Sport

pubblicato il 9 gennaio 2012

Dakar 2012: tappa 8 a Coma

Secondo Faria, terzo Barreda Bort. Coma ora è il leader!

Dakar 2012: tappa 8 a Coma
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2012: Pre-stage e partenza - anteprima 1
  • Dakar 2012: Pre-stage e partenza - anteprima 2
  • Dakar 2012: Pre-stage e partenza - anteprima 3
  • Dakar 2012: Pre-stage e partenza - anteprima 4
  • Dakar 2012: Pre-stage e partenza - anteprima 5
  • Dakar 2012: Pre-stage e partenza - anteprima 6

Appena pochi minuti fa si è conclusa l’ottava tappa della Dakar 2012, dopo il giorno di riposo di ieri (leggi qui "il punto della situazione"). La partenza è avvenuta stamane alle 5:42 dal bivacco di Copiapò, per raggiungere Antofagasta. Una tappa di 722 chilometri totali, con un primo link stage di 100 chilometri, la speciale di 477 chilometri (la più lunga del Rally) ed un ultimo link stage di 150 chilometri.

Il primo dei 123 piloti a partire è stato Marc Coma, seguito da Cyril Despres e Paulo Goncalves, con la solita distanza di due minuti tra un rider e l’altro. Lo spagnolo, è come al solito arrivato per primo al WP1, seguito però da Olivier Pain con una distanza di 38", e, udite udite, dal nostro Alessandro Botturi a 56", favorito oggi in una tappa fatta di rocce, il "pane" degli enduristi. Malissimo Cyril Despres, che ha perso oltre 10 minuti insieme a Paulo Goncalves in una zona particolarmente fangosa. Al WP2 si sono rimescolate le carte, sempre con Coma in testa, ma dietro di lui Juan Barreda Bort a 1’57" e Stefan Svitko terzo a 2’08". Nono il "Bottu", con un ritardo di 3’02". Dopo un veloce rifornimento i piloti sono partiti per il terzo Waypoint.

Al WP3 la situazione era molto simile, sempre con il pilota spagnolo della KTM in testa, ed alle sue spalle Juan Barreda Bort a 2’52" di ritardo e Stefan Svitko a 3’19". Finalmente si sono poi visti Ruben Faria, quarto, e Jordi Viladoms dietro lo spagnolo, tutti attaccatissimi. Il primo a far scattare le fotocellule al WP4 è stato nuovamente Marc Coma, ma la situazione è ricambiata ancora, con alle spalle dello spagnolo il suo compagno di squadra, il portoghese Ruben Faria in gran recupero a 4’01", e subito dipo Juan Barreda Bort, 12" dopo. In recupero, Cyril Despres e Paulo Goncalves, rispettivamente a 14’26" il primo e 14’41" il secondo.

Il WP5, il punto più alto della speciale di oggi, sito a ben 3.000 metri sul livello del mare, ha visto giungere primo nuovamente il pilota della KTM, seguito ancora da Ruben Faria che gli ha recuperato altri tre secondi. Terzo, Juan Pedrero Garcia con 5’ di ritardo, pilota già in recupero dal WP3. Undicesimo, Alessandro Botturi, con un ritardo di 8’29". Al WP6 la classifica alta non è cambiata, con Coma sempre primo, seguito da Ruben Faria che ha perso mezzo minuto circa, ed alle sue spalle Juan Barreda Bort a 6 minuti di ritardo.

Al 316° chilometro i rider hanno effettuato la seconda sosta benzina, per poi ripartire verso il WP7. Tutto come da copione: Coma primo, seguito da Faria e Barreda Bort. Ancora in difficoltà Cyril Despres, in ritardo di ben 15’41" e Paulo Goncalves, a 16’31" che lo ha seguito.

All’arrivo chiude, con la quarta vittoria di stage per quest'edizione, Marc Coma, con un tempo di 05:03:52, seguito da Ruben Faria con un ritardo di sette minuti e da Juan Barreda Bort a 8’44". Quarto chiude Stefan Svitko, seguito da Hèlder Rodrigues e Juan Pedrero Garcia. Seguono al settimo posto Jordi Viladoms e all’ottavo David Casteu. Ottimo il risultato del nostro Alessandro Botturi, decimo, e con un ritardo di solo 15’36". Cyril Despres chiude solo 14°, un peccato.

Nella generale Cyril Despres perde la leadership in favore di Marc Coma, che ribalta risultato e tempi. Ora Cyril (che come già detto è secondo) ha un ritardo di 9’32". In terza posizione vi è Helder Rodrigues a 51’37", seguito da David Casteu a 1:10:37, ed appena due secondi dopo Jordi Viladoms. Gerard Farres Guell ora è sesto, mentre Paulo Goncalves scivola in ottava posizione. Il nostro Alessandro Botturi si conferma in 11° posizione a soli cinque secondi da Olivier Pain.
Lo Stage 9 partirà domani mattina da Antofagasta e raggiungerà Iquique.

Domani approfondiremo con interviste, foto e video di questo Stage 8.
Stay tuned!

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , enduro , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , rally , dakar 2012


Top