "James Hillier è una colonna del Bournemouth Kawasaki Racing Team. E’ da quattro anni che lo seguiamo ed è la ragione per la quale siamo coinvolti nelle gare. James era giovane quando entrò in squadra e abbiamo visto il suo potenziale crescere anno dopo anno, e speriamo che porterà dei podi e delle vittorie al TT. Fa veramente parte del team, non è uno di quei piloti che cambia casacca e viene a correre con la tua moto. Lo vedrai sempre girare nel garage, montare, smontare… fino alla fine. Per il 2012 abbiamo investito pesantemente, cercando di offrire a James la miglior moto possibile per il TT e crediamo che questa sarà la volta in cui farà veramente bene. Sono sette le gare a cui parteciperemo quest’anno, siamo veramente galvanizzati e speriamo di rendere i suoi ed i nostri sogni veri nel 2012!".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , 600 , supersport , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , tourist trophy , superstock , tourist trophy 2012


Top