Novità

pubblicato il 5 dicembre 2011

Confederate X132 Hellcat: ora è realtà!

45.000 dollari per avere un mezzo esclusivo...

Confederate X132 Hellcat: ora è realtà!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Confederate X132 Hellcat - anteprima 1
  • Confederate X132 Hellcat - anteprima 2
  • Confederate X132 Hellcat - anteprima 3
  • Confederate X132 Hellcat - anteprima 4
  • Confederate X132 Hellcat - anteprima 5
  • Confederate X132 Hellcat - anteprima 6

Confederate Motorcycle, un nome che non sarà certo nuovo ai nostri lettori. Iniziammo a parlarne già tre anni fa, quando vi mostrammo le immagini della C120 Renaissance Fighter. Poco dopo toccò alla P120 Fighter Combat, poi in versione P120 Fighter Black Flag, fino alla C3 X132 Hellcat (una preserie).

E’ proprio di quest’ultima che vogliamo parlare, moto pronta alla produzione (vi mostriamo dunque la versione definitiva N.d.R.) e che perde una sigla per diventare solo X132 Hellcat. Nasce a Birmingham in Alabama, ed è frutto di 21 anni di esperienza. "La X132 Hellcat è la massima espressione ingegneristica e d’architettura che fonde la nostra ispirazione, i nostri propositi e la nostra cultura. Il frutto di 21 anni di costruzioni e progettazioni di moto per ottenere ciò che volevamo fare…", così ha commentato H.Matthew Chambers, Fondatore, Dirigente e CEO della Confederate Motors, Inc..

2.163 CC!
E’ equipaggiata con un propulsore bicilindrico S&S da 2.163 cc il cui basamento è ricavato da un blocco pieno di 180 kg di lega Anticorodal 6061 della quale ne restano solamente 16,8 kg, tutto per 132 cavalli totali ed una coppia mostruosa di 203,3 Nm! Il cambio è un 5 rapporti (ravvicinati).

CICLISTICA
Quanto alla ciclistica, il telaio è formato da una trave ricurva principale in acciaio e piastre posteriori in lega leggera, mentre il forcellone posteriore è a due bracci sovrapposti. La forcella è una Marzocchi da 50 mm regolabile nel precarico, nella compressione (alte e basse velocità) ed in estensione. Quanto al monoammortizzatore, è collegato direttamente al forcellone ed è anch’esso pluriregolabile.

I cerchi ruota sono in fibra di carbonio (ant. Pirelli Supercorsa SP 120/70 ZR; post. Pirelli Supercorsa SP 190/55 ZR), i dischi freno sono carboceramici e le pinze radiali sono griffate Beringer all’anteriore (a quattro pistoncini) e Brembo monoblocco (a due pistoncini) dietro. Il peso della moto è di 226.79 Kg.

Quanto all’estetica, non si può che rimanere a bocca aperta. Tutto è concentrato nella parte centrale del motoveicolo ed anche quelli che possono essere elementi strutturali, sono anche elementi che "fanno il look" esclusivo della moto. Il codone non esiste, ma c’è solo una sella imbullonata su un telaietto in alluminio e dietro di questa troviamo una luce a led. All’anteriore invece, vi è un fanale che include le varie luci e gli indicatori di direzione. Tutto è curatissimo e spiccano molti particolari dell’italiana Rizoma (vedesi il filtro aria…), mentre la strumentazione prevede un elemento circolare che include il contagiri analogico, e nella parte inferiore un piccolo pannello digitale.

La X132 Hellcat costa 45.000 dollari fino al primo marzo 2012, e passerà poi a 49.500 dollari. Per chi volesse prenotarla, basta andare sul sito Work and Cycle.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , strada , bicilindriche , special , custom


Top