Attualità e Mercato

pubblicato il 11 gennaio 2012

Governo: liberalizzazioni anche per i carburanti

Presto dovrebbe arrivare l'approvazione al decreto taglia-benzina

Governo: liberalizzazioni anche per i carburanti

Dopo le misure adottate dal Governo Monti che hanno già avuto alcune ripercussioni su motociclisti e automobilisti, dovrebbe arrivare un barlume di speranza per chi è quotidianamente salassato dal pieno di carburante.
Entro dieci giorni, infatti, il Governo dovrebbe approvare un altro decreto, quello sulle liberalizzazioni che l'altroieri sera è stato anticipato dal sottosegretario alla presidenza Antonio Catricalà, ospite a Porta a Porta su Rai Uno. I contenuti sono molti - si parla di liberalizzazione di farmacie, notariato, ferrovie e taxi -, ma uno in particolare interessa agli automobilisti: la liberalizzazione della rete carburanti.

GLI INTERVENTI SULLA DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI
"Vogliamo creare una situazione per cui i gestori abbiano la possibilità di vendere la benzina insieme ad altri beni di consumo", ha detto Catricalà, senza però fornire altri particolari. Di certo per ora c'è solo l'obiettivo della manovra: far sì che la concorrenza faccia scendere i prezzi dei carburanti fatti lievitare fino a 1,8 euro al litro proprio dalle manovre adottate da questo e dal precedente governo. Mai così tante accise erano state introdotte nella storia italiana in così poco tempo. E già il Governo Berlusconi aveva provato a far scendere i prezzi con una riforma della rete dei carburanti, che poco è piaciuta ai gestori - che continuano a portare avanti l'iniziativa "Libera la benzina!" - e di sicuro non ha contribuito a tenere bassi i listini.

I PREZZI DA RECORD
Mentre in Parlamento il dibattito va avanti, la benzina costa oggi in media 1,750 euro al litro con punte fino a 1,815 euro al litro. Il diesel invece, come emerge dal consueto monitoraggio di Quotidiano Energia, è arrivata a costare 1,734 euro al litro con una media di 1,709 euro al litro. Anche la speranza di risparmiare rifornendosi presso le no-logo si affievolisce. I prezzi anche qui sono in crescita e intanto anche l'alimentari - spinto dal trasporto su gomma - lievita e fare la spesa costa sempre di più.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , bicilindriche , 1000 , 600 , curiosità , mercato , carburanti , editoriale


Top