Attualità e Mercato

pubblicato il 2 gennaio 2012

Tutor, cartello illegale: multe annullate

Succede sulla Secante di Cesena

Tutor, cartello illegale: multe annullate

Ha la nomea di essere infallibile, uno strumento implacabile per chi corre troppo; ma ogni tanto arriva qualche notizia eclatante a scalfirne il mito: parliamo del Tutor, l’apparecchio che misura soprattutto la velocità media. Un sistema così complesso, fatto di spire, media calcolata fra due punti, rispetto della segnaletica e della privacy, ma non è così raro vedere le sue multe annullate. La più recente "sconfitta" per il Tutor riguarda il posizionamento sulla Secante di Cesena. Vediamo perché.

Tunnel della Secante modernissimo, cartelli nuovissimi, sistema Tutor futuristico. Allora dov’è il problema? Semplice: i cartelli, all'ingresso del sottopasso, indicano la presenza del Tutor. Ma non lo fanno nel modo invece imposto dalla legge: il limite di velocità di 90 km/h non viene ripetuto nella corsia di sorpasso nello stesso senso di marcia. Questione anche di distanze fra cartello e telecamera. Ecco il guaio. L’articolo 104 comma 3 del Regolamento del Codice della strada dice: "I segnali di prescrizione devono essere posti sul lato destro della strada. Sulle strade con due o più corsie per ogni senso di marcia devono adottarsi opportune misure, in relazione alle condizioni locali, affinché i segnali siano chiaramente percepibili anche dai conducenti dei veicoli che percorrono le corsie interne ripetendoli sul lato sinistro o al di sopra della carreggiata". Se c’è invece difformità, in caso di multa, il ricorso al Prefetto o al Giudice di pace è vincente.

Tutto è nato da Mario Assirelli, Segretario Generale vicario del SULPM (Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Municipale), che vuole fare un esposto alla Procura e al Sindaco di Cesena contro chi è responsabile di quella strada: "È assurdo che un’amministrazione, a conoscenza del fatto che i ricorsi al giudice di pace vengono vinti in automatico, continui a obbligare il cittadino a presentare le opposizioni".

Non è la prima volta che il Tutor della Secante di Cesena finisce nell’occhio del ciclone. Nel 2009, molti automobilisti si accorsero di aver ricevuto multe "gemelle", con velocità identiche, anche nei decimali. In particolare, il Tutor segnava spessissimo i 92,74 km/h. Un bel mistero…

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , codice della strada , multe


Top