Test

pubblicato il 3 gennaio 2012

Long Test LML Star 200 - Si parte!

Tre mesi in sella alla Star 4 tempi di maggior cilindrata

Long Test LML Star 200  - Si parte!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • LML Star 4T - Tutta la gamma - anteprima 1
  • LML Star 4T - Tutta la gamma - anteprima 2
  • LML Star 4T - Tutta la gamma - anteprima 3
  • LML Star 4T - Tutta la gamma - anteprima 4
  • LML Star 4T - Tutta la gamma - anteprima 5
  • LML Star 4T - Tutta la gamma - anteprima 6

In redazione abbiamo da poco iniziato un nuovo test con la LML Star 200 4T. Dopo il primo brevissimo assaggio fatto la scorsa estate nei dintorni della Reggia di Caserta, abbiamo chiesto alla LML una Star 200 da sottoporre ad un test prolungato in città.
Lo abbiamo chiamato Long Test, ma sarebbe più opportuno definirlo "Urban Test" per come lo abbiamo pensato.
Chi si aspetta chilometri e chilometri percorsi a manetta con la Star, o strane prove volte a dimostrare chissà cosa rimarrà deluso, perché abbiamo pensato che il test più probante per il classicheggiante scooter indiano sarebbe stato semplicemente… l’uso quotidiano nella città più caotica d’Italia: Roma!

PANE QUOTIDIANO: BUCHE, SANPIETRINI E ROTAIE
Del resto, quale banco di prova più veritiero dell’uso quotidiano sulle strade disastrate del comune di Roma? Tutti sanno che sanpietrini, buche e tombini capitolini sono quanto di peggio la ciclistica di uno scooter possa incontrare e che il traffico di Roma non è secondo a nessuna metropoli europea. A ciò aggiungiamoci pure che chi utilizza quotidianamente lo scooter per recarsi a lavoro o all’università, di solito non ha neanche il tempo per gonfiare le gomme. Quanti di noi escono di casa al mattino con i minuti contati per arrivare in ufficio, e saltano i sella partendo a manetta a motore freddo perché non c’è neanche il tempo di far scaldare il motore? Quasi tutti, non negate…

Ecco: queste sono sicuramente, a nostro avviso, le migliori condizioni per provare uno scooter e la nostra Star 200 è stata sottoposta al "tran-tran" quotidiano della redazione per un periodo di oltre tre mesi.
Periodicamente vi racconteremo come sta andando il test e come se la cava la simpatica Star, iniziando subito dalla sua caratteristica più evidente: piace alla gente! Basta parcheggiarla in una via del centro per vedere i curiosi che si fermano a guardarla, o farci un giro per Roma e incontrare le facce interessate degli scooteristi al semaforo, che cercano il marchio bianco e azzurro e non lo trovano. Alla partenza poi, si avvedono che la Star non emette fumo bianco spernacchiando a tutto andare, e i più esperti si affiancano al semaforo seguente chiedendo: "Ma è quattro tempi?". Alchè la risposta standard è: "Sì, e non solo…"

Appuntamento alla prossima settimana per i primi riscontri del nostro Long Test con la LML Star 200 4T.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Test , monocilindriche , strada , scooter , curiosità , mercato , test , vintage , prove


Top